Indietro
venerdì 27 gennaio 2023
menu
Campionato Sammarinese

La Juvenes-Dogana si spegne contro il San Giovanni: 2-1 il finale

In foto: Merli (@FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 12 nov 2022 18:34 ~ ultimo agg. 18:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Juvenes-Dogana non trova continuità nell’ultima partita prima della sosta. Dopo il successo dello scorso turno contro la Folgore, nella nona giornata è il San Giovanni a passare, per 2-1, ad Acquaviva.

I rossoneri segnano un goal per tempo contro la squadra di Serravalle, che, pure, ha tenuto spesso alta la pressione, soprattutto durante un primo tempo in cui ha tirato in porta sette volte, ma non con sufficiente decisione e precisione.

Di Merli, al 77′, il goal che alleggerisce il parziale e prova a lanciare la rimonta, poi rimasta incompiuta. “È una gara difficile da giudicare, perché abbiamo fatto delle buone cose, però alla fine non abbiamo mai messo in seria difficoltà, con delle occasioni concrete, il portiere avversario – commenta l’allenatore della Juvenes-Dogana, Manuel Amati -. In alcuni momenti, quando avremmo dovuto dare continuità alla pressione, non siamo riusciti a schiacciarli come avremmo potuto”.

La prima opportunità è di marca San Giovanni, con Bruma che s’incunea in area e conclude fuori, in uno contro uno con il portiere Gentilini. Da lì in poi, le azioni salienti si svolgono tutte nell’altra metà campo per almeno mezzora, con i tentativi di Benedetti, Merli e D’Angeli, prima di un tiro sballato di Strologo e di un’altra conclusione di Merli.

Al 41′, però, il pressing della difesa della Juvenes-Dogana su Corinti non è abbastanza deciso e il numero 10 incrocia bene a fil di palo, trovando l’1-0. La prima vera parata di De Angelis arriva due minuti dopo, quando Merli lo impegna a terra, ed è lo stesso numero 30 biancorossoblù a creare la migliore occasione per la formazione di Serravalle, al 57′, centrando la traversa su cross di Benedetti.

Due soli i tiri in porta del San Giovanni, nella ripresa, ma uno di questi vale il 2-0, quando Bruma colpisce di testa, in contropiede, su cross da sinistra. La Juvenes-Dogana non ci sta e riapre l’incontro al 77′, quando Merli insacca una punizione a due battuta da dentro l’area, ma la rimonta si ferma qui.

“Abbiamo inserito Stella, nel secondo tempo, per darci anche qualche possibilità di uscire su palla alta, cosa che generalmente non ricerchiamo, ma, vista la struttura della loro difesa, era un’opzione che ci avrebbe dato qualcosa in più – spiega Amati -.

Questo è avvenuto, ma soltanto negli ultimi 10-15 minuti di gara, quindi avremmo dovuto utilizzarla come variante già nei minuti di inizio secondo tempo. Per il resto, siamo stati bravi ad adattarci e fare una partita sporca, perché l’incontro si era innervosito. Peccato per il fallo da rigore su Stella non visto, che penso fosse solare, anche se lo voglio rivedere.

Alla fine, ha vinto una squadra che è in crescita e che quest’anno è migliorata rispetto alla stagione scorsa, diventando un avversario rispettabile. Sicuramente, però, se avessimo raggiunto il pareggio non si sarebbe potuto dire nulla: sarebbe stato il risultato più giusto, perché anche loro, a livello di occasioni, a parte un palo nel finale in contropiede quando stavamo spingendo tanto, non ci hanno mai messo in difficoltà”.

Ufficio Stampa Juvenes-Dogana

Meteo Rimini
booked.net