Indietro
menu
Economia Provincia

Capitale civile e sviluppo. Zamagni parla del caso Rimini

In foto: Stefano Zamagni
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 14 dic 2014 10:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.001
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lo sviluppo di Rimini passa dal suo capitale civile. L’economista Stefano Zamagni sarà il protagonista dell’incontro “Sviluppo locale e capitale civile,il caso Rimini”, in programma martedì 16 dicembre alle ore 17.30 a Palazzo Buonadrata, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini in corso d’Augusto – RImini.

Il riminese Stefano Zamagni, invitato dalla Fondazione e dall’Università popolare “Igino Righetti”, è un profondo conoscitore della realtà economico-sociale della realtà riminese e preoccupato del suo futuro. L’economista dell’Università di Bologna cercherà di mostrare come fattore decisivo di sviluppo di un territorio sia il capitale civile, vale a dire la volontà e la capacità dei cittadini di cooperare per porre in atto processi deliberativi che spingano verso obiettivi di utilità comune.
Il paradosso è che Rimini non scarseggia, anzi è ricca di capitale sociale (tante associazioni, gruppi, movimenti) e di capitale umano. Ci si domanda come sia possibile, con che stile di governo della città e del territorio, raggiungere un livello di cooperazione all’altezza delle sfide che il tempo di crisi esige.