venerdì 18 gennaio 2019
In foto: La polizia ha sgominato una potente organizzazione che sfruttava ragazze cinesi tra Rimini e Milano.
di    
lettura: 1 minuto
ven 27 gen 2006 09:18 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E proprio nel capoluogo lombardo ieri mattina sono stati arrestati 8 ‘teste di serpente’, come definiscono i cinesi coloro che li fanno entrare in modo illegale in altri
paesi, occupandosi dal viaggio ai documenti falsi.
Nell’indagine milanese l’attività del gruppo criminale è stata fermata grazie ad intercettazioni telefoniche e pedinamenti che, oltre al traffico
di clandestini, hanno portato alla scoperta di alcune case di
appuntamenti tra Milano e Rimini. Gli investigatori hanno spiegato che il gruppo utilizzava permessi rilasciati a Pechino dalle sedi
diplomatiche dei paesi di area Schengen. A fine viaggio, le
comitive o i singoli trovavano ad attenderli le ‘teste di
serpente’, cioè i referenti dell’agenzia.
Le ragazze cinesi che venivano utilizzate nella prostituzione
non hanno subito né minacce né violenze. Il reato contestato agli arrestati è associazione a delinquere, induzione e sfruttamento della prostituzione.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Mostra sulle ludopatie

Fate il vostro gioco

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Rimini Rimini Social

Torna presepi dal mondo

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna