Indietro
mercoledì 18 maggio 2022
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

La Virtus Romagna contro l'Arzachena vuole blindare il secondo posto

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 30 apr 2022 18:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Penultima giornata della stagione regolare di Serie A2, la Virtus Romagna si prepara ad ospitare al Flaminio l’Arzachena domani (domenica) alle 16:00, in quello che potrebbe essere il match decisivo per le romagnole per blindare definitivamente il secondo posto in classifica.

Un obiettivo importante, che assicurerebbe alle giocatrici di Imbriani di affrontare i playoff con la certezza di
avere il fattore casalingo nelle decisive prime due fasi della post season. Dall’altra parte, però, per agguantare questi tre punti bisognerà fare i conti contro una squadra arcigna, che all’andata si impose sul campo di casa in terra sarda per 3-1.

«L’Arzachena all’andata ci ha messo in difficoltà – commenta coach Imbrianivinse una partita dove noi sbagliammo tantissimo, soprattutto sotto porta. Vogliamo riscattare quella sconfitta e questa è una motivazione aggiuntiva per andarci a prendere questi tre punti».

L’allenatrice virtussina poi traccia una linea su quello che sarà l’atteggiamento in campo e fuori delle sue
giocatrici: «Non molliamo di un centimetro, domani dobbiamo chiudere il discorso secondo posto e lo possiamo fare solo vincendo. Non vogliamo trascinarci questa situazione aperta fino all’ultima giornata di campionato, quando dovremo affrontare nel derby il San Marino».

Inoltre, aggiunge: «Non possiamo permetterci di abbassare la guardia, i playoff si avvicinano e dobbiamo giocare con l’obiettivo di fare sempre tutto ciò che è nelle nostre possibilità, con forte mentalità e determinazione».

Infine, Imbriani analizza lo stato di forma della sua squadra: «Stiamo bene, il gruppo è carico mentalmente, le ultime vittorie ci fanno bene, ci fanno allenare meglio, più serenamente e con ancora maggiore entusiasmo. È un periodo ottimale, gli stimoli sono tanti: c’è anche la stanchezza da considerare, siamo alle ultime fasi di una stagione lunghissima, ma abbiamo ancora tanta voglia di fare».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Calcio a 5 Rimini.com