Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Basket Serie B

Alla scoperta dei Tigers Cesena, avversari domenica di RBR

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 29 apr 2022 19:34 ~ ultimo agg. 30 apr 10:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Derby in arrivo per RivieraBanca Basket Rimini che dopo l’amara trasferta di Ancona è pronta a dare battaglia domenica 1 maggio alle ore 18 contro i Tigers Cesena, attualmente dodicesimi in classifica con 22 punti (record: 11-17), al Carisport i Cesena nella quattordicesima e penultima giornata del campionato. All’andata i biancorossi s’imposero per 88-76 al PalaFlaminio.

I bianconeri hanno da pochissimi giorni effettuato un cambio in panchina: al posto del romagnolo Davide Tassinari è arrivato il campano Coach Vincenzo Patrizio, artefice della scalata di Sant’Antimo in serie B. L’obiettivo della dirigenza cesenate è invertire il trend negativo che ha portato i Tigers a lottare per evitare i playout, tutti elementi questi che rendono il derby di domenica ancora più difficile.

Rispetto all’andata, dove Cesena dovette rinunciare ad alcuni elementi importanti del suo roster causa positività al Covid, non ci sarà l’ala classe 1987 Salvatore Genovese, attualmente in forze a Crema nel girone B.

In cabina di regia la palla è affidata al playmaker classe 2000 Ezio Gallizzi, uno degli under più interessanti di tutto il campionato: sin qui stagione da 8.1 punti e 2.4 assist di media a partita. Al suo fianco agisce il play/guardia romagnolo classe 1996 Antonio Brighi, figlio d’arte assente all’andata, che può rendersi estremamente pericoloso dal perimetro.

Il faro dei Tigers è il play/guardia classe 1992 Giulio Mascherpa, diventato il giocatore con più responsabilità e minutaggio (33.6′ a partita) in questo finale di stagione: per lui 11.3 punti, 5.2 rimbalzi e 4.4 assist di media. Completa il reparto esterni un altro assente dell’andata, ovvero la guardia/ala classe 1993 Gioele Moretti, che ha vestito la casacca di Santarcangelo in tenera età, giocatore capace di punire dall’arco quando chiamato in causa.

Spostandoci vicino canestro, troviamo due esterni adattati a mezzi lunghi come la guardia/ala classe 1996 Simon Anumba, giocatore fisicamente devastante che arpiona quasi 7 rimbalzi a partita e va a segno per 11.4 punti, ed il miglior marcatore di Cesena, ovvero l’ala classe 1998 Fabio Bugatti: cecchino da 11.8 punti di media a partita che può occupare diverse posizioni sul parquet.

Sotto le plance un altro assente della sfida dell’andata, l’ala/centro classe 1995 Nwokoye Obinna: un lungo dinamico, pericoloso sia fronte che spalle canestro oltre che ottimo difensore, contribuisce alla causa con 8.4 punti e 6 rimbalzi. Completano il reparto lunghi i giovani Renè Maurice Ndour, centro classe 2000 assente al Flaminio, e Vladan Arnault, guardia/ala bosniaca classe 2001, entrambi buoni prospetti.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO