Indietro
giovedì 26 novembre 2020
menu
Icaro Sport

Rimini Calcio: Salvatore Campilongo fa il punto dopo 12 giorni di ritiro

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 8 ago 2014 16:40 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La partitella di allenamento di giovedì con il MonosPolis ha chiuso i primi 12 giorni di duro lavoro nel ritiro biancorosso a Norcia. Un test che, al di là della condizione fisica ancora non ottimale e del risultato finale di 3-1 per i pugliesi, è servito al tecnico Salvatore Campilongo per farsi un’idea del “reparto giovani” e valutare sul campo i calciatori aggregati in prova. Per questo l’allenatore biancorosso nel primo tempo ha
optato per una formazione con ben 9 “Under” in campo.

“Queste partite mi servono per valutare chi nel campionato che ci apprestiamo ad affrontare ci può stare e chi invece no. Sarà un campionato lungo e difficile, ho fatto la serie D e l’ho anche vinta, quindi posso dirlo con certezza perché la conosco bene. Nel primo tempo ho visto anche buone trame da parte dei ragazzi, contro una formazione con tanti giocatori esperti, che hanno un passato importante in LegaPro e che lavorano insieme già da due anni. E’ stato difficile affrontarli per i nostri giovani, ma l’ho fatto apposta per capire chi dei tanti giocatori in prova possa andare bene per la nostra stagione”.

Il “cantiere Rimini” sta dunque prendendo forma. E nella ripresa, quando Campilongo ha schierato una formazione più esperta, anche la partita si è riequilibrata.
“Con qualche over in più siamo andati certamente meglio. Abbiamo fatto benino e mi va bene così, perché con tutti i carichi di lavoro che hanno i ragazzi nelle gambe sarebbe stato impossibile per loro fare meglio. Abbiamo preso un gol per un errore individuale che può capitare, ma è anche vero che abbiamo concesso agli avversari solamente quel tiro, creando invece alcune buone situazioni e andando anche a segno contro una squadra molto attrezzata”.

La condizione fisica però è ancora parecchio indietro.
“Abbiamo lavorato davvero tanto in questa prima
parte del ritiro, compresa la mattina prima del test. Sarei preoccupato se così non fosse. Stiamo lavorando per portare la squadra in condizione per il 7 settembre, quando comincerà il campionato. I ragazzi sono tutti nuovi, stiamo facendo un percorso di crescita, ma serve ancora tempo per trovare le giuste sinergie. Agosto serve a cementare il gruppo e a fare valutazioni, non certo per commentare il risultato delle partitelle. Calcio d’agosto non ti conosco”
chiosa Campilongo con una battuta.

Notizie correlate
di Redazione