Indietro
menu
Cattolica Turismo

Cattolica chiude un anno positivo per il turismo: presenze in aumento del 4%

In foto: una veduta serale del Municipio di Cattolica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 31 dic 2015 10:44 ~ ultimo agg. 13:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si chiude in positivo il 2015 turistico di Cattolica. Da gennaio a novembre in base ai dati dell’ufficio statistica provinciale, la Regina fa segnare un + 3,9% di presenze (1.827.725) e una crescita anche di arrivi (326.288, 16.444 in più del 2014). L’amministrazione, in una nota, raffronta anche l’andamento turistico 2015 con quello di 2013 e 2012 evidenziando un costante aumento di turisti e pernottamenti (quasi 100mila presenze in più rispetto a 4 anni fa).
Per quanto riguarda l’estero, Cattolica esercita un appeal particolare su Germania (74.712 pernottamenti), Svizzera (50.254) e Francia (37.358). In Italia invece i turisti arrivano prevalentemente dalla Lombardia (quasi 594mila pernottamenti), seguita da Emilia Romagna (oltre 248mila pernottamenti) e Piemonte (146.802 pernottamenti).

“Apprendiamo con grande piacere come la domanda turistica su Cattolica sia aumentata sensibilmente” – commenta il primo cittadino Piero Cecchini“I dati pubblicati dall’Ufficio Statistica della Provincia di Rimini testimoniano l’efficacia delle nostre politiche turistiche. In questi quasi 5 anni di governo abbiamo lavorato moltissimo in questa direzione, potenziando l’offerta di eventi e di intrattenimento a 360 gradi. Da non dimenticare la rivitalizzazione dell’Arena della Regina, contenitore di eventi di alto profilo, così come lo è il Teatro della Regina che anche quest’anno propone un palinsesto di qualità. A livello di Amministrazione abbiamo cercato di creare uno sfondo ottimale in grado di catturare l’attenzione dei turisti, in particolar modo delle famiglie, cercando di instaurare un rapporto di reciproca collaborazione tra pubblico e privato. Speriamo che anche le strutture ricettive della città accompagnino lo sforzo dell’Amministrazione in tal senso”.

Notizie correlate
di Redazione