Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
Icaro Sport

Volley C donne. Rimini Pallavolo-SG Volley Rimini 3-2

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 21 ott 2012 14:52 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

IL TABELLINO
Rimini Pallavolo-SG Volley Rimini 3-2 (25-14; 17-25; 25-16; 17-25; 15-10)

SG VOLLEY RIMINI: GAMBUTI 1, VENTURI 14, ROCCIOLETTI 5, LOFFREDO 8, MORELLI 2, PALAZZETTI 14, BUCCELLI 4, ANGARANO (L) 1, RINALDI 0, GUERRA 2, NOVELLI ne. All. BIANCHINI TIZIANO.

La seconda di campionato di C femminile propone una “classica” fra Rimini Pallavolo e SG Volley Rimini, che si ritrovano nello stesso campionato con obiettivi diversi. Rimini Pallavolo è attrezzata per le parti alte della classifica, SG Volley reduce da una retrocessione, mira a consolidare il gruppo e far crescere le giovani.
Un folto pubblico ha assistito alla gara che è iniziata con Rimini subito in vantaggio. L’SG Volley resta sotto nel punteggio di poche lunghezze, ma non riesce a raggiungere la parità. Già sul 6-2 il primo time out di SG Volley che lotta ma non riesce ad incidere in battuta e in attacco. Altro break di Rimini che si porta sul 15-10. Il set si chiude sul 25-14 per la Rimini Pallavolo.

Si comincia il secondo set e questa volta i ruoli sono invertiti. Rimini abulica e svogliata lascia campo all’SG, che trova buone ricezioni e difese. Le esperte Loffredo (nella foto) e Venturi fanno valere il loro potenziale e tengono sotto Rimini; in breve il tecnico Bertaccini si gioca i suoi due time out, il primo sul 5-10 il secondo sul 9-16 ma non ci sono reazioni delle giocatrici che subiscono i muri di Palazzetti e le efficaci battute del capitano Gambuti. Il set si chiude 17-25 con un errore in battuta di Rimini.

Si ricomincia da capo nel terzo parziale, con le due squadre, ora senza nessun timore riverenziale, che giocano punto a punto fino al 7 pari, poi Rimini è protagonista di un break che obbliga coach Bianchini a cambiare la centrale Buccelli con la Morelli. Il cambio non sortisce evidenti mutamenti al gioco dell’SG, che rimane sotto di quattro punti. Time out dell’SG sul 17-13 e sul 22-16, ma i giochi sono ormai fatti e il set si chiude sul 25-16.

Il quarto set è probabilmente il set più bello del match, con le squadre che si fronteggiano ancora punto a punto, ma dal 7-10 Rimini perde la concentrazione. La sensazione è che l’SG abbia in mano il set, e in effetti al primo time out sul 7-12 il distacco è già notevole e sarà destinato ad incrementare. Ora il pallino è nelle mani di San Giuliano, che con bordate di Venturi e belle difese riesce a strappare nuovamente il pareggio di set dopo due set ball annullati.

Nel tie-break il tifo cresce e alcune decisioni arbitrali lanciano Rimini, che prende un leggero vantaggio. Si cambia campo con Rimini avanti 8-4. Un breve colpo di coda dell’SG, che impensierisce Bertaccini, che non vuole saperne di perdere questo derby e ferma il gioco sul 10-8. Alcuni banali errori dell’SG portano Rimini al primo match ball, che però viene annullato. La buona volontà di SG Volley c’è ma non basta e il primo derby stracittadino di Rimini va alla Rimini Pallavolo, che vince il quinto set 15-10.

Sabato 27 ottobre alle ore 19 l’SG Volley Rimini affronterà al PalaBriolini la Romagna Est di Bellaria. Sarà ancora derby.

Anna Rossi
Ufficio Stampa SG Volley Rimini