lunedì 10 dicembre 2018
di    
lettura: 2 minuti
ven 20 giu 2014 19:13 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 75
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 2 minutes

Riscatto T&A nella partita contro Nettuno (12-0 al 7°). I Campioni d’Italia, dopo aver perso nella serata precedente contro i padroni di casa dei Pioniers, si rifanno nel derby targato Italian Baseball League e rimangono in corsa per la finale di domenica. Per qualificarsi, capitan Martignoni (oggi pitcher vincente) e soci dovranno battere domani i francesi del Rouen (ore 13).

Il match odierno è filato via subito liscio per i Titani, con cinque punti alla prima ripresa che scavano un solco troppo ampio per essere colmato. Macaluso raggiunga la prima su errore di Sforza, Vasquez è passato in base da Florian e Jairo Ramos spara oltre le recinzioni il secondo lancio su di lui del partente nettunese (3-0). È un fuoricampo da tre punti che galvanizza la squadra e apre una forbice mai più ricomposta. La T&A non si ferma e al 1° arrivano anche singolo di Mazzuca, doppio di Reginato (4-0) e valida di Morreale che sigla un perentorio 5-0 a tabellone.

Sul monte di lancio intanto il capitano mostra sicurezza ed è toccato solamente da Pezzullo al 2° inning (doppio), ma quella rimarrà l’unica valida della partita per la squadra laziale. Ottima prova e one-hit di Martignoni, che resta in campo per 7 inning e non concede nemmeno una base ball.

Al 2° i Titani non sfruttano un doppio di Albanese e l’arrivo in base di Macaluso (colpito), con Avagnina che batte in doppio gioco e Vasquez che non porta a casa l’uomo in terza. Poco male obiettivamente, perché già al 4° arrivano 3 punti che danno ancor più sicurezza: singolo di Morreale, doppi di Imperiali (6-0) e Macaluso (7-0) e singolo di Vasquez per l’8-0.

Arriva poi il punto del 5° inning (doppio di Reginato e singolo di Pulzetti, 9-0) e soprattutto quelli del 6° che portano la T&A oltre la soglia della “manifesta”. Dopo i singoli di Reginato e Avagnina, è la valida del pinch hitter Daniele Cenni a portare San Marino sul 10-0, con il successivo doppio del puntuale Pulzetti che manda a tabellone un ormai perentorio 12-0.

Mancano tre out per la vittoria anticipata e al 7° il capitano non tradisce: Giordani, Paoletti ed Evangelista finiscono eliminati al volo dagli esterni, la T&A s’impone 12-0 per “manifesta”.

T&A SAN MARINO – NETTUNO 12-0 (7°)
NETTUNO: Caradonna ss (0/3), Giordani ec (0/3), Paoletti ed (0/3), Evangelista r (0/3), Pezzullo dh (1/2), Scorziello 1b (0/2), Sforza 3b (0/2), Giusti 2b (0/2), Cestarelli es (0/2).

T&A: Macaluso ec (1/3), Avagnina es (1/4), Vasquez ss (1/3), Ramos dh (2/4), Mazzuca (Cenni 1/1) 3b/1b (1/3), Reginato ed (2/4), Morreale (Pulzetti 3b 2/2) 1b (2/2), Imperiali 2b (1/4), Albanese r (2/3).

NETTUNO: 000 000 0 = 0 bv 1 e 1
T&A: 500 313 X = 12 bv 16 e 1

LANCIATORI: Florian (L) rl 6, bvc 16, bb 1, so 6, pgl 11; Martignoni (W) rl 7, bvc 1, bb 0, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Ramos (3p. al 1°). Doppi di Pezzullo, Macaluso, Reginato (2), Pulzetti, Imperiali e Albanese.

Loriano Zannoni
Ufficio stampa T&A San Marino Baseball

Notizie correlate