Indietro
giovedì 8 dicembre 2022
menu
Calcio B Femminile

San Marino Academy-Hellas Verona Women 2-2

In foto: ©SMAcademy
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 25 set 2022 19:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie B femminile 2022-23, 2a giornata | San Marino Academy – Hellas Verona Women 2-2

IL TABELLINO
SAN MARINO ACADEMY [4-4-2]: Olivieri; Micciarelli, Zito, Gallina, Ladu; Papaleo (dal 75’ Marengoni), Bertolotti, Brambilla, Abouziane; Tamburini (dal 75’ Bolognini), Barbieri. A disposizione: Montanari, Montalti, Larenza, Amaduzzi, Accornero, Prinzivalli, Desiati. Allenatore: Giulia Domenichetti.

HELLAS VERONA [4-3-3]: Shore; Capucci, Meneghini, Quazzico, Vergani; Giai (dall’82’ Bison), Sardu, Ledri; Semanova (dal 62’ Rognoni), Peretti, Pasini (dal 67’ Pecchini). A disposizione: Keizer, Croin, Doneda, Cabrera. Allenatore: Veronica Brutti.

Arbitro: Enrico Eremitaggio di Ancona.
Assistenti: Laura Gasparini e Alessandro Pascoli di Macerata.

Reti: 37’ Quazzico, 53’ Tamburini, 66’ rig. Barbieri, 86’ Pecchini.

Ammonite: Quazzico, Brambilla, Micciarelli.

Espulsa: Quazzico (doppio giallo).

CRONACA E COMMENTO
La prima casalinga si risolve in un’altalena di emozioni per le Titane, che prima vanno sotto, poi pareggiano, poi trovano il rigore del 2-1 e la superiorità numerica ed infine, quando il grosso del lavoro sembrava fatto, subiscono un gran bel gol di Pecchini, ritrovandosi costrette a rimandare di un’altra settimana l’appuntamento con la prima vittoria stagionale. E ad aggiungere rammarico, il fatto che le avversarie abbiano giocato più di metà della ripresa in inferiorità numerico. L’Hellas Verona, proprio come la San Marino Academy, si presenta alla sfida della seconda giornata di campionato con alle spalle una sconfitta per 2-1.

Le Scaligere mettono subito paura a Francesca Olivieri – all’esordio assoluto – con la traversa colpita da Pasini in acrobazia all’8’. L’episodio dà fiducia alle ospiti, che continuano a rimanere alte, senza però creare grattacapi all’estremo difensore di casa. Intanto la San Marino Academy cerca di scrollarsi di dosso lo spavento iniziale, pareggiando il conto delle occasioni clamorose al 17′: Papaleo crossa basso per Barbieri, che si gira alla perfezione al limite dell’area piccola salvo vedersi negare la gioia del gol da Shore, protagonista di un’uscita da applausi. Al 33’ sempre Barbieri viene cercata in area da Tamburini: la 45 prova la deviazione all’altezza del primo palo ma, complice il disturbo di Meneghini, a Shore non serve un intervento prodigioso per mantenere inviolata la propria porta. Nel finale di frazione, l’Hellas Verona trova il vantaggio sugli sviluppi di un corner: Abouziane allontana, Peretti si coordina dal limite trovando i pugni di Olivieri; la palla resta in area piccola e la più lesta di tutte ad intervenire è Quazzico, il cui tap-in vale la rete stappa-risultato. La reazione immediata della San Marino Academy prende corpo con due conclusioni dal limite di Brambilla, entrambe fuori misura. L’Hellas Verona torna a bussare alla porta della San Marino Academy con il mancino dalla distanza di Giai: la palla rimbalza un attimo prima di giungere dalle parti di Olivieri, che prudentemente la allunga in angolo. Ma non è l’ultima diapositiva del primo tempo, che di fatto si chiude con il palo colpito da Papaleo.

Nella ripresa non ci sono novità nei due undici. La San Marino Academy parte forte e trova molto presto la rete del pari: Bertolotti recupera palla in posizione avanzata, Abouziane imbuca subito in area per Tamburini che con la punta del piede anticipa sia Meneghini che Shore, regalandosi così la prima gioia al debutto da titolare in maglia Academy. Qualche minuto dopo, un’altra Titana al debutto da titolare, Gallina, sbaglia la prima impostazione consentendo a Peretti di mandare in porta Giai, fermata dalla tempestiva uscita bassa di Olivieri. L’inerzia resta comunque in mano alle ragazze di Giulia Domenichetti, che completano la rimonta affidandosi ancora a Tamburini. È la 22 marchigiana ad irrompere in area e a costringere Quazzico all’intervento che vale il fischio da rigore. Non solo: già ammonita, Quazzivo vede giallo per la seconda volta lasciando l’Hellas in dieci. Dal dischetto va la specialista Barbieri, che imbuca all’angolino regalando all’Academy il primo vantaggio dall’inizio di questo campionato, e a sé stessa la prima rete nel torneo dopo quella realizzata in Coppa Italia, anch’essa su rigore. La coach ospite, Veronica Ricchi, corre subito ai ripari richiamando un’attaccante – Pasini – per un difensore, Pecchini. La San Marino Academy cerca di mettere definitivamente il sale sulla coda all’Hellas, che però rimane in partita aggrappandosi anche alle parate di Shore, soprattutto quella sul mancino di Bolognini – altra debuttante assoluta come Olivieri – destinato ad insaccarsi a fil di palo. E così le ospiti non rinunciano all’idea del pari, che prende corpo a 4’ dal 90’, quando Pecchini si inventa un destro dal limite su cui Olivieri non può opporsi: palla sotto la traversa e tutto da rifare per le Titane. Che ci provano fino all’ultimo, collezionando tre nitide palle gol nei minuti di recupero. Prima è Abouziane ad avere sul mancino la palla del colpaccio, ma l’italo-marocchina calcia a salve dopo aver fatto tutto alla perfezione (stop e aggiramento della diretta avversaria) per la felicità di Shore. Poco dopo, Marengoni lascia sul posto Meneghini prima di servire sul secondo palo Bertolotti, che perde l’attimo giusto per il tiro trovando, alla fine, l’opposizione di Shore. Infine, l’ultimissima chance è per Bolognini, il cui mancino da fuori area, deviato, si spegne di un nulla rispetto al basamento del palo. Alla fine le facce delle Titane raccontano tutta l’amarezza per un risultato cullato a lungo e sfumato proprio sul più bello. Ora serve un veloce reset per presentarsi di nuovo affamate all’appuntamento di settimana prossima con il Ravenna Women, sempre sul manto di casa.

Ufficio Stampa San Marino Academy

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
]