Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Giochi del Mediterraneo

Orano 2022: un oro, un argento e un bronzo dalle bocce per San Marino

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 29 giu 2022 22:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È di un oro, un argento e un bronzo il bilancio della quarta giornata di gare ai Giochi del Mediterraneo per i colori biancazzurri. Medaglie che sono arrivate dalle bocce, nelle quattro finali (due per l’oro e due per il bronzo) disputate dai biancazzurri.

L’oro lo hanno conquistato Anna Maria Ciucci e Stella Paoletti nel doppio femminile contro le italiane Flavia Morelli e Ilaria Treccani, battute 12-3. Decisiva l’esperienza della Ciucci, che dopo varie edizioni dei Giochi del Mediterraneo, dove aveva già vinto delle medaglie, ha conquistato l’alloro più bello insieme alla giovanissima Stella Paoletti, che lei stessa ha introdotto al mondo delle bocce. Una sua “creatura”, con la quale ha raggiunto oggi l’esperienza più bella della sua carriera.

Tiratissima la finale per il 1° e 2° posto del doppio maschile, che ha visto Enrico Dall’Olmo e Jacopo Frisoni opposti agli azzurri Mattia Visconti e Marco Di Nicola. Partenza favorevole agli italiani, ma poi sono stati i biancazzurri a portarsi avanti nel punteggio. La coppia azzurra è rimasta però sempre in partita e, sul 7-7, a tempo scaduto, ha piazzato l’allungo decisivo (10-7).

Nella finale per il terzo posto individuale maschile si è rivisto il miglior Enrico Dall’Olmo. Sotto di 6-1 contro il francese Rouault, l’atleta biancazzurro è riuscito a rimettere in piedi la partita, portandosi a contatto con l’avversario, e lo ha poi superato nel finale, andando a vincere per 12-10.

Medaglia sfumata, invece, per Stella Paoletti nella finale dell’individuale femminile. La biancazzurra ha ceduto 12-5 all’italiana Flavia Morelli e chiude dunque al quarto posto.

TENNISTAVOLO
Dopo aver chiuso il suo girone di qualificazione al terzo posto, con una vittoria e due sconfitte, Federico Giardi ha affrontato oggi il girone di consolazione nel torneo maschile individuale di tennistavolo. Questa mattina per il pongista sammarinese è arrivata una vittoria a tavolino per 4-0 dal momento che il kosovaro Mahmuti non si è presentato.
Nel primo pomeriggio, poi, Giardi ha affrontato il greco Kostantinopoulos cedendo per 3-0, ma lottando alla pari, soprattutto nel terzo set. Si conclude, per lui, l’avventura ai Giochi del Mediterraneo.

TIRO CON L’ARCO
In mattinata l’arciere Jacopo Forlani ha fatto il suo esordio ai Giochi del Mediterraneo. Nel ranking round l’atleta biancazzurro ha concluso al 32° posto su 36 arcieri al via, con un punteggio di 566 leggermente al di sotto dei suoi standard.
Agli scontri diretti il sammarinese ha poi dovuto sfidare il cipriota Karageorgiou, che si è imposto per 6-2, ponendo fine al cammino di Forlani nella competizione.

“Dal punto di vista mentale oggi ero un po’ scarico e ho fatto un po’ meno punti del solito – il suo commento al termine della gara -. Agli scontri mi è sempre mancato qualcosa per fare quel punticino in più. Il mio avversario, al contrario, credo abbia trovato una maggior grinta rispetto alle qualifiche. Il tiro con l’arco è così, a volte basta una freccia per cambiare tutto”.

ATLETICA LEGGERA
Domani debutteranno i biancazzurri dell’atletica leggera, arrivati ieri ad Orano insieme agli atleti di nuoto e taekwondo. In programma i 100 metri e le batterie dei 400 ostacoli.