giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: La notizia della cattura di due carcerieri di Simona Pari e Simona Torretta é stata smentita: secondo il comando della forza multinazionale in Iraq, non c'è nessuna relazione tra le due persone arrestate nel blitz americano nei pressi di Ramadi e il rapimento degli ostaggi italiani.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
sab 25 set 2004 10:01 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dal giornale kuwaitiano Al-Rai Al-Amm invece arriva la notizia che le due italiane rapite in Iraq sarebbero vive e in buone condizioni di salute. Il giornale cita fonti irachene “fidate e ben informate” in contatto con il movimento jihadista. I rapitori avrebbero rispettato i precetti della Sharia, la legge islamica che impone di trattare bene i prigionieri in guerra”.
Le stesse fonti poi condannerebbero “i due gruppi sconosciuti che non hanno nessun ruolo nel Jihad in Iraq per aver diffuso due comunicati falsi annunciando la morte delle due rapite e affermando una cosa che non è affatto vera”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna