Indietro
menu
Cronaca Rimini

Rapina in villa a Marina Centro. Identificati gli autori, nomadi siracusani

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 29 ott 2012 12:04 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si tratta di un 24enne rom, pregiudicato per reati dello stesso tipo, legato all’etnia dei Camminanti, presenza di recente più volte segnalata a Rimini, e di un 50enne. Per il primo è scattato il decreto di fermo da parte del PM Gengarelli.
Gli inquirenti hanno già forti indizi però anche sull’altro complice, quello che si finse postino. I due avevano fatto alcuni sopralluoghi nei pressi della villa in estate, senza dare nell’occhio. A tradirli è stata un’impronta. Solo uno dei due infatti aveva i guanti. Entrambi sono ricercati e gli inquirenti ritengono di poterli catturare a breve.
Le donne hanno riconosciuto le foto segnaletiche.
Erano tra i nomadi siracusani che stazionavano a casa pomposa, fotosegnalati e allontanati un paio di volte.
In quella casa non ci erano mai entrati ma, grazie ai sopralluoghi, era come se la conoscessero a memoria. Dopo avere aggredito e immobilizzato la badante 50enne avevano subito chiesto di andare nella stanza blindata dove erano conservati gli oggetti di valore. Le donne, mentre i ladri armeggiavano, erano state legate. Alla fine però hanno lasciato un’impronta che, seppur “timida” come la definiscono gli inquirenti, è stata rintracciata dalla Scientifica che per quattro ore ha pennellato tutta l’abitazione alla ricerca di indizi.
Una vicenda alla luce della quale la Polizia invita a diffidare da chi, anche in modo innocuo, chiede informazioni su case o inquilini. Da qui i malintenzionati possono trarre indicazioni utili per furti o truffe.

Notizie correlate
di Redazione