Indietro
sabato 28 gennaio 2023
menu
Coppa Italia A2 Frecciarossa

La Omag-MT è fuori dalla Coppa: 0-3 con la Futura Giovani Busto Arsizio

In foto: La Omag-MT 2022/2023 (Foto Pietro Masini)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 8 minuti
mer 18 gen 2023 23:09 ~ ultimo agg. 19 gen 17:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 8 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO-FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO 0-3 (23-25 19-25 23-25)

IL TABELLINO
OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO: Rachkovska 10, Babatunde 7, Turco 1, Bolzonetti 13, Parini 7, Perovic 9, Caforio (L), Covino, Aluigi, Salvatori. Non entrate: Saguatti (L), Biagini, Cangini. All. Barbolini.

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Member-meneh 11, Botezat 6, Badalamenti 9, Arciprete 8, Tonello 13, Balboni 1, Mistretta (L), Fiorio 2, Venco. Non entrate: Zanette, Morandi (L), Pandolfi, Milani. All. Amadio.

NOTE – Durata set: 27′, 25′, 27′; Tot: 79′. MVP: Tonello.

Top scorers: Bolzonetti A. (13) Tonello V. (13) Member-Meneh L. (11).
Top servers: Rachkovska V. (2) Botezat A. (1) Arciprete A. (1).
Top blockers: Tonello V. (5) Member-Meneh L. (3) Botezat A. (2).

LA NOTA DELLA LEGA VOLLEY FEMMINILE
Tante emozioni nei Quarti di Finale della Coppa Italia Serie A2 Frecciarossa. Aprono la serata i successi di Roma e Trentino contro le friulane Martignacco e Talmassons. Proprio le due formazioni, attualmente in testa ai gironi di Serie A2, si affronteranno in una delle due semifinali. Dall’altra parte del tabellone, andranno a caccia della finale in un derby che fa già parte della storia di questa stagione, Brescia e Busto Arsizio: le leonesse hanno respinto al tie-break gli assalti di Mondovì, le cocche hanno espugnato San Giovanni in Marignano in tre set.

La Roma Volley Club è una delle semifinaliste dell’edizione 2023 della Coppa Italia di A2. Le giallorosse, a distanza di tre giorni dalla vittoria di campionato su Marsala, superano l’Itas Ceccarelli Martignacco per 3-0 (25-16; 25-23; 25-19) e centrano il successo nella gara unica dei quarti di finale. Un altro impegno ufficiale che ha visto la squadra di Roma, capolista del girone B, imporsi anche nella prima gara in Coppa Italia. Un’ora e trenta minuti: il tempo che la formazione guidata in panchina da coach Cuccarini ha impiegato per chiudere la partita. Non senza difficoltà: dopo un netto predominio delle padrone di casa nel primo set, Martignacco aumenta la qualità in tutti i fondamentali, mettendo in difficoltà le romane che però, con carattere, ricuciono colpo dopo colpo lo strappo, conquistando la seconda frazione e, con lo stesso ritmo gara, anche la terza. Michela Ciarrocchi è MVP dell’incontro con 10 punti messi a segno, insieme alle prestazioni positive di Bici e Rebora (17, 8). Alle friulane non basta Cabassa, autrice di 12 punti, per riuscire nel tentativo di concretizzare una buona prestazione.

Queste le parole a fine partita dell’MVP Ciarrocchi: “Una vittoria importantissima per Roma, ma anche molto difficile. Le ragazze di Martignacco ci hanno messo in difficoltà soprattutto nella seconda frazione, mettendo in campo tutte loro stesse. Nonostante una giornata no, siamo state brave nel tenere botta e e comunque portare accedere alla semifinale con un bottino di tre punti”. Comunque soddisfatto della gara giocate dalle sue coach Gazzotti: “Noi siamo molto contenti per la prestazione, consapevoli delle forze impari in campo. Conoscevamo l’enorme potenziale delle romane, ma sono felice che le ragazze l’abbiano presa col giusto atteggiamento e con la giusta serenità. Ce la siamo giocata a viso aperto in una partita combattuta, soprattutto nel secondo set: avevamo conquistando un grande parziale e l’idea di portare a casa un set sarebbe stata una cosa incredibile, però ci accontentiamo della prestazione. Ho dato molto spazio ad alcune giocatrici che ne hanno avuto meno nel corso della stagione finora disputata e loro mi hanno ripagato con delle prestazioni super positive. Quindi ce ne torniamo a casa e ci rituffiamo nel campionato con l’obiettivo salvezza”.

L’undicesima vittoria nelle ultime dodici gare disputate ha un peso specifico notevole: il 3-0 rifilato dall’Itas Trentino alla Cda Talmassons nei quarti di finale di Coppa Italia di Serie A2 regala infatti al sestetto di Saja l’ambito e prestigioso pass per una semifinale extra-lusso. Le gialloblù dovranno vedersela con il Roma Volley Club (mercoledì 25 gennaio nella Capitale), la squadra che sta dominando il girone B di Serie A2 e che fino a questo momento, tra campionato e Coppa, non ha ancora lasciato per strada un solo punto. Nel successo con le friulane, giunto in discesa dopo un primo set estremamente combattuto in cui l’Itas ha annullato anche due set point, brillante la prova in regia di Asia Bonelli, brava a mandare in doppia cifra le tre attaccanti di palla alta e particolarmente efficace anche al servizio (3 ace) e a muro. Dodici punti a testa per le laterali Mason e Michieletto, in crescendo la prova di DeHoog, partita in sordina ma capace di chiudere il match con 11 punti e un ottimo contributo offerto alla causa nella seconda e terza frazione. Da rimarcare infine i 5 muri di Gaia Moretto, un’autentica spina nel fianco per le attaccanti della Cda.

“Una vittoria che mi piace molto, giunta al termine di una partita più combattuta di quanto dicano i parziali dei tre set – ha spiegato a fine gara l’allenatore Stefano Saja; Talmassons è una squadra che ha saputo metterci in difficoltà su alcuni aspetti del nostro gioco in cui non siamo perfetti. L’atteggiamento delle ragazze è stato molto positivo, perché nei momenti di difficoltà abbiamo sempre saputo trovare il bandolo della matassa. Gli altri due parziali credo siano stati la degna prosecuzione di questa determinazione che abbiamo dimostrato in un frangente della gara non semplice. Ora concentriamoci sul match di campionato con il Club Italia, una gara che nasconde certamente alcune insidie”. Coach Barbieri, al termine del match, commenta così la prestazione delle sue ragazze: “Sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato oggi e della forza di Trento che devo dire ha giocato molto bene. Noi abbiamo tenuto il nostro trend, l’unica cosa che ci è mancata rispetto al solito è stata la battuta, che è una nostra arma importante. Non solo riguardo il numero di errori ma abbiamo spesso battuto facile, consentendo a loro un gioco fluido. finora abbiamo sempre battuto bene quindi non è il caso di preoccuparsi ma ne faremo certamente tesoro”.

Dopo la vittoria in rimonta al PalaBorsani contro Busto Arsizio, è ancora il tie-break a sorridere alla Valsabbina Millenium Brescia, che la spunta 3-2 contro una mai doma LPM BAM Mondovì. Una partita pazza, che sembrava lasciar presagire la peggior vendetta del karma dopo il ribaltone dello scorso weekend ai danni delle bustocche: questa sera, sono state le leonesse a partire avanti 2-0, con le pumine a rimontare complice anche la stanchezza delle avversarie. Il decisivo tie-break è una vera lotta di nervi, colpi su colpi da entrambe le squadre che hanno fatto di tutto per ottenere l’accesso in semifinale. Ad avere la meglio, grazie ad una straordinaria Cvetnic tenuta in panchina nella terza e nella quarta frazione ma decisiva nel finale e meritatamente MVP, la squadra di coach Beltrami con un clamoroso 20-18. Top scorer assoluta dell’incontro una super Obossa da 31 punti, che ha stravinto la sfida con la pari ruolo Decortes, ferma a 22. Tra le altre giocatrici spiccano i 14 punti di Pamio e Consoli per le giallonere e di Grigolo e Pizzolato per le piemontesi, con entrambe le centrali che hanno chiuso con un imperiale 7 nel conteggio dei monster blocks. Le Leonesse accedono alle semifinali di Coppa Italia in cui affronteranno, ironia della sorte, ancora la Futura Giovani Busto Arsizio nel rematch dell’ultima spettacolare gara di campionato.

