Indietro
venerdì 3 febbraio 2023
menu
Basket C Silver

Titans scintillanti a Tolentino (58-75)

In foto: Foto d'archivio (di Simone Fiorani)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 16 ott 2022 09:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

TOLENTINO-EA TITANO 58-75

IL TABELLINO
TOLENTINO: Marconi 7, Giuliani 2, T. Tiranti, Conti 9, Valentini 8, R. Tiranti 3, Cobanaj 5, Ancillai 3, Raponi, Bibini, Mazzoleni 18, Taborro 3. All.: Campetella.

EA TITANO: Gamberini 10, Palmieri 9, Macina 6, Frattarelli 6, Dini 18, Raschi 7, Zanotti, Zafferani, Riccardi, Borello, Fusco 19, Lettoli. All.: Rossini.

Parziali: 23-18, 35-39, 46-55, 58-75.

CRONACA E COMMENTO
L’EA Titano ha giocato a Tolentino una partita splendida, di grande sostanza e carattere. Un match dal grande significato, perché alla viglia le due squadre condividevano lo stesso record (una vinta e una persa) e ora i Titans festeggiano invece il primo successo esterno (58-75) e vanno a 2 successi e 1 sconfitta. Inizia nel modo migliore il minitour esterno di partite che terrà la squadra lontano dal Multieventi fino al 29 ottobre. Com’era cominciata? Con Tolentino precisa dalla lunga distanza. Cinque le triple dei padroni di casa nel primo quarto, con i Titans a inseguire (bene Gamberini e Fusco) e a rincorrere sul -5 del 10’ (23-18). Poi cambia tutto e il trend prosegue per l’intera gara. La difesa dell’EA Titano sale di tono, la partita gira e l’attacco resta tremendamente efficace. I biancazzurri impattano e sorpassano, salgono sul +4 all’intervallo con super Dini (10 del 10 nel 2° parziale) e affrontano la ripresa al timone.

Di ritorno dagli spogliatoi i ragazzi di coach Rossini hanno il grande merito di mantenere alta la concentrazione e proseguire a difendere con grandissima efficacia sui punti di forza di Tolentino. Fusco mette punti a referto con continuità, il margine tra le due squadre si allarga (46-55 al 30’) e la squadra affronta l’ultimo periodo col vento in poppa. Tra fine terzo e inizio quarto, a lanciare la fuga definitiva sono le triple di Palmieri e Frattarelli, con la forbice che a quel punto si amplia definitivamente. Finisce 58-75.