Indietro
domenica 3 marzo 2024
menu
Campionato Sammarinese

La Fiorita attende il Fiorentino per il primo round. Zavoli: "Non dovremo sottovalutare l'avversario"

In foto: Matteo Zavoli, portiere de La Fiorita
Matteo Zavoli, portiere de La Fiorita
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 2 dic 2023 11:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la vittoria nello scontro diretto col Tre Fiori e il sorpasso ai danni del Tre Penne, La Fiorita si appresta ad affrontare, in soli quattro giorni, una doppia sfida con il Fiorentino. Si comincia domani (domenica) a Montecchio (ore 15:00), dove i gialloblù di Manfredini cercheranno ulteriori conferme nel loro percorso in campionato.

La vittoria contro il Tre Fiori ha rappresentato uno snodo importante.
“È una vittoria che ci dà più sicurezza e consapevolezza dei nostri mezzi – commenta il portiere Matteo Zavoli perché ottenuta contro una squadra importante. Inoltre, ci permette di dare continuità ai nostri risultati, di tenere il passo della Virtus e di sfruttare l’occasione che si è presentata con il pareggio del Tre Penne. È stata una partita testa a testa, in cui siamo riusciti a mantenere massima attenzione. Tutti hanno dato il proprio contributo per raggiungere l’obiettivo”.

Come affronterete il Fiorentino, alla luce della gara d’andata di Coppa e in previsione del fatto che li ritroverete di fronte tra pochi giorni?
“L’affronteremo con l’idea di vincere e di giocare come sappiamo fare. Non bisogna sottovalutare l’avversario, reduce da una vittoria all’ultimo minuto con la Libertas che avrà portato fiducia. In Coppa, contro di noi, hanno fatto una partita prettamente difensiva ma, sull’unica azione sviluppata, hanno trovato il gol. Hanno dei giocatori con dei colpi importanti, non sono da sottovalutare. Sicuramente abbiamo di fronte due partite diverse. Quella di mercoledì è una partita secca, in cui ci giocheremo il passaggio del turno; domani non abbiamo l’obbligo di fare risultato, ma questo non vuol dire che non giocheremo per vincere”.

Manca poco al giro di boa. Come giudica quanto avete fatto sino ad ora?
“Abbiamo fatto un’ottima prima parte di campionato; abbiamo perso una sola partita e abbiamo subito pochi gol. Una statistica che condivido con i miei compagni di reparto: se i tiri subiti sono stati pochi, è soprattutto merito loro. È importante continuare così. Concordo con quanto detto qualche giorno fa da Marco Gasperoni: a vincere i campionati sono le difese. Dobbiamo continuare così e rimanere a contatto con la Virtus, cercando sempre di migliorare e di crescere come gruppo”.

Ufficio stampa La Fiorita