giovedì 17 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 12 set 2012 17:28 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il 23 gennaio avevano rapinato la filiale del Monte dei Paschi in via Parmense. Uno dei due è entrato, e con un cutter ha intimato ai dipendenti di aprire la porta al secondo. Il cilindro di vetro si apre a metà, e il complice lo forza a mani nude. Bottino 8.600 euro. Prima di fuggire volevano anche il denaro delle altre casse, chiuse però a tempo. Il giorno dopo ci riprovano a Villalta di Cesenatico, ma vengono arrestati dai Carabinieri. Grazie allo scambio di informazioni con Rimini, il 31enne Giovanni Marietta è riconosciuto dalle immagini video del Monte dei Paschi. Il 22enne Cristian Salamone invece è tradito dalle impronte digitali: il RIS di Parma le identifica come quelle lasciate sulla porta il giorno prima. E non è finita: le indagini, sempre grazie a immagini registrate, portano a identificare i due, entrambi catanesi, come gli autori della rapina alla Carim di via Marecchiese del 22 novembre scorso, con 32.000 euro di bottino.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna