Indietro
giovedì 25 luglio 2024
menu
Volley C Femminile

Fse Progetti Rainbow volley Forlimpopoli-Emanuel Riviera Volley Rimini 1-3

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 2 apr 2023 14:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fse Progetti Rainbow volley Forlimpopoli-Emanuel Riviera Volley Rimini 1-3 (24-26; 19-25; 25-22; 9-25)

L’adrenalina ha invaso il Pala Picci ed è rimasta presente per tutta la sera. La gara era sentita da entrambe le squadre, Rimini per confermare la sua posizione e per riuscire, per i play off, ad essere la miglior seconda dei quattro gironi, Forlimpopoli per motivi, probabilmente, di orgoglio sportivo.

Davanti agli arbitri Lugli e Laghi, la coppia Bazzocchi-Briganti presentano la seguente formazione: Magi in posto 1, in prima linea Sangoi, Morelli e capitan Morettini, in seconda linea completano il roster Orsi e Catalano, libero Fabbri (non sono disponibili Fiorucci infortunata, Moras appena rientrata e Forlani ammalata). Il duo Brunetti-Incorvaia rispondono con Romagnoli in battuta, linea di attacco con Rossi, Chiericati e Fabbri, completano capitan Morelli Greca e Toresi, libero Vergalli.

Partono i giochi e le padrone di casa, davanti a una quarantina di tifosi, di cui la metà di Rimini, iniziano bene con le ospiti sempre a inseguire e a tallonare. È il leitmotiv della serata: le Girlz in vantaggio, l’Emanuel in rimonta.

Il primo set ai vantaggi con un gran colpo di coda finale di Rimini, il secondo set più agevole per le ospiti che riescono a limitare i danni degli attacchi di Morelli e Rossi, ben servite da Romagnoli, che sembrano particolarmente in vena. Il Riviera non si fa intimorire e dopo circa 40’ di battaglia si trova a condurre meritatamente per due a zero.

Il Forlimpopoli però non si arrende e conquista il terzo set, in cui riesce a staccare le riminesi che commettono qualche errore di troppo in battuta e più disattenzioni a muro e nelle coperture difensive: iniziano con un problematico 5-0. Bazzocchi chiama il primo time out che non riesce ad avere l’effetto sperato, anzi, dopo un tentativo di rimonta, è Progresso che di nuovo allunga costringendo Bazzocchi a richiedere il secondo e ultimo tempo (19-13). Cambia in meglio la situazione e l’Emanuel da dimostrazione del proprio orgoglio rimontando quattro lunghezze e portandosi sul punteggio di 23 a 21. Oramai è troppo tardi e lo “stress” messo in campo per il tentativo di rimonta porta nuova forza al Forlimpopoli che conclude in vantaggio dimezzando lo stacco.

Questi cali spesso portano ad esaltare chi è in rimonta e demoralizzano chi è in vantaggio; ma questa sera le cose non vanno così. Si rientra in campo, in battuta il Riviera con Magi che inizia un piccolo show tutto suo mettendo in difficoltà la compagine Artusiana che commette vari errori in ricezione. Brunetti chiama un primo time out, ma il 14 a 6 raggiunto non lascia spazio a speranze. L’Emanuel non si distrae, rimane concentrata e continua a macinare belle azioni con un ulteriore parziale di 6 a 2. La squadra di Brunetti è demoralizzata con un evidente calo di concentrazione tanto è che con un ulteriore 4 a 1 si va al 24-9. Catalano alza una palla alla sua banda e capitano Morettini che schiaccia la palla a centro campo portando la propria squadra all’undicesimo successo consecutivo.

Che dire di questa squadra che nonostante le difficoltà ha superato ogni più rosea aspettativa? Una gara in cui si sono prodigate sia le ragazze del sestetto iniziale con i centrali Orsi e Sangoi, il libero Fabbri, i martelli Morelli, Magi e il capitano Morettini sempre trainante, sia quelle partite dalla panchina ma che coach Bazzocchi ha chiamato in campo al bisogno senza che avesse una sola delusione: il centrale Pasolini, il martello Marconato, la “toscanaccia” Del Rosso e tutte orchestrate dalla regista Catalano, che ha messo in condizione ben tre compagne di viaggiare in doppia cifra. Inoltre solo un sordo non poteva sentire per tutto l’arco della gara l’incitamento dalla panchina rafforzata dalle indisponibili ma presenti Fiorucci e Moras, nella convinzione che pure Forlani, da casa, abbia fatto sentire la sua voce.

Ora i play off, in attesa del nome della squadra da incontrare il 15 aprile con ritorno il 22 aprile.

TABELLINI
Orsi 13
Catalano 4
Morelli 22
Morettini 9
Magi 13
Pasolini 6
Sangoi 6
Marconato 4
Del Rosso 0
Fabbri libero
N.E.: Fiorucci e Moras
Forlani indisponibile

Ace: Rimini 12 – Forlimpopoli 6
B.S.:Rimini 11 – Forlimpopoli 6
Muri: Rimini 6 – Forlimpopoli 3
Attacchi punto: Rimini 59 – Forlimpopoli 41
Errori: Rimini 15 – Forlimpopoli 15
Rimini: ricezione 83% – -attacco 42%
Arbitri: Lugli Alex e Laghi Marco
Spettatori: 40