Indietro
venerdì 24 giugno 2022
menu
Calcio Serie D

Rimini-Seravezza 3-0: cronaca, tabellino, video e gallery

In foto: Mencagli sblocca il risultato già al 2'
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 8 mag 2022 11:04 ~ ultimo agg. 9 mag 21:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-SERAVEZZA 3-0

Il primo match point promozione per il Rimini non è andato a segno. Ma non per demerito dei biancorossi, che hanno fatto appieno il loro dovere, superando 3-0 il Seravezza al “Romeo Neri”, ma perché (come da pronostico) il Ravenna ha fatto a sua volta un sol boccone del Progresso (battuto 5-0). Ha invece riposto prontamente i residui sogni di gloria il Lentigione, che mercoledì aveva raggiunto i giallorossi al secondo posto, riportandosi a -6 dal Rimini, ma che oggi è caduto rovinosamente a Milano nella tana dell’Alcione (7-3 il finale): risultato -9 dalla prima con due turni da giocare (l’ultima proprio a Rimini) e nessuna possibilità di recitare il ruolo di terzo incomodo in quella che torna una lotta a due tutta romagnola. A Germinale e compagni manca un solo punto per avere la certezza matematica del ritorno in C (senza guardare a cosa faranno i bizantini). Punto che i biancorossi cercheranno di andare a prendere domenica prossima in casa del Sasso Marconi, penultimo in classifica ma non ancora spacciato. Insomma, sarà gara dalle forti motivazioni su ambo i fronti. Tornando al match odierno, i ragazzi di Gaburro hanno messo subito le cose in chiaro ai toscani: era talmente tanta la voglia di giocare di Mencagli, dopo i pochi minuti ed il rosso con il Ghivizzano che lo ha estromesso dalla gara di Carpi, che al bomber casalingo del Rimini sono bastati due minuti per trovare il gol, su delizioso assist di Tonelli (e raggiungere così Gabbianelli a quota 13 nella classifica marcatori). Sbloccato il risultato i romagnoli hanno potuto giocare con maggiore tranquillità la partita, pur chiudendo la prima frazione con un solo gol di vantaggio. Il raddoppio è arrivato al 10′ della ripresa, autore Contessa (che riscatta così una stagione in cui ha trovato poco spazio) e al 25′ il gol del 3-0, in realtà un’autorete, di Zanoli (che aveva toccato il pallone anche in occasione del 2-0). Così i fantasmi di Ghiviborghiana memoria si sono allontanati dal “Romeo Neri” per lasciare posto ad un primo assaggio di festa, con i giocatori biancorossi che a fine partita sono tornati in campo per un saluto “aggiuntivo” alla Est. Ma, come detto, si è trattato solo di un assaggio. Solo dopo l’ultimo passo potrà iniziare la vera festa.

IL TABELLINO
RIMINI: 1 Marietta, 6 Panelli, 7 Tonelli, 9 Mencagli (27′ st 32 Germinale), 10 Gabbianelli, 11 Piscitella (31′ st 17 Ferrara), 15 Contessa (34′ st 28 Cuccato), 18 Lo Duca, 23 Callegaro (13′ st 8 Pari), 26 Greselin, 31 Pietrangeli (41′ st 2 Deratti). A disp.: 22 Piretro, 21 Tomassini, 24 Pecci, 30 Andreis. All. Gaburro.

SERAVEZZA: 1 Calzetta, 2 Cavalli (12′ st 19 Mariotti), 3 Bresciani (12′ st 13 Vietina), 6 Granaiola, 9 Benedetti (28′ st 7 Fantini), 15 Maffei, 16 Maccabruni, 20 Kouassi, 21 Bedini (36′ st 30 Simonelli), 23 Diana, 29 Zanoli. A disp.: 12 Sacchelli, 4 Vignozzi, 5 Magistrelli, 18 Shehu, 31 Marchini. All. Landi.

ARBITRO: Gabriele Sacchi di Macerata.
ASSISTENTI: Zef Preci di Macerata e Gregorio Maria Galieni di Ascoli Piceno.

RETI: 2′ pt Mencagli, 10′ st Contessa, 25′ st Zanoli (aut.).

AMMONITI: Callegaro, Benedetti.

NOTE. Spettatori: 1.788. Corner: 6-3.

I RISULTATI DELLA 36a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Nonostante i soli quattro punti conquistati nelle ultime quattro giornate, grazie alla dote accumulata in precedenza, il Rimini (83 punti e +6 su Ravenna e Lentigione) gioca già alla terzultima di campionato il primo match point per la promozione. Al “Romeo Neri” arriva un Seravezza che naviga a metà classifica, a quota 46, ma che all’andata fermò sullo 0-0 i biancorossi. Gaburro ritrova Mencagli, che ha scontato il turno di stop, ma non può contare, sempre per squalifica, su Tanasa. Assenti anche Carboni e Kamara. E si ferma anche Haveri per un problema al polso. Quattro i volti nuovi rispetto all’undici di partenza biancorosso di Carpi.

Rimini in tradizionale maglia a scacchi, in verdeblu i toscani.

La partita. Al 2′ il Rimini sblocca già il risultato: lancio in area per Tonelli, che spalanca la porta a Mencagli, per il numero 9 biancorosso è un gioco da ragazzi mettere in rete. Poi la corsa sotto la Tribuna centrale.
Al 3′ gli ospiti protestano per un presunto tocco di mano in area di Tonelli, per il direttore di gara si può proseguire.
Il Rimini tra il 4′ ed il 5′ batte due corner di fila: sul secondo dalla bandierina sempre Gabbianelli, Panelli calcia, respinge il muro difensivo toscano.
Al 6′ Mencagli può colpire di testa da centro area, pallone tra le braccia di Calzetta.
Al 22′ Tonelli avanza e lascia partire un fendente sul quale Calzetta deve allungarsi per deviare in angolo. Il cross di Gabbianelli dalla bandierina è lungo.
Passano due minuti e Tonelli mette al centro per la deviazione aerea di Mencagli, la sfera sfila a lato di un niente.
Al 33′ azione tutta in orizzontale del Rimini: da Tonelli a Gabbianelli, che serve Greselin, il cui tiro-cross viene deviato in angolo da Diana, che anticipa tutti.
Al 35′ ancora Greselin può calciare da buona posizione, pallone a lato.
Un minuto di recupero. Si va all’intervallo con il Rimini avanti 1-0.

Al 4′ della ripresa Piscitella si accentra e va al tiro, pallone lontano dal bersaglio.
Al 5′ Gabbianelli si libera in area e calcia, Calzetta di salva di piede.
Al 7′ Piscitella si accentra ancora, questa volta appoggia per Greselin, che si sposta il pallone dal destro al sinistro, ma spara fuori.
Al 10′ il Rimini raddoppia sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gabbianelli: dal contrasto tra Contessa e Zanoli arriva il 2-0.
Al quarto d’ora Marietta deve mettere una pezza sull’incursione in area di Kouassi.
Tra il 17′ ed il 18′ il Seravezza batte due corner di fila: sul secondo Marietta subisce una carica.
Al 23′ terzo angolo per i toscani: Kousassi al centro, ponte di Zanoli, la difesa di casa spazza, ripartenza di Gabbianelli, che sbaglia il tocco d’esterno per lanciare in porta Piscitella.
Al 25′ il Rimini cala il tris: Piscitella lavora palla a sinistra e mette in mezzo, Zanoli di testa infila la propria porta. È un autogol il 3-0 biancorosso.
Al 44′ Ferrara calcia, nessun problema per Calzetta.
Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio.
Finisce 3-0 per il Rimini, che sale a quota 86 in classifica. Il Ravenna batte 5-0 il Progresso e resta a -6, mentre il Lentigione cade malamente a Milano con l’Alcione (7-3) e si ritrova a -9. Manca un punto alla matematica promozione. E domenica trasferta in casa del Sasso Marconi.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO