Indietro
giovedì 23 maggio 2024
menu
Play Off Basket in Carrozzina B

NTS Riviera Basket Rimini-Santa Lucia Roma: 84-87 dopo quattro tempi supplementari

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
lun 17 apr 2023 10:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

NTS Riviera Basket Rimini-Santa Lucia Roma: 84-87 (dopo quattro tempi supplementari)

IL TABELLINO
NTS Riviera Basket Rimini: Giustino 36, Loperfido 20, Pellegrini 4, Storoni 20, Raik 5, Acquarelli 8, Martinini, Rossi, Di Pietro. All.re Loperfido, Vice: Bonato, Lo Vecchio.

Santa Lucia Roma: Chakir (MAR) 26, Sanna 14, Nwaisi (NIG) 14, De Sousa (CPV) 26, Comandè 5, De Stefanis 2, Sherif (ETI), Volpi, Gizzi, Mastrangelo. Allenatore Ceracchi.

Arbitri: Uldanck e Guerrini.

I parziali: 1° quarto 7-16, 2° quarto 21-22 (14-6), 3° quarto 37-38 (16-16), 4° quarto 52-52 (15-14), 1° ot 61-61 (9-9), 2° ot 71-71 (10-10), 3° ot 77-77 (6-6), 4° ot 84-87 (7-10).

CRONACA E COMMENTO
NTS Riviera Basket Rimini e Santa Lucia Roma scendono in campo per ultime, coi risultati delle altre già acquisiti: Vicenza vince 50-47 sulla quotata Taranto, Lecce supera d’un soffio Parma 62-61e Don Orione Roma lascia via libera a Gradisca d’Isonzo 40-58.

Se NTS Riviera Basket Rimini avesse vinto avremmo subito eretto un monumento nel prato della CARIM perché solo una grande squadra porta un’avversaria così forte, completa e capace come Santa Lucia Roma al quarto supplementare. Invece ha vinto, meritatamente, Santa Lucia Roma che ha una formazione più atletica, completa, aggressiva e veloce oltre ad un panchina lunga ed è più abile in tutte le parti del campo.

Dal canto suo NTS Riviera Basket Rimini, pur meritando tutta la stima del mondo, ha commesso troppi errori al tiro che ha compensato con tanta intensità, ma non ha perso il vizio di commettere falli inutili quando è in bonus, mandando gli avversari regolarmente in lunetta e Santa Lucia dalla lunetta ha quasi sempre fatto canestro e costruito un successo che diversamente sarebbe finito in tasca a Rimini.

Proviamo a raccontarla perché merita.

1° quarto: il 4 a 0 di Roma al via non spaventa Rimini che reagisce e recupera subito ma Santa Lucia ha ottime mani e velocità ed allunga sul 10 e 5 quando mancano 5:20. Rimini ha le polveri bagnate, subisce la difesa aggressiva che toglie punti di riferimento ai nostri. Giustino segna solo liberi e ad 1:40 esce Acquarelli che non ha inciso per Martinini, ma la musica non cambia, il canestro resta un rebus e il quarto finisce 7 a 15.

2° quarto: entrano Storoni, Loperfido, Giustino, Pellegrini e Rossi: due errori consecutivi di Giustino e Loperfido costano il 7-18 prima che Storoni realizzi da due seguito da Pellegrini per l’11-18. Serve rientrare in fretta e Rimini tenta la difesa aggressiva, si scopre e subisce il contropiede del 13 a 20 continuando a sbagliare moltissimo in attacco. Finalmente va in ritmo Loperfido con due liberi, un contropiede e due canestri da sotto riporta i suoi in gara 21 a 22 quando manca 1:49 all’intervallo. Proseguono fasi concitatissime, senza esclusione di colpi che non cambiano il 21-22.

A metà gara sono mancati i punti di Giustino che è stato superlativo sia in difesa che in interdizione a metà campo dove ha recuperato tanti palloni.

3° quarto: Giustino, Storoni, Raik, Rossi e Pellegrini. Segna Roma e Rimini risponde, la difesa aggressiva costa un po’ con Giustino marcatissimo che non riesce a sbloccarsi Roma allunga sul +5 ma la riprende Raik con un 2+1. Con 5:58 da giocare rientra Loperfido sul 27 a 31. Roma difende molto bene e i tanti tentativi consecutivi di NTS Riviera Basket danno solo 2 punti per il 29 a 33 con 3:05 da giocare. Rientra Acquarelli con diverso piglio, la battaglia è sempre dura e intensissima, Rimini passa in vantaggio a 45 secondi dalla fine, ma nel punto a punto finale Roma mantiene il +1. Si chiude 37- 38.

4° quarto: Rossi, Storoni, Giustino, Loperfido e Acquarelli. Quest’ultimo recupera palla e manda Giustino in contropiede per il terzo vantaggio 41 a 40, Rimini controlla il gioco ma non allunga. Giustino è guardato a vista, le difese e gli errori la fanno da padrone e zero canestri. A 5:25 dalla fine quando Acquarelli lascia il posto a Pellegrini Roma pareggia ben due volte 43 pari a 4:47 dalla fine.

Sul nuovo vantaggio di Roma Giustino mette un solo libero poi finalmente segna due volte da due e ad 1:26 dalla fine siamo 48 a 47. I falli inutili in bonus regalano punti a Roma, manca 1:01 sul 50 pari Giustino fa 52, un altro fallo inutile regala un altro punto, sull’attacco successivo altro errore al tiro e altro fallo inutile. Mancano 25:48 e per fortuna Roma pareggia soltanto. Con 18:48 da giocare Rimini ha la palla della vittoria ma non arriva al tiro.

1° supplementare: almeno questa volta non l’abbiamo buttata via come contro Parma e possiamo giocare l’overtime. Loperfido e Pellegrini sono fuori con cinque falli e i punti di disabilità condizionano Rimini. Raik si mangia un canestro fatto, ma rimedia Giustino, Roma ha comunque buon gioco in contropiede, i nostri fanno fatica a segnare e continuano a mandare in lunetta gli avversari che però non allungano. A 1:04 Giustino fa esplodere la piazza con la tripla che riporta Rimini in vantaggio ma poi perdiamo palla e Roma torna sul +2. A 31:67 dalla fine rientra Acquarelli in pieno ritmo, trova il pari a 9:54 con il libero aggiuntivo della vittoria che però non va: 61 pari.

2° supplementare: Rimini ha i giocatori contati e tanta difficoltà ad avvicinarsi a canestro. Roma ha giocatori più forti e va subito a +4 poi a +6 quando manca 1:34 con maggiore freschezza e tanta abilità di tiro di tutti quelli in campo. Rimini non molla, ma con 55:28 da giocare è sotto 66 a 71. Kevin Giustino non ci sta a perdere e fa 5-0 di pura classe cristallina per il 71 pari.

3° supplementare: altri 5′ da giocare, Storoni e Raik vanno per il 75 a 71 nella bolgia del pubblico in delirio. Quando mancano 2:39 Rimini non ha la lucidità di chiudere la gara e Roma rientra sul 75 pari. Giustino ci fa sognare 77-75 ma la difesa subisce ancora il 77 pari con 20:53 da giocare e palla in mano. Tre errori consecutivi per la vittoria e ancora nulla di fatto.

4° supplementare: subito Roma in vantaggio con la difesa riminese che si perde un po’ ma poi si riprende. Sul 77-79 rientra Acquarelli, mancano 3:27 ma a differenza di Roma, NTS Riviera Basket i liberi li sbaglia e punta tutto sull’energia di Giustino che reagisce ma Roma ha troppi giocatori in grado di fare il canestro e a 1:43 va sul 79-83. Accorcia Acquarelli a 1:13 è ancora aperta: 81-83, Rimini resta in quattro, Storoni si mangia l’ennesimo pari a 14:09 e finisce 84-87, NTS Riviera Basket Rimini è da standing ovation, ma la festa è per gli avversari.

Daniele Bacchi
Ufficio Stampa Riviera Basket Rimini