Indietro
menu
4 milioni dal Pnrr

Ok a progetto per lo Stadium: centro federale danza ma anche spazio eventi

In foto: l'RDS Stadium
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 3 gen 2023 12:51 ~ ultimo agg. 4 gen 09:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È arrivato il via libera dalla giunta comunale di Rimini al progetto definitivo\esecutivo per convertire l’RDS Stadium in Centro Federale FIDS (Federazione Nazionale Danza). L’intervento è finanziato dal PNRR con 4.000.000 di euro. 

La struttura potrà così ospitare gare, campionati e attività formative accademiche della Federazione. Ma sarà garantita anche la reversibilità degli spazi interni per consentire concerti ed eventi  culturali con una capienza di circa 5.000 posti.

I lavori prevedono la riqualificazione energetica dell’edificio attraverso interventi di efficientamento. Saranno installati pannelli fotovoltaici (per l’alimentazione di un impianto di 220kw) e convertito l’impianto di climatizzazione con l’uso di fonti rinnovabili. Inoltre ci sarà la riqualificazione funzionale “reversibile” dello Stadium attraverso opere mobili. Due le aree funzionali adibite alla danza che potranno essere utilizzate contemporaneamente: “Area on the floor”, dedicata alle gare ed alla formazione e il ballo di coppia, e “Area on stage” dedicata alle gare di danze artistiche.

Previste anche la manutenzione degli spogliatoi esistenti e la realizzazione di nuove aree smistamento atleti. Lo Stadium sarà anche dotato di arredi ‘sky box’ e di aree spettatori esclusive situate a bordo campo.

Un progetto polifunzionale – spiega l’assessore Mattia Morolliche va non solo nella direzione funzionale di fare di Rimini un polo nazionale della danza sportiva, ma anche in quella dell’efficientamento energetico. Un progetto ambizioso che partirà nei prossimi mesi e che consegnerà a Rimini una struttura all’avanguardia per lo sport, gli eventi con importanti ricadute sia sotto il profilo turistico che sulla qualità di vita complessiva della città”.