Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
I voti dei biancorossi

Rimini-Torres 1-1, le pagelle di Cesare Trevisani

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 13 nov 2022 17:36 ~ ultimo agg. 14 nov 14:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ZACCAGNO 7. Inizia con due belle uscite, poi una mezza indecisione con Pietrangeli e infine capitola sulla bomba imparabile di Sanat. Nella ripresa è sveglissimo sul cross del peperino sardo, avvelenato dalla mezza finta di Pietrangeli. Poi arriva la paratissima di giornata ancora su Sanat, a dieci dalla fine. E così pareggia il conto.

PETRANGELI 6,5. Insegue Scappini, sgombra l’area da guai vari e poi s’arrocca là dietro per difendere il risultato. Partita solida.

GIGLI 6,5. Sul pari azzarda l’uscita alta su Diakite, che ha la meglio in anticipo e da lì s’innesca il contropiede che porta la Torres al pareggio. È l’unica sbavatura della partita. Se la Torres vuol rendersi pericolosa, deve girare al largo dal cuore dell’area.

PANELLI 6. Primo tempo da normale amministrazione, viene preso nel mezzo dal contropiede ospite e può fare poco per tamponare. Poi esce nell’intervallo perché Gaburro ridisegna la squadra.

TOFANARI 6. Una sciocchezza rischia di vanificare il vantaggio, quando lascia via libera a Ruocco e poi la Torres si mangia tutto. Poi recupera la sufficienza con una ripresa applicata e con tanta presenza.

DELCARRO 7. Se c’è da combattere alza la mano e risponde presente. La Torres non ne viene a capo lì in mezzo perché è ovunque. E se spreca una palla in contropiede, beh, pazienza. Fondamentale.

TANASA 6. Torna titolare in campionato e ritrova subito misure e tempi. L’espulsione di Vano cambia tutto e nel nuovo assetto trova equilibrio solo arretrando un po’.

TONELLI 6,5. Batte perfettamente i primi due angoli e sul secondo arriva il gol. Poi rimette Haveri davanti al portiere. Con la squadra in dieci veste la mimetica per tamponare la superiorità sarda e lascia a dopo un’ora.

HAVERI SV. Sulla testa il gol del raddoppio, ma la zuccata gli esce centrale. Poi lo tradisce una coscia e deve lasciare a metà primo tempo.

SANTINI 6,5. Stavolta segna di testa da angolo e il repertorio si allarga. Protesta forte, impunita, mezza Torres, per un fallo di mano. Poi fa la guerra con Antonelli che lo picchia senza mai prendersi un giallo. Lui comunque ne rende parecchie. Tiene sveglia tuta la difesa e questo è un gran merito.

VANO 4. Stavolta prova con le scarpe rosse e si prende un giallo sciocco, protestando dopo un fallo dubbio. Il secondo arriva dopo nemmeno mezz’ora per un’entrata scomposta sul portiere sardo. Domenica nera.

REGINI 6. Entra per Haveri e dopo l’espulsione di Vano si posiziona alto sulla linea di centrocampo. È colto lì, quando riparte la Torres e il suo uomo Sanat azzecca il gran sinistro. Chiude da terzino e con esperienza limita i danni sul più pericoloso della Torres.

ROSSO SV. Si presenta con un sinistro inchiodato in extremis dalla difesa. Poi s’infortuna.

PASA 6,5. Entra bene, con calma risolve gli ingorghi e distribuisce palloni a tempo giusto. Ripiega in mezzo e spezza parecchio gioco avversario. Bene.

PISCITELLA 6. Interpreta il segnale di Gaburro: non si arretra. Avrebbe nel finale l’incredibile occasione di segnare il gol del 2 a 1.

SERENI 5. Col Rimini in dieci Gaburro inserisce attaccanti per non ‘portarsi in casa’ la Torres. Servirebbe anche sacrificio, ma non riesce a trovare il modo di dare quel contributo che sarebbe servito.

Cesare Trevisani