Indietro
venerdì 14 giugno 2024
menu
4.000 euro di montepremi

È tempo di finali per l'Open di Primavera al Tennis Club Riccione

In foto: Morolli e Tverijonas
Morolli e Tverijonas
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 10 apr 2023 23:09 ~ ultimo agg. 23:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gran finale domani (martedì) per il torneo nazionale Open di Primavera organizzato dal Tennis Club Riccione, che ha messo in campo 4.000 euro di montepremi per alcuni dei migliori 2a categoria del panorama nazionale e tanti big locali.

Nel torneo maschile finale alle 12 tra il riminese Alberto Morolli e Stefano Baldoni. In semifinale Morolli, beniamino di casa, visto che si allena nel settore agonistico del Club riccionese, ha sconfitto dopo una dura battaglia per 6-4, 3-6, 13-11 il 2.4 Julius Tverijionas. Il 2.3 romagnolo, testa di serie n.4, ha vinto abbastanza comodamente il primo set, ha subito il ritorno del nazionale lituano nel secondo, poi in un’emozionante super tie-break è salito 9-6, ha commesso qualche errore non forzato pur avendo il comando del gioco, ma ha saputo chiudere al 6° match-ball in un finale ricco di pathos. In finale domani (lunedì) alle 12 Morolli se la vedrà con il 2.2 Stefano Baldoni, testa di serie n.2, che nell’altra semifinale ha sconfitto 6-1, 6-3 il 2.3 ravennate Michele Vianello (Ct Zavaglia), testa di serie n.3.

Facendo un passo indietro il 2.4 Julius Tverijonas, nazionale di Coppa Davis lituano, prima ha battuto 6-2, 4-6, 10-2 il 2.5 Edoardo Pompei (Tc Faenza), poi ha beneficiato del forfait del n.1, il 2.1 Omar Giacalone. Bella semifinale anche per il ravennate Michele Vianello che ha fermato la corsa di un brillante Emanuele Mazzeschi (Ct Lucca). Domenica sera l’esordio, direttamente nei quarti, del 2.3 riminese Alberto Morolli che ha battuto in due set per 6-3, 7-5 il 2.4 Filippo Mazzola, testa di serie n.5.

Nel femminile finale tra Martina Balducci e la n.1 del tabellone, Anastasiya Grymalska. In semifinale Martina Balducci, 2.7 del Ct Cacciari Imola, ha superato per 6-4, 6-2 la 2.7 Gloria Contrino. La romagnola era arrivata alle semifinali battendo prima (6-0 e ritiro) la 2.6 Asia Scuppa, poi ha beneficiato del ritiro della 2.5 Martina Zara (n.2). Da parte sua Gloria Contrino, portacolori dello Junior Tennis Milano, era approdata alle semifinali battendo 1-6, 6-2, 10-6 la 2.7 Alice Monducci Delucca (Nettuno Tennis Club Bologna). Senza ostacoli l’approdo in finale della n.1 del seeding, la campionessa uscente Anastasiya Grymalska. La 2.1 portacolori del Tennis Beinasco ha travolto 6-1, 6-0 la 2.7 non ancora quindicenne ravennate Ekaterina Cazac (Ct Zavaglia), allieva della Ravenna Tennis Academy. Notevole comunque il torneo della giovanissima ravennate, autrice in semifinale dell’eliminazione della 2.6 riminese Marta Lombardini (Tc Viserba), testa di serie n.5, per 6-3, 3-6, 14-12, mentre la Grymalska non ha dato scampo (6-2, 6-1) alla 2.6 forlivese Anita Picchi. Finale femminile domani (martedì) a seguire di quella maschile, quindi verso le 14.

Il giudice di gara è Simone Lusini, direttore di gara Moreno Pecci.