Indietro
menu
Rimini Turismo

Pasi risponde: sono i Comuni a dover fare il proprio piano spiaggia

In foto: Sulla spiaggia devono essere i singoli i comuni a creare un vero progetto urbanistico con una precisa identità da promuovere. Lo ha detto oggi l’assessore regionale al Turismo Guido Pasi ospite di una Commissione Consiliare riminese.
www.comune.rimini.it
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 30 set 2003 13:02 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Occorre far chiarezza su “Uso e fruibilità dell’arenile”. La seduta di oggi si è riunita per rispondere a una mozione di Gambuti, consigliere di Rifondazione, richiesta che l’opposizione ha colto al balzo per ribadire alla maggioranza le accuse di mancanza di un serio piano per l’arenile e di procedere badando solo a non scontentare qualche operatore, con riferimenti precisi al solito Tourquoise.
Le linee di indirizzo del piano sono già state approvate, e l’incarico per redigerlo è già stato affidato, ha invece ribadito l’assessore Baschetti. Un dibattito che resta acceso su cui Pasi è stato chiamato a esprimere la posizione della Regione.

Rispondendo a Renzi di AN riguardo a finanziamenti dalla Regione per il Tourquoise, ha specificato che ad assegnare i fondi ora è la Provincia.

La spiaggia va ripensata perché oggi la vacanza è più breve e il tempo passato in spiaggia è più intenso. l’unica indicazione della Regione è di non clubizzare la spiaggia, rendendola uno spazio accessibile a pochi.
Un’accusa, infine, al Governo, che nella Finanziaria non prevederebbe investimenti per il turismo, condannandolo così a restare fuori dal mercato.
Abbiamo intervistato Pasi al termine della seduta di Commissione.

Un commento positivo al dibattito sull’arenile e la spiaggia di questa mattina in commissione consiliare arriva da Cristian Tamagnini, segretario comunale del Partito della Rifondazione Comunista di Rimini. “Mi sembra – scrive Tamagnini in una nota – che, sia l’assessore Baschetti che l’assessore regionale Pasi abbiano ben recepito le indicazioni contenute nella mozione proposta dal gruppo consiliare di Prc”.
Nella mozione si richiedeva di stabilire modalità e tempi per l’adozione di un piano spiaggia, di valorizzare l’uso pubblico dell’arenile e di salvaguardare la tutela ambientale. “Tutto questo – prosegue Tamagnini – senza doversi adeguare necessariamente all’esistente. Queste – conclude il segretario comunale – mi sembrano le premesse migliori per avviare un buon lavoro di riprogettazione e tutela della spiaggia di Rimini”.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.