“È stata una bella partita, siamo state brave a portarla a casa perché quello che contava oggi era vincere – ha commentato l’opposta di Brescia Josephine Obossa -. Siamo calate nel terzo e quarto set con qualche errore di troppo. Siamo arrivate al tie-break rischiando di perdere, ma la voglia di vincere ha superato la pressione. Volevamo andare in semifinale e abbiamo vinto di squadra con tutta la nostra determinazione”. Il commento del tecnico di Mondovì, Matteo Solforati: “Siamo riusciti a rimontare, punto a punto, poi la partita è stata decisa dagli episodi e forse anche da un pizzico di fortuna, da una parte e dall’altra. Sono contento della reazione della squadra, non era scontato continuare a giocare sotto due a zero. Abbiamo dovuto cambiare le carte in tavola in base alle condizioni fisiche delle atlete, che hanno risposto molto bene. Una partita giocata con molto cuore da parte di tutte le ragazze, una cosa che era mancata nella prima parte della stagione. Sono molto soddisfatto di come sia andata questa partita, al di là del risultato”.

Niente da fare per la Omag-MT San Giovanni in M.no di Enrico Barbolini, sconfitta per 3-0 nei quarti di finale di Coppa Italia Frecciarossa dalla Futura Giovani Busto Arsizio. Una prova di grinta, carattere e convinzione quella delle cocche, che dimenticano subito le fatiche del match con Brescia, e annientano 0-3 una Omag al secondo stop stagionale tra le mura di casa. Una prova con la P maiuscola quella delle bustocche, che non si fanno condizionare dall’assenza dell’ultimo minuto di Zanette e si affidano alla forza del gruppo che risponde presente eccome. Top scorer dell’incontro Viola Tonello che torna a incidere anche sul piano dei punti chiudendo a quota 12 con il 64%. Ottima prova anche di Badalamenti e Fiorio, al rientro, che non si fanno trovare impreparate al momento della chiamata in causa. La Futura approccia bene la gara fin dal primo set dove con sicurezza costruisce il vantaggio dalle prime battute. Le “zie” non vogliono partire con il piede sbagliato e da metà set crescono e fanno tremare fino all’ultimo la Futura che deve sudare e chiudere alla seconda ed ultima chance. Sulla stessa lunghezza d’onda la seconda frazione in cui Balboni e compagne nel giro di poco si prendono le redini del gioco e questa volta non le mollano più. Con due set in tasca le cocche sanno soffrire nel terzo e si prendono la netta vittoria finale senza lasciare neanche un parziale per strada. Ad attendere le cocche in semifinale ora ci sarà ancora quella Valsabbina Millenium Brescia, già affrontata due volte in stagione e vincitrice per 3-2 della sfida casalinga infinita con Mondovì.

Alessandro Zanchi, viceallenatore Omag-Mt: “Loro sono stati una squadra che ci ha aggrediti da subito c’è mancato qualche cosetta proprio in aggressività sulla prima parte della partita e probabilmente potevamo fare qualcosa in più a muro. È chiaro che con una squadra così attrezzata come Busto non è semplice giocare essendo una squadra tra le favorite. Lo sapevano già dall’inizio hanno delle individualità molto forti tant’è che oggi mancava Elisa Zanette ma Badalamenti l’ha sostituita perfettamente. È una squadra esperta”. Così invece coach Amadio: “Complimenti alle ragazze per come hanno interpretato e disputato questa partita che non era affatto facile perché si tratta della quarta sfida in dieci giorni. Venire a giocare a San Giovani non è mai semplice e vincere ancor di meno. Oggi credo che la Omag abbia sbagliato abbastanza, noi siamo state brave a mantenere la calma in tutte le fasi di gioco ed avere un buon cambio palla su palla perfetta, ma anche un po’ staccata da rete. Ci abbiamo messo un po’ di tempo a capire il gioco del loro muro però siamo poi entrati bene anche su questo aspetto nel corso della gara. Ribadisco che venire qui non è mai facile e portare a casa un risultato netto ancor di meno. Adesso però dimentichiamoci presto di tutto ciò e proiettiamo la testa alla sfida di campionato con Offanengo”.

Coppa Italia A2 Frecciarossa – Gara unica Quarti di finale
RISULTATI
Valsabbina Millenium Brescia-Lpm Bam Mondovi’ 3-2 (25-22, 25-22, 22-25, 21-25, 20-18)
Omag-Mt San Giovanni In M.No-Futura Giovani Busto Arsizio 0-3 (23-25, 19-25, 23-25)
Roma Volley Club-Itas Ceccarelli Martignacco 3-0 (25-16, 25-23, 25-19)
Itas Trentino-Cda Talmassons 3-0 (26-24, 25-12, 25-16)

LE SEMIFINALI DI COPPA ITALIA SERIE A2 FRECCIAROSSA
Mercoledì 25 gennaio ore 20.30
Valsabbina Millenium Brescia – Futura Giovani Busto Arsizio
Roma Volley Club – Itas Trentino

Serie A2 Femminile Girone A
RISULTATI
Chromavis Eco Db Offanengo-Tecnoteam Albese Volley Como 1-3 (25-11, 23-25, 22-25, 17-25)
Club Italia-Emilbronzo 2000 Montale 1-3 (20-25, 16-25, 25-15, 22-25)
Volley Hermaea Olbia-D&a Esperia Cremona 3-1 (25-20, 18-25, 25-23, 25-22)

Serie A2 Femminile Girone B
RISULTATI
Anthea Vicenza Volley-Assitec Volleyball Sant’Elia 3-1 (25-21, 14-25, 25-18, 26-24)
Volley Soverato-Seap-Sigel Marsala 3-0 (28-26, 25-16, 25-22)
Desi Shipping Akademia Messina-3m Pallavolo Perugia 3-0 (25-22, 25-21, 25-15)

Serie A2 Femminile Girone A
PROSSIMO TURNO
22-01-2023 17:00
Lpm Bam Mondovi’ – Valsabbina Millenium Brescia
D&a Esperia Cremona – Tecnoteam Albese Volley Como (21-01-2023 17:30)
Volley Hermaea Olbia – Bsc Materials Sassuolo
Orocash Lecco – Emilbronzo 2000 Montale
Futura Giovani Busto Arsizio – Chromavis Eco Db Offanengo
Itas Trentino – Club Italia

Serie A2 Femminile Girone B
PROSSIMO TURNO
22-01-2023 17:00
Roma Volley Club – Volley Soverato
Assitec Volleyball Sant’Elia – Omag-Mt San Giovanni In M.No
Itas Ceccarelli Martignacco – Desi Shipping Akademia Messina
3m Pallavolo Perugia – Anthea Vicenza Volley
Seap-Sigel Marsala – Cda Talmassons (22-01-2023 16:00)

CLASSIFICA
4a Giornata Ritorno 18-01-2023 – Serie A2 Femminile Girone A
Itas Trentino 33 (10 – 4); Valsabbina Millenium Brescia 30 (10 – 4); Futura Giovani Busto Arsizio 29 (10 – 4); Bsc Materials Sassuolo 29 (10 – 4); Lpm Bam Mondovi’ 25 (8 – 6); Volley Hermaea Olbia 22 (8 – 7); Orocash Lecco 18 (6 – 8); D&a Esperia Cremona 18 (5 – 10); Emilbronzo 2000 Montale 17 (6 – 9); Tecnoteam Albese Volley Como 16 (6 – 9); Chromavis Eco Db Offanengo 15 (5 – 10); Club Italia 9 (3 – 12);

CLASSIFICA
4a Giornata Ritorno 18-01-2023 – Serie A2 Femminile Girone B
Roma Volley Club 39 (13 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 28 (10 – 3); Omag-Mt San Giovanni In M.No 28 (10 – 3); Cda Talmassons 27 (9 – 3); Itas Ceccarelli Martignacco 21 (7 – 6); Volley Soverato 20 (7 – 5); Anthea Vicenza Volley 16 (6 – 8); Desi Shipping Akademia Messina 13 (4 – 9); Seap-Sigel Marsala 9 (3 – 10); Assitec Volleyball Sant’Elia 9 (1 – 13); 3m Pallavolo Perugia 6 (2 – 12).

Meteo Rimini
booked.net