Indietro
giovedì 29 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Boxe. Alex Damato Campione regionale pesi Leggeri

In foto: Damato ha battuto in finale Manuel Vignali, atleta della Tramvieri Bologna che era favorito in virtù 39 match disputati contro i 16 di Damato.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 8 nov 2010 16:01 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alex Damato, pugile della Boxe Riccione, ha conquistato il titolo di Campione Regionale Dilettanti pesi Leggeri domenica 7 novembre, giornata finale della competizione che si è tenuta al Palaterme di Riccione – si legge in una nota della Polcom -. Grazie a questo risultato, il boxeur misanese ha ora la possibilità di combattere per il titolo italiano assoluto nel prossimo dicembre a Napoli. Damato ha battuto in finale Manuel Vignali, atleta della Tramvieri Bologna che era favorito in virtù 39 match disputati contro i 16 di Damato.
Invece, l’allievo del maestro Ivan Cancellieri che nei quarti aveva sconfitto il ferrarese Giacomo Santolini e in semifinale il bolognese Maximiliano De Simoni, ha dato vita a un match molto intenso, giocato prima in punta di fioretto e poi negli scambi corti, sempre trovandosi a proprio agio contro un avversario che ha comunque risposto colpo su colpo. Per la Boxe Riccione e per tutta la Polisportiva Comunale à una soddisfazione
enorme. Damato in questa stagione agonistica aveva già vinto il titolo di Campione regionale Terza Serie; ma erano più di 15 anni che un pugile della colonia riccionese non conquistava un titolo così prestigioso. Gli ultimi, in ordine di tempo, erano stati proprio Ivan Cancellieri e Niccolò Baldi (quest’ultimo fra i debuttanti).
A questi regionali la Boxe Riccione si era presentata con altri due pugili. Andrea Cannoni, fra i mediomassimi, ha vinto la semifinale sconfiggendo il ravennate Ciriaco Grosso ma si è dovuto arrendere in finale all’italo-sammarinese della Boxe Valconca Ivan Stolfi. “Derby” equilibrato con Stolfi bravo a colpire e schivare, mandando spesso fuori tempo i pugni pesanti di Cannoni. Fuori agli ottavi invece il peso medio
italosammarinese della Boxe Riccione Massimiliano Moretti. Opposto al fortissimo Stefano Failla (51 match all’attivo contro i suoi 25), Moretti ha vinto il primo dei tre round in programma ma a metà del secondo ha clamorosamente finito la benzina, finendo per lasciare strada libera all’avversario.

Nei match di contorno hanno combattuto altri tre pugili della Boxe Riccione. Domenico Cardinale ha battuto Luca Vasini Mazzoli della Pugilistica Riminese in un match molto combattuto nel quale il medio di Ariano Irpino ha dato ancora una volta dimostrazione delle sue doti di aggressività e coraggio. Marianna Di Pietro (69 kg) ha perso con onore un match combattuto quantomeno alla pari contro la più esperta Silvia Bortot della Kami
Mestre (18 match per la veneta contro 4 della romagnola), dimostrando di aver fatto enormi passi in avanti e di aver trovato una sua cifra stilistica. Sconfitto, infine anche l’altro medio Elia Tagliati opposto al mestrino della Kami Filippo Noè.

(nella foto, Alex Damato commosso al verdetto)

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
di Roberto Bonfantini
VIDEO