Indietro
martedì 7 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Juvenes-Dogana, il secondo derby è quello giusto: battuta 2-1 la Folgore

In foto: Juvenes-Dogana
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 6 nov 2022 19:54 ~ ultimo agg. 21:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una vittoria per Glauco Angelini e Nicholas Lisi. La Juvenes-Dogana trova il secondo successo del proprio campionato, battendo 2-1 la Folgore nel derby di Serravalle, ma il pensiero di tutti, dopo la partita, va subito al dirigente e al calciatore della squadra biancorossoblù: “La vittoria è per Glauco, che in settimana ha perso la cara mamma, e per Nicholas, che nell’ultimo allenamento ha riportato una frattura scomposta alla clavicola e dovrà operarsi. Dedichiamo un pensiero a loro – commenta l’allenatore Manuel Amati”.

A livello tecnico, l’incontro si è diviso in due, con la Juvenes-Dogana molto più propositiva nel primo tempo e in rete due volte e la Folgore che ha spinto tanto nella ripresa, alla ricerca della rimonta. Rimonta che, alla fine, è rimasta a metà.

Sono bastati sette minuti alla Juvenes-Dogana per portarsi in vantaggio e altri nove per raddoppiare. Ad andare in rete per primo è stato Colonna, imbeccato da Merli, mentre Benedetti, al 18′, ha realizzato il secondo goal. Raggiunto il 2-0, la formazione di Amati ha continuato ad attaccare fino all’intervallo, per cercare il 3-0. La rete sarebbe anche arrivata, sempre con Colonna, ma è stata annullata per fuorigioco.

“Abbiamo giocato molto molto meglio nel primo tempo – prosegue l’allenatore -. C’è stata anche l’opportunità di segnare il terzo goal, quindi di gestire la partita in maniera diversa, ma non ci siamo riusciti, e questo ci ha messo a rischio di una rimonta nella ripresa. Siamo stati bravi prima dell’intervallo, ma avremmo dovuto gestire meglio l’azione in cui a Colonna è stata annullata una rete, così come le due ripartenze a campo aperto che abbiamo avuto”.

Nel secondo tempo, la Folgore è partita forte per cercare subito la rimonta, costringendo la Juvenes-Dogana ad abbassarsi e segnando anche un goal, al 62′, con Urbinati. Da lì in poi, però, la difesa biancorossoblù non ha più ceduto, portando fino in fondo vantaggio e incontro. “Loro cercavano spesso la prima punta, scavalcando il centrocampo, e questo ci ha messo in difficoltà. Quando hanno segnato, poi, hanno spinto ancora di più, costringendoci a fare i gladiatori in area, a cambiare modulo e a inserire giocatori forti nel gioco aereo. Tuttavia siamo riusciti a portare a casa i tre punti, che erano l’obiettivo di oggi: tutti eravamo consapevoli che la classifica non rispettasse né il valore della squadra, né il lavoro fatto. Anche se sarebbe stato meglio consolidarla nel primo tempo, la vittoria è meritata. Ora prepariamo la sfida al San Giovanni, una delle squadre che indicativamente faranno un tipo di campionato simile al nostro, e lì dovremo cercare di dare finalmente continuità ai risultati positivi. Avremo una settimana per pensarci”.

Ufficio Stampa Juvenes-Dogana

LA NOTA DELLA FOLGORE

Non bastano un buon secondo tempo e il gol di Urbinati ad evitare la sconfitta contro la Juvenes-Dogana: Colonna e Benedetti decidono la partita con due reti nei primi 18 minuti.

La partita. Archiviata la sosta per l’impegno della Nazionale B in Bulgaria per la Coppa delle regioni, torna il campionato. L’ottava giornata di campionato si chiude con il derby di Serravalle, appuntamento fondamentale per entrambe le contendenti.

I primi venti minuti risultano essere quelli decisivi e non certo a favore della Folgore. Due episodi infatti portano ad altrettanti gol dei cugini biancorossazzurri. D’Angeli scatta sulla destra, supera Sottile e mette in mezzo, Merli interviene in scivolata poi Colonna deposita in rete. Il raddoppio invece nasce da un errato controllo di Cangini, Benedetti si avventa sul pallone e supera Piscaglia e Pollini in uscita.

La risposta giunge spinta da Urbinati – fuori misura – e da Bernardi, decisivo Gentilini nella deviazione in corner. Protagonista anche l’altro portiere, che chiude la porta a D’Angeli. Il primo tempo termina con il gol annullato a Colonna per un fuorigioco millimetrico: la decisione di Andruccioli salva la Folgore e pone le basi per un secondo tempo decisamente più frizzante per i ragazzi di Lepri. Che meriterebbero il gol sulla triplice occasione capitata ad Urbinati, murato da Acquarelli, Gentilini e poi dallo stesso difensore.

L’azione che dimezza lo svantaggio si fa attendere altri dieci minuti e giunge su un cross morbido di Montanari, il leggero tocco di Urbinati inganna tutti e dà il via alla possibile rimonta. Sembra infatti possibile evitare la seconda sconfitta consecutiva, come dimostra il potenziale pareggio del neo entrato Di Marzio annullato per fuorigioco. La partita si innervosisce e questo non volge a favore del difficile compito di Piscaglia e compagni.

La Juvenes si copre e difende il vantaggio fino all’ultima occasione, una punizione mandata alta da Sartori, espulso dopo il triplice fischio per proteste. La squadra di Amati si porta a casa l’intero bottino e lascia a secco quella di Lepri in un momento delicato e più difficile del previsto.