Indietro
martedì 22 giugno 2021
menu
Icaro Sport

Basket. La Coopsette nella tana di Veroli con capitan Scarone

In foto: La Coopsette, che ha iniziato il 2008 con due sconfitte, affronta la seconda trasferta di fila dopo quella a Pavia di domenica scorsa. www.legaduebasket.it
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 19 gen 2008 10:05 ~ ultimo agg. 18 gen 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I biancorossi saranno di scena a Frosinone. Sarà un campo infuocato dopo l’epilogo dell’ultima gara, che ha visto Veroli incassare per mano della capolista Soresina la quarta sconfitta consecutiva, per un tecnico fischiato dall’arbitro Ciano, a 57 secondi dalla fine, al coach della Prima, Luigi Gresta, reo di aver ostacolato il rientro in difesa dell’americano della Vanoli Reynolds, caduto davanti alla sua panchina. In quel momento i giallorossi erano avanti 72-70 e stavano volando in contropiede. E’ finita invece 72-77. Un episodio che ha fatto infuriare il pubblico ciociaro, al punto che il palasport di Frosinone ha rischiato la squalifica (è poi arrivata invece una multa di 1.800 euro).
Veroli, che in classifica è a quota 10 e che aveva iniziato la stagione con in panchina il tecnico della promozione Franco Gramenzi (saltato a metà novembre), schiera in cabina di regia il 26enne Marco Rossi, cavallo di ritorno. L’ex Cimberio, play tascabile con i suoi 183 centimetri, nella mezzora a disposizione imbuca 9,6 punti con il 54,4% da due, il 42,9% dall’arco e l’84,8% dalla lunetta.
Poco più di un quarto d’ora a disposizione di Daniele Demartini, che l’11 del mese corrente ha compiuto 24 anni. Il play rodigino, l’anno scorso in A con Montegranaro, segna in media 3,6 punti con un ottimo 14/19 dalla media. Decisamente meno preciso dalla distanza (4/20).
La guardia da quintetto è Keith Carter, giocatore da piano superiore. L’ex Capo d’Orlando, Teramo, Napoli e Varese viaggia a 18,1 punti a gara, con il 55,5% dalla media ed il 34,3% dal perimetro. Per lui anche 5 carambole.
Da tre con la Vanoli è partito il 2.03 Marco Rossetti, approdato in giallorosso a fine novembre. 5,3 punti e 4,5 rimbalzi in 21,8 minuti per il quasi 28enne ex Reggio Emilia.
27,9 minuti per l’ex Capo d’Orlando Sotiris Gioulekas. Il 2.02 greco fattura 14,1 punti con il 37,7% dall’arco più 4,4 rimbalzi. Nonostante le cifre non lo boccino, si gioca un posto tra i dieci con l’italo-argentino Mario Josè Ghersetti, dal 2001 in Italia, in B con la Robur Sassari prima ed il Porto Torres poi, prima dell’approdo a Veroli. Il 2 metri di Buenos Aires, che mercoledì ha soffiato su 27 candeline, è un buon tiratore dai 6 metri e 25 (40%). 7,4 punti in media per lui, accompagnati da 4,3 rimbalzi.
Non sta trovando molto spazio (8,3 minuti) il 23enne anconetano Valerio Polonara. 2,2 punti per l’ex Jesi.
Due minuti totali per l’ala fruninate classe ’87 di 194 centimetri Marco Fiorini.
E’ arrivato il 4 gennaio, a dar manforte sotto le tabelle, l’ex Rimini Joey Beard. L’italo-americano, classe ’75, complice un virus nella prima uscita e la situazione falli nella seconda, non ha ancora fatto vedere il suo potenziale. 3,5 punti, 2,5 rimbalzi e 2 recuperi le sue cifre, in 20 minuti d’impiego. Dalla lunetta il 2.05 di Falls Church ha un pessimo 1/5.
Si muove nella pintura Tyrone Grant. Il newyorkese, che giovedì prossimo compirà 31 anni, pur non essendo un gigante (è alto 202 centimetri) ha buona tecnica e buon senso della posizione. Per l’ex Avellino, Teramo, Milano e Virtus Bologna 17,7 punti con il 58,2% da due e qualche licenza dall’arco (discreto 6/17). Subisce in media 6,7 falli (secondo in classifica nell’intera Lega), e dalla lunetta ha il 78,3%. E arpiona 9,3 rimbalzi. Cifre che gli consentono di essere al terzo posto nella classifica della valutazione. Troppe le 5,5 perse (è il più sciupone della Legadue).
E’ partito 8 volte in quintetto l’esperto pivot Pietro Bianchi. Il 35enne romano, alto 2 metri e 1, ha sempre giocato in piazze calde: Teramo, Scafati e Rieti. Non è un fattore in attacco (1,6 punti), ma si fa valere in difesa e nel lavoro sporco (3 rimbalzi e 2,1 recuperi).

Torna tra i dieci, in canotta biancorossa, Scarone. Il capitano ha bruciato le tappe, dopo l’operazione al piede. Difficilmente metterà piede in campo, ma il suo è un rientro importante dal punto di vista psicologico per i “granchi”.

All’andata Rimini si impose 86-77. Fischiano Di Modica di Ragusa, Provini di Udine e Giovanrosa di Roma.

Palla a due alle 18,15, con diretta su radio Icaro. La partita sarà proposta su èTV Romagna lunedì sera alle 23.

In “Anteprima basket” (questa sera alle 19,25 su radio Icaro) intervista al vice-allenatore della Coopsette, Massimo Galli.