Indietro
mercoledì 25 maggio 2022
menu
Calcio B Femminile

San Marino Academy k.o. anche in Sardegna: decide Faria Gomes nel finale

In foto: ©PhotoAgency
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 1 mag 2022 17:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In casa della Sassari Torres, salva da una giornata e in serie positiva da tre turni, le Titane cercavano il ritorno alla vittoria dopo il k.o. di Palermo. Ne escono con una sconfitta di misura probabilmente ingenerosa in una gara a lungo bloccata, e che ha visto, in casa biancoazzurra, anche una rete annullata prima del gol-partita firmato Faria Gomes. Pochi secondi di gioco e la Torres conquista una punizione laterale che Weithofer calcia in mezzo all’area: nel mucchio sbuca la testa di Farias Gomes, che prende il tempo ma non lo specchio della porta. Dall’altra parte, un paio di belle combinazioni fra Menin, Jansen e Massa non hanno esiti di rilievo, così come l’angolo conquistato da Kuenrath e battuto da Micciarelli al 5’. Poco dopo, arriva la prima conclusione nello specchio della gara. La difesa della Torres fatica a liberare e Menin prova il gol a sensazione: l’acrobazia mancina del capitano biancoazzurro è priva di angolo e potenza e Fabiano può bloccare. La riposta della Sassari Torres arriva su corner: Marenic si muove sul primo palo e gira il pallone sul secondo, mancando il bersaglio per millimetri. Ancor più clamorosa l’occasione che le padrone di casa costruiscono al 17’, quando Faria Gomes scappa a Kiamou e si presenta tutta sola davanti a Piazza, che la ipnotizza con un grande intervento. Meno problemi per Fabiano sul destro dalla distanza di Venturini, debole e centrale, mentre del tutto fuori dai pali è il tiro di Menin scoccato dopo una sgroppata del capitano sulla corsia di destra. È comunque un buon momento per le Titane, spezzato dalla Torres alla mezz’ora: cross profondo di Marenic per Faria Gomes, il cui colpo di testa finisce a lato. Di testa anche il successivo tentativo delle ospiti, con Menin che serve sul taglio Massa e quest’ultima che crossa sul secondo palo per Kuenrath: la 17 si inserisce di gran carriera ma non riesce ad incornare verso la porta. L’Academy resta in zona: pallone conquistato in pressing avanzato e tiro immediato di Menin, troppo strozzato per impensierire Fabiano.

Al rientro in campo dopo l’intervallo, l’unico volto nuovo è tra le file sarde: Scarpelli dentro, Carrer fuori. Dopo 5’ arrivano anche le prime mosse di Conte: in un colpo solo lasciano il campo Kiamou e Kuenrath; al loro posto, Fusar Poli e Barbieri, ancora una volta non al meglio e quindi risparmiata nell’undici titolare. La doppia mossa fa abbassare Venturini in difesa, nel ruolo classico, e Jansen sulla tre quarti, alle spalle di Barbieri e in mezzo a Massa e Menin. Il gioco ristagna a lungo a centrocampo, e prima di assistere ad una vera occasione bisogna arrivare oltre l’ora di gioco: azione di sfondamento di Menin, che dopo il secondo dribbling non calcia ma serve Barbieri, il cui destro viene disinnescato ad una mano dal portiere di casa. Titane pericolosissime anche a metà frazione, e in due occasioni ravvicinate. Prima Jansen cerca un pallonetto ardito dalla tre quarti, costringendo Fabiano ad una non banale alzata in corner. Dalla bandierina Fusar Poli calcia direttamente in porta: Fabiano ci mette ancora una volta i pugni e Barbieri insacca, ma l’arbitro annulla tutto per carica sul portiere. Intanto Conte si gioca anche le carte Baldini e Martina Piazza, inserite per Micciarelli – alla prima da titolare dopo il lungo infortunio – e Massa. La Torres si rivede su piazzato: Congia cerca direttamente la porta su punizione dal limite, trovando invece la presa sicura di Alessia Piazza. Sull’altro fronte, Fusar Poli tenta nuovamente il cosiddetto “gol olimpico”: Fabiano ci mette i pugni ma Accornero rinvia sui piedi di Venturini, che ripropone al centro cercando Barbieri, il cui tentativo in allungo termina fuori di poco. Nel miglior momento probabilmente delle Titane, sono le padrone di casa a trovare il vantaggio: Venturini viene attaccata da Faria Gomes, che poi si defila ma trova comunque lo spazio per calciare in porta, scavalcando Piazza e firmando l’1-0 locale. L’Academy si riversa in avanti sfruttando anche la freschezza di Prinzivalli, inserita nel finale di gara. Ma è la Sassari Torres ad avvicinare il 2-0. In particolare, serve una clamorosa risposta di Piazza, all’89’, sul pallonetto a botta sicura di Faria Gomes, lanciata in porta da Bassano con un sapiente tocco di esterno destro. Nel recupero, dopo la conclusione di Baldini da posizione defilatissima, Fabiano deve mettere i pugni su una botta potente ma centrale di Jansen (nella stessa azione era caduta a terra Brambilla, scatenando le proteste ospiti per un rigore non concesso dal direttore di gara), mentre Marrone guadagna un giallo sanguinoso che le farà perdere la gara di domenica prossima contro il Cesena. È di fatto l’ultimo spunto di cronaca in una partita che sancisce la seconda sconfitta “isolana” per le ragazze di Conte.

Serie B Femminile, 2021-22 | 14. Giornata (recupero), Sassari Torres – San Marino Academy 1-0
SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]
A. Piazza; Marrone, Montalti, Kiamou (dal 50’ Fusar Poli), Micciarelli (dal 68’ M. Piazza); Venturini, Brambilla; Menin (dall’82’ Prinzivalli), Massa (dal 68’ Baldini), Kuenrath (dal 50’ Barbieri), Jansen
A disposizione: Montanari, Nozzi, Alborghetti, Cecchini
Allenatore: Alain Conte
SASSARI TORRES [4-3-1-2]
Fabiano; Weithofer, Ladu, Congia, Peare (dall’85’ Airola); Lombardo, Blasoni, Carrer (dal 46’ Scarpelli); Bassano, Faria Gomes, Marenic (dal 74’ Accornero)
A disposizione: Melillo, Sotgia
Allenatore: Pietro Luigi Casu (sostituisce lo squalificato Mauro Ardizzone)
Arbitro: Andrea Giordani di Aprilia
Assistenti: Marco Giudice di Frosinone, Martino Fadda di Carbonia
Ammonita: Marrone
Rete: 80’ Faria Gomes

Ufficio Stampa San Marino Academy