Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia San Marino

Depositi e immobili sospetti a San Marino e Rimini. Rogatoria internazionale

In foto: Un funzionario francese della commissione europea è stato oggetto di una rogatoria internazionale inviata a San Marino per un'indagine che lo vede coinvolto per fatture false e divulgazione di informazioni confidenziali.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 30 nov 2010 16:01 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il funzionario, P. D. di 56 anni, ha avuto in passato incarichi come capo delegazione in Serbia e capo della sezione riforme istituzionali della
delegazione della commissione europea in Russia. Il funizoanrio aveva avuto rapporti con una società internazionale che gestisce appalti in Ucrania, Slovenia e Lituania: a loro avrebbe trasmesso informazioni che aveva grazie al suo ruolo.

Gli inquirenti cercano riscontri su possibili depositi bancari o rapporti con fiduciarie o trust sammarinesi. La richiesta di collaborazione giudiziaria avanzata dalla Procura parigina è dovuta anche a delle proprietà immobili riconducibili al francese a Santarcangelo.
Sotto la lente degli inquirenti ci sono alcune fatture sospette: alle autorità sammarinesi, sarebbe stato chiesto aiuto per appurare
l’esistenza di conti correnti cifrati in banche sammarinesi e di verificare le eventuali proprietà.