Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Calcio B Femminile

Due reti in due minuti e l'Academy si prende il derby con il Cesena (2-1)

In foto: (©SMAcademy)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 8 mag 2022 18:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Problemi in corsia per la San Marino Academy, con le assenti Marrone e Menin – la stagione del capitano è terminata in anticipo per un problema al menisco – che promuovono titolari Montalti e Papaleo. Prima della sfida, la premiazione della “Titana del mese Marlù”: il tifosissimo Giacomo Delvecchio e Gemma Felici, per il team Marlù cui si deve la collaborazione per l’iniziativa mensile, hanno consegnato il premio ad Alessia Piazza quale miglior calciatrice per il mese di aprile 2022. Nonostante non vi siano dinamiche di classifica di interesse per ambo le parti, un derby è sempre un derby ed il Cesena – che all’andata ha evitato la sconfitta all’ultima palla disponibile – lo mette in chiaro col gol del vantaggio al 12’. Libera di colpire, sul secondo palo, Cuciniello, che capitalizza il primo corner a favore delle romagnole. La San Marino Academy ne aveva già conquistati cinque, ma senza colpo ferire. La miglior occasione sul destro di Papaleo, chiusa da un’attenta Frigotto, chiamata ad interventi di ordinaria amministrazione da Barbieri e Martina Piazza. Dopo il vantaggio ospite, le Titane vanno vicine al gol col colpo di testa di Barbieri – alto di un soffio – ed il destro dalla distanza di Papaleo, che chiama Frigotto agli straordinari. Sulla ribattuta è monumentale la chiusura di Pavana su Massa, che aveva perso il tempo della battuta di prima intenzione. Incredibile opportunità per Jansen al 32’: gran lavoro di Barbieri, che si libera a centrocampo e manda in porta la compagna con un perfetto lancio tra le centrali avversarie. Inserimento coi tempi giusti della centrocampista olandese che spedisce fuori col destro nell’uno-contro-uno con Frigotto, graziata. L’ex Napoli ci riprova dalla distanza, poco dopo, calciando troppo centrale. L’Academy non ci sta a chiudere in svantaggio un primo tempo dominato, in cui il Cesena ha colpito nell’unico pericolo indirizzato alla porta di Alessia Piazza. Così, in chiusura di frazione, arriva il meritato pareggio: Venturini recupera un pallone a centrocampo e scatena la ripartenza guidata da Papaleo, che punta la difesa cesenate e serve coi tempi giusti Massa in inserimento centrale. Stop a seguire e sinistro in caduta che non lascia scampo a Frigotto. Probabilmente anche il pareggio andrebbe stretto alle Titane, che prima del rientro negli spogliatoi mettono tutto in ordine: Montalti corre in corsia e imbuca per Barbieri, abile ad attendere il momento giusto per crossare sul secondo palo dove Jansen arriva a redimere l’errore precedente ed insacca da breve distanza la rete della rimonta, che anticipa di qualche secondo il duplice fischio di Eremitaggio, appena seguente ad un destro alle stelle di Cuciniello.

Nella ripresa lo spartito non cambia e dopo una bella chiusura di Venturini su Casadei, è Barbieri a trovare per prima la porta con un bel colpo di testa che costringe Frigotto a concedere il decimo angolo alle Titane. Le ospiti sono tutte in un destro sballato di Petralia, mentre Massa e Papaleo si fanno ben più pericolose: con una ripartenza conclusa con un destro dal limite impreciso, la prima, con una conclusione dalla distanza troppo ampia, la seconda. La trequartista ligure ha la palla del 3-1 al 57’, ma col piede d’appoggio tocca quel tanto che basta il pallone, per negarsi un impatto vincente dal cuore dell’area. Dopo un periodo di stanca nei minuti centrali della ripresa, Fusar Poli ci prova col mancino dal limite, parato da un’attenta Frigotto. In area Academy i rischi sono pochi o nessuno, merito anche della buona prova della terza linea biancazzurra: la chiusura in scivolata di Montalti al 78’ ne è un esempio lampante. I minuti finali sono del Cesena, che va vicino al pareggio su corner: uscita incerta di Alessia Piazza, ma stavolta Comuniello non centra il bersaglio grosso. Poi è la volta di Dahlberg, che ci prova due volte da fuori. Con scarso equilibrio nella prima occasione, senza pressione la seconda: in ogni caso, la porta sammarinese non corre pericoli. Nel corso del terzo minuto di recupero la San Marino Academy dilapida una ripartenza tre-contro-due, ma stavolta non paga dazio. Non c’è però veleno in coda a questo derby, che le Titane si prendono firmando una rimonta sui titoli di coda del primo tempo ed a margine di una prestazione più che convincente in entrambe le fasi di possesso e non.

Serie B Femminile, 24. giornata | San Marino Academy-Cesena 2-1
SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]
A. Piazza; Montalti, Kiamou, Venturini, M. Piazza; Fusar Poli, Brambilla; Massa, Jansen (dal 72’ Bertolotti), Papaleo (dall’81’ Alborghetti); Barbieri
A disposizione: Montanari, Nozzi, Micciarelli, Baldini, Kuenrath, Cecchini, Prinzivalli
Allenatore: Alain Conte
CESENA [4-4-1-1]
Frigotto; Cuciniello, Pavana, Pastore, Casadei; Dahlberg, Georgiou, Costa (dal 67’ Monti), Zanni (dal 67’ Costi), Petralia; Bernardi (dall’80’ Musolino)
A disposizione: Pignagnoli, Siboni, Balzani, Galli, Musolino, Paolinelli, Spada
Allenatore: Michele Ardito
Arbitro: Enrico Eremitaggio di Ancona
Assistenti: Daljit Singh di Macerata e Maurizio Polidori di Perugia
Marcatori: 12’ Cuciniello, 42’ Massa, 44’ Jansen
Ammoniti: Pavana, Costa, Pastore

Ufficio Stampa San Marino Academy

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
di Icaro Sport