Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Campionato BKN301

Tre Penne e Cosmos in vetta, prime gioie per Domagnano, Fiorentino e Cailungo

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 22 ott 2022 21:05 ~ ultimo agg. 21:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il sabato di campionato regala importanti novità in vetta e le prime vittorie delle tre squadre che, fino al giorno precedente, chiudevano la graduatoria con un magro bottino di punti frutto di soli pareggi: Fiorentino, Cailungo e Domagnano. Nell’anticipo del venerdì, il Faetano “vendica” la recente eliminazione dalla Coppa Titano BKN301 battendo il Murata 2-0 e agganciando proprio i Bianconeri a quota 6 in classifica. Succede tutto nella ripresa: la
punizione di Kalemi poco dopo l’ora di gioco stappa il risultato, che poi viene messo definitivamente in ghiaccio dalla squadra gialloblù nel recupero, quando Eboli, lanciato in campo aperto da Ferrario, supera Manzaroli nel tu per tu, mettendo definitivamente il sale sulla coda ad un Murata rimasto nel frattempo in dieci uomini per i due gialli comminati a Fabio Vitaioli.

Un solo gol basta al Tre Fiori per dare continuità alla vittoria dello scorso turno. Anche contro il Pennarossa fu 1-0: se lì il match winner fu Tamagnini, nella sfida odierna al San Giovanni questo titolo se lo prende Rastelli. È lui, all’alba della ripresa, al raccogliere il rimbalzo dopo la traversa colpita da Gjurchinoski e, di testa, firmare il gol da tre punti che permette alla formazione di Andy Selva di agganciare la “riposante” Virtus.

Nel programma delle 15:00 emergono anche le prime vittorie di Domagnano e Cailungo. I Lupi impiegano un amen per trovare il primo vantaggio: traversone di Fedeli e intervento maldestro di Bernardi ad anticipare Lago, con la palla che prende la direzione sbagliata e si insacca alle spalle di Mignani. Fertile, per i Giallorossi, anche l’avvio di ripresa: qui tutto nasce da un retropassaggio corto di Gattei Colonna, sul quale si intromette Fedeli che di giustezza anticipa l’uscita di Mignani firmando il più classico dei gol dell’ex. La Folgore si sbilancia e il Domagnano sciupa alcune ghiotte occasioni per portarsi sul 3-0. Finché, al 90’, il contatto fra Crescentini e Santoni manda dal dischetto Sartori, che non sbaglia. Partita riaperta ma poco tempo per raddrizzarla. Eppure la Folgore ci prova, avvicinando due volte il 2-2 con Mami, altro ex: prima è un riflesso prodigioso di Colonna a mantenere invariato il 2-1, poi è la mira difettosa del 22 a fare la differenza. Alla fine il Domagnano può levare un grido liberatorio per il primo successo stagionale che vale l’abbandono della zona paludosa della classifica e la salita a quota 6 punti, uno in meno rispetto agli avversari di giornata.

Scavalcata la Juvenes-Dogana, che perde il derby con il Cosmos. Come mercoledì in coppa, è Docente a portare in vantaggio i Gialloverdi: succede al 34’ , con il 99 che si invola sul lancio di Savelli e davanti a Gentilini è freddo e preciso. All’81’ Pastorelli chiude la pratica con un magnifico mancino su punizione, mentre la Juvenes-Dogana chiude la sfida in dieci per il doppio giallo di Santi. Cosmos che sale provvisoriamente in vetta da solo e Juvenes-Dogana che deve anche registrare l’aggancio del Cailungo, come detto alla prima esultanza sia in campionato che in stagione. La vittoria rossoverde è costruita in rimonta: il Pennarossa apre al 39’ con il sesto centro in campionato di Ben Kacem, rapido a controllare palla in area e a scaraventarla alle spalle di Elia Benedettini. Nella ripresa però il Cailungo reagisce: il pari arriva al 7’ sugli sviluppi di una punizione scodellata in area, con Biordi che trova centralmente l’attaccante cubano a cui non resta altro da fare che spingere la palla, di testa, in fondo al sacco. Il ribaltone poco oltre l’ora di gioco: stavolta Apezteguia diventa uomo-assist con il tacco che smarca in area Zafferani, il cui mancino, di chirurgica precisione, costerà di fatto al Pennarossa la terza sconfitta consecutiva, coppa esclusa. Finale di gara in dieci contro dieci per i rossi diretti a Tomassini e Morri.

Passando agli incontri delle 18:30, il Tre Penne fa suo il big match con La Fiorita e si prende la vetta del Girone Unico proprio ai danni della squadra gialloblù, raggiungendo al contempo il Cosmos che aveva guardato tutti dall’alto in basso per qualche ora. A dare il successo alla squadra di Ceci – che peraltro ha una gara in meno alle spalle rispetto alle dirette rivali – è Imre Badalassi, a segno poco prima dell’ora di gioco su assist di Nigretti.

Clamoroso infine quanto avvenuto a Montecchio, sempre nella seconda fascia oraria del sabato. Il Fiorentino, sotto di due reti con la Libertas, trova una grande reazione che frutta alla banda di Malandri il primo successo dell’anno, anche se non le consente di abbandonare l’ultima posizione della graduatoria. I granata trovano il vantaggio al 36’ con Aruci, il cui destro sorprende Berardi sul palo vicino. Il raddoppio ad inizio ripresa con lo stesso Aruci, pronto a tramutare in rete l’assist al bacio di Olcese. La strada sembra in discesa per gli uomini di Borgo Maggiore, ma così non è. Come spesso capita in questi casi, è un episodio a cambiare tutto: e l’episodio si materializza al 62’ con il cosiddetto “gol olimpico” di Colagiovanni, a segno direttamente dalla bandierina. Una decina di minuti dopo, il tiro-cross di D’Addario scavalca nuovamente Savastano per il punto del pareggio. Non basta: sulle ali dell’entusiasmo, il Fiorentino tarda meno di 5’ per trovare anche il 3-2 con un’azione di sfondamento di Hirsch. La Libertas lotta fino all’ultimo per evitare la prima sconfitta stagionale, ma è costretta a chiudere con l’uomo in meno, perché Olcese, già ammonito, vede di nuovo giallo all’inizio del recupero. Alla fine è festa grande per il Fiorentino, mentre la Libertas interrompe una striscia di tre vittorie di fila e perde contatto dalle zone più alte della classifica.

Ecco il quadro completo della 7a giornata di Campionato Sammarinese BKN301:

FSGC | Ufficio Stampa