Indietro
martedì 1 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Francesco Bedetti torna agli Angels Santarcangelo

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 22 ago 2014 10:30 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli Angels Santarcangelo comunicano di aver raggiunto un accordo annuale per la stagione 2014/2015 di Serie C con Francesco Bedetti.

Francesco, nato il 20 gennaio del 1993, cresciuto nel settore giovanile Angels, è un giocatore di 195 centimetri, in grado di ricoprire sia il ruolo di ala piccola che di ala grande.

Uscito dal settore giovanile clementino (dopo aver esordito in DNA a Santarcangelo), nella stagione 2012/13 ha giocato per la Bakery Piacenza in DNB (la vecchia B2), registrando cifre e minutaggio interessanti.

Nella stagione appena conclusa, Francesco ha militato in DNC nella Dado San Marino. In regular season ha fatto registrare 15 punti di media tirando con il 45% dal campo, 5 falli subiti e 4 rimbalzi a partita; nei playoff ha aumentato il suo rendimento a 16 punti (con il 62% dal campo) e 6 falli subiti.

Al momento Francesco è infortunato a causa della rottura del legamento crociato.

Francesco, come sta procedendo il recupero?
«Abbastanza bene, ancora sono vincolato e non posso fare tante cose; tra un po’ di tempo inizierò a correre e lì verrà il bello. Per il momento vado in piscina, dove mi posso muovere come mi pare. Inoltre svolgo anche del lavoro alla Fisiokinetica, però fino a che non potrò correre la strada del recupero sarà lunga».

Cosa ti ha spinto a tornare a casa?
«Tralasciando l’infortunio, giocare per Santarcangelo piacerebbe a tutti, inoltre anche la società mi ha sempre trattato nel migliore dei modi e una persona non può sempre e solo ‘prendere’. Ora è arrivato il momento di contraccambiare e, nonostante la possibilità di trovare squadra a gennaio, ho scelto gli Angels per il gruppo, visto che conosco tutti i ragazzi, ma soprattutto per la serietà e la professionalità con cui qui si lavora».

La serie C l’hai già affrontata, che campionato è?
«La serie C è un campionato a livello fisico molto tosto, specialmente l’anno scorso nel girone veneto, dove il livello tecnico era più basso rispetto a quello che abbiamo in Emilia Romagna, però le squadre erano tutte ben attrezzate. Ci sarà da divertirsi».

Francesco indosserà la maglia numero 14.