Indietro
menu
Rimini

Piscina comunale chiusa per lavori fino al 28/9. Prorogato contratto col gestore

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 16 ago 2014 13:04 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si procederà inoltre al rifacimento della pavimentazione del piano vasca, a oggi gravemente usurato.
Le opere di manutenzione saranno a cura
della Sport Management, che si farà carico anche delle spese che ammontano a circa 45mila euro.
Il gestore ha comunicato che i complessi lavori si concluderanno il 28 settembre: in particolare i lavori nel piano sottovasca prevedono che gli
operai lavorino in un ambiente ristretto e non areato, dovranno dunque osservare precauzioni e condizioni di lavoro particolari che richiedono un
tempo più lungo per il completamento degli interventi.
La piscina riaprirà al pubblico il 29 settembre.
Il via libera ai lavori è arrivato dopo l’approvazione da parte della Provincia di Rimini, ente proprietario dell’impianto, della proroga del
contratto di comodato d’uso gratuito della piscina, che sarebbe scaduto il 31 agosto 2014.
Ottenuta la proroga dalla Provincia, la giunta comunale ha quindi approvato il piano di interventi urgenti per la piscina presentato da Sport Management e ha prorogato il contratto in essere con la società per la gestione dell’impianto per un triennio, tempo utile per rientrare degli investimenti fatti per questi
lavori.
Una proroga necessaria – spiega l’Amministrazione Comunale – per garantire alla città un impianto natatorio pubblico in attesa della realizzazione della nuova struttura comunale dedicata al nuoto, Aquarena che sorgerà nella zona dell’ex Fiera.

“Erano interventi non più rimandabili – precisa l’assessore allo Sport del Comune di Rimini Gian Luca Brasinie che sono necessari per consentire il normale utilizzo della piscina almeno fino a quando non sarà pronto il nuovo impianto comunale. Ci rendiamo conto che la piscina dovrà restare chiusa per più di un mese, ma dopo un rapido confronto con le associazioni del nuoto abbiamo condiviso che chiudere l’impianto in un altro periodo, magari in concomitanza con il periodo delle festività
natalizie, avrebbe creato maggiori disagi”
.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Lamberto Abbati
 
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO