venerdì 18 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mar 11 set 2012 17:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

un ordine del giorno del consigliere di Italia dei Valori sulle casette per l’acqua è stato bocciato con voti contrari dalla stessa maggioranza. La motivazione era che la Giunta stava lavorando a un progetto sullo stesso tema.
Nei mesi scorsi, più di una volta Brunori si era discostato dalle linee dalle linee della maggioranza astenendosi o non partecipando a votazioni importanti, come quella sulla sanatoria in spiaggia.
A esprimere i malumori del resto della coalizione è stato ieri anche Savio Galvani, della Federazione della Sinistra, che ha lamentato le ripetute assenze di Brunori dalle riunioni di maggioranza e un atteggiamento isolato.
In difesa di Brunori oggi interviene Carlo Bulletti, vicepresidente della Provincia e responsabile regionale degli Enti Locali per Italia dei Valori:
“Stefano Brunori non è stato eletto per stare a cuccia del partito di maggioranza o di altri aggregati imprecisati, ma per collaborare nella difficilissima amministrazione di questa città –, spiega in una nota al vetriolo –
Termine che implica una necessaria reciprocità, ma che invece vediamo trasformato in un tentativo di sudditanza”.
Fino ad adombrare “una waiting list per un paio di poltrone che l’Italia dei Valori”.

Altre notizie
di Redazione
elezioni amministrative

Bene comune e pace sociale

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna