Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Campionato e Coppa Titano

Ufficiali le date di post-season, l'approdo si decide in dieci giorni

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
gio 31 mar 2022 17:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con cinque turni al termine della stagione regolare e tre giornate di campionato programmate nei prossimi dieci giorni, il traguardo che porta a play-off e turno preliminare è decisamente in vista. La capolista Tre Penne è a un passo dall’accesso matematico ai quarti di finale, a La Fiorita manca poco più di più.

Apertissima la lotta per il quarto posto, mentre in coda la Juvenes-