Indietro
mercoledì 28 luglio 2021
menu
Icaro Sport

Volley B1 donne. Viserba Volley Rimini-Savino del Bene Scandicci FI 3-0

di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 28 ott 2012 07:56 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

IL TABELLINO
Viserba Volley Rimini-Savino del Bene Scandicci FI 3-0 (25-8, 25-17, 25-17)

Viserba Volley Rimini: Ambrosini n.e., Montani 10, Zuccarini 18, Zucchini n.e., Peroni 0, Pironi n.e., Morolli 4, Masoni 9, Giusti n.e., Argentati 4, Arcangeli lib., Miola 10. All.re Solforati.

Battute vincenti 9, battute sbagliate 8, muri 3, errori 10.

Savino del Bene Scandicci: Cecchi 1, Buono 2, Agresti lib., De Fonzo 5, Nale 5, Salvia 2, Cecconi n.e., Crepaldi 3, Bacci n.e., Baldini 0, Ronconi 7. All.re Latini.

Arbitri: 1° Nampli Pg e 2° Bacchi Pg.

Durata: 1h e 15 min.

Spettatori: 300 circa.

Un eccellente Viserba Volley entusiasma i tifosi che gremiscono il PalaRinaldi e liquida il Savino del Bene con un perentorio 3-0 che non lascia spazio a discussioni.

Nel primo set, Solforati, schiera il sestetto tipo con Morolli in regia, Miola opposta, Masoni e Zuccarini schiacciatrici, Montani ed Argentati al centro. Le viserbesi partono forte e con Morolli in battuta vanno subito 5-0. Scandicci frastornato cerca di reagire ma le ragazze di Solforati sembrano incontenibili e continuano a mettere in difficoltà la ricezione avversaria portandosi sul 11-1 e costringendo l’allenatore avversario a chiedere il secondo time out. Ma la squadra di casa non si lascia distrarre in infila una serie positiva fino al 16-1. Neppure la girandola di cambi della Savino del Bene ottiene risultati ed in breve si arriva sul 23-5. Qualche disattenzione della squadra di casa porta le toscane fino a 8 poi ci pensa Zuccarini, che da posto 6, con un attacco vincente chiude il set 25-8.

Il secondo set inizia sulla falsa riga del primo, con lo Scandicci che fatica oltre misura a contenere le battute della squadra di casa ed il Viserba Volley che in un attimo si porta sul 6-2. Latini riprende la girandola di cambi e spezza il ritmo delle viserbesi che commettono 3 errori consecutivi, portando le avversarie allo 8 pari. A questo punto le romagnole accusano un leggero calo sbagliando qualcosa in più e per la prima volta le ospiti rialzano la testa e passano a condurre 12-13. Il time out di Solforati riporta ordine fra le file della formazione di Viserba che torna in campo determinata. Muro e difesa ricominciano a funzionare a dovere e la squadra di casa infligge un pesante parziale di sei a uno alle avversarie. Sul 18-14 la Savino del Bene prova a rialzare la testa ma una difesa attenta ed una Zuccarini scatenata (risulterà la migliore in campo a fine gara) permettono al Viserba Volley di chiudere il set 25-17.

Il terzo set si apre all’insegna della parità. Le due formazioni procedono punto a punto ed al primo time out tecnico il Viserba è davanti di un soffio. Lo Scandicci cresce un po’ nel fondamentale di battuta ed il Viserba fatica un po’ a trovare soluzioni d’attacco valide anche se riesce a mantenere il vantaggio. Sul 14- 9 va in battuta Argentati, che mette in grossa difficoltà la ricezione avversaria. Per contro muro e difesa di Viserba funzionano bene e permettono alle biancorosse di andare più volte a segno in attacco. Sul 23-15 le toscane hanno un ultimo colpo di coda ma il Viserba oggi non ha tentennamenti e chiude 25-17 set e partita fra gli applausi ed i cori della tifoseria.

“E’ stata una partita senza sbavature, ci dice un sorridente Solforati. Contrariamente a quanto successo sabato scorso, abbiamo mantenuto un’alta concentrazione ed intensità per tutta la partita. L’unico cedimento lo abbiamo avuto nel secondo set quando dal 8-5 per noi siamo finiti 12-14 per loro. La battuta è stata il fondamentale chiave di questa gara e la correlazione muro/difesa su attacco di palla alta è stata impeccabile”.

Sicuramente lo Scandicci visto ieri al Pala Rinaldi non era in una delle sue giornate migliori, ma molto merito va alle ragazze del Viserba Volley che con una battuta aggressiva ed un contrattacco capace di sfruttare ogni occasione punto hanno impedito alle toscane di crescere e diventare pericolose.

Paola Albini
Ufficio Stampa Viserba Volley

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)