Indietro
giovedì 13 giugno 2024
menu
A Misano World Circuit

53mila i visitatori della 6a edizione dell'Italian Bike Festival

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 17 set 2023 18:51 ~ ultimo agg. 18 set 02:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Grande entusiasmo per l’IBF – Italian Bike Festival che ha chiuso oggi al Misano World Circuit con 53mila visitatori, registrando un trend in crescita del 26% rispetto all’edizione 2022.

Il sipario sulla sesta edizione del salone internazionale dedicato al mondo della bici e della mobilità sostenibile, organizzato da Taking Off, con il supporto di APT Servizi Emilia-Romagna e Visit Romagna, si conferma sempre di più l’evento di riferimento in Italia e soprattutto in Europa per gli appassionati, i buyer e gli operatori del settore.

Un’area expo di 60mila metri quadrati ha ospitato la tre giorni di manifestazione dedicata al mondo bike, mobilità urbana e cicloturismo, coniugando expo, presentazioni di prodotti, test ed entertainment, ma anche meet & greet con i grandi protagonisti del mondo cycling con incontri, convegni e talk di approfondimento, come la preview degli “Stati Generali della bicicletta” che si sono svolti il 14 settembre prima dell’opening ufficiale del salone.

“Proponiamo ai nostri partner un concetto esperenziale di manifestazione, un modo diverso per mettere in contatto diretto il brand con il potenziale acquirente finale, lo facciamo attraverso i test bike gratuiti e le presentazioni delle novità in tema di innovazioni tecnologiche e promozione del cicloturismo attraverso gli incontri dedicati promossi dalle destinazioni turistiche” dichiarano Fabrizio Ravasio, Lucrezia Sacchi, Francesco Ferrario di Taking off, la società organizzatrice di Italian Bike Festival.

Un evento internazionale che ha registrato un significativo impatto in termini di ricaduta economica sull’intero territorio romagnolo. Un bilancio oltre le aspettative, un segnale forte per le oltre 300 aziende espositrici (che rappresentano oltre 600 brand) e che conferma quanto l’Italian Bike Festival, forte anche di una location unica come il Misano World Circuit, sia un evento in costante crescita, acceleratore di un indotto che impatta positivamente sul mercato di riferimento ma anche in termini di promozione del territorio: prova ne sono stata i numerosi eventi diffusi, tra i quali La Gialla Gravel, La Gialla Cicloturistica, La Gialla GF Strada, e tutto le gare per il settore giovanile.

L’appuntamento con la nuova edizione è per il mese di settembre 2024.

LA GIALLA CYCLING: WEEEK END IN VOLATA CON LE GRANFONDO

Un week end in sella e che non ha conosciuto soste quello iniziato venerdì e conclusosi oggi. Numeri record per questa sesta edizione in termini di partecipazione a “La Gialla Cycling” che, come da tradizione, ha offerto l’opportunità ai tantissimi amanti delle due ruote di ritrovarsi al fianco di grandi nomi del ciclismo e dello sport tra cui Vincenzo Nibali, Mario Cipollini, Marco Aurelio Fontana e Rebecca Gariboldi.

Tre le prove dell’edizione appena conclusasi, che ha visto quest’anno aggiungersi nel palinsesto la non competitiva “La Gialla Gravel”, articolata su due percorsi (uno più “morbido” e uno più “tosto”) e fortemente partecipata. Ma una vera sorpresa sono stati i numeri registrati per le categorie giovanili (oltre 500 partecipanti).

Sport, competizione, agonismo, ma anche spirito di aggregazione, voglia di stare assieme e, ancora, un vero e proprio viaggio nella natura con le bellezze paesaggistiche del territorio romagnolo a fare da sfondo all’attesa tre giorni: è questo il binomio vincente del palinsesto di gare aventi luogo in concomitanza con Italian Bike Festival e che hanno visto, per il secondo anno consecutivo, quale punto di partenza e arrivo il Misano World Circuit.

«Un evento, la Gialla Cycling, unico nel suo genere, che offre ai partecipanti la possibilità di poter godere, oltre che di un’esperienza in sella, anche di un territorio suggestivo e di forte richiamo turistico come quello dell’Emilia-Romagna. Il tutto unito all’unicità della location del Misano World Circuit, il vero punto di forza della manifestazione e che fa de “La Gialla Cycling” un evento esclusivo – dichiarano soddisfatti Fabrizio Ravasio, Lucrezia Sacchi e Francesco Ferrario di Taking Off, società organizzatrice dell’evento -. Il nostro obiettivo ultimo, creare un evento capace di andare oltre l’agonismo e la mera competizione, si è concretizzato: da questa tre giorni di eventi paralleli è emerso un forte e sincero spirito di aggregazione e voglia di fare gruppo. Perché Italian Bike Festival nasce per unire tutti gli appassionati delle due ruote, ecco perché siamo convinti di aver tagliato, ancora una volta, il nostro traguardo».

A conferma delle parole degli organizzatori, per “La Gialla Cicloturistica” verranno premiate le prime dieci squadre con il maggior numero di corridori, proprio in quell’ottica di “spirito di gruppo” e non di vittoria del singolo, e che richiama quei valori fondanti di ACSI, ente a cui la manifestazione è affiliata. Proprio dalla collaborazione con ACSI Ciclismo è nata, la Prova Unica del Campionato di Cicloturismo ACSI 2023 nel corso della quale i numerosissimi partecipanti hanno potuto ammirare, pedalando in assoluto relax, il suggestivo territorio che ospita la manifestazione e che anche quest’anno si conferma vero e proprio regno delle due ruote.

Per “La Gialla GF Strada”, gara competitiva, le premiazioni hanno avuto inizio subito dopo l’arrivo dei primi tre classificati assoluti per la categoria maschile e femminile all’interno del Misano World Circuit.

Il gradino più alto del podio è stato scalato, per la categoria femminile, da Alessia Bortoli, seguita da Giulia Medri e con il terzo posto assegnato a Elena Vernia. Nella prova maschile, invece, il trionfo di Mattia Gaffurri, che si lascia alle spalle Manuel Senni e Rossano Mauti, rispettivamente secondo e terzo posto. Oltre ai primi classificati, diverse le premiazioni assegnate ad altre numerose categorie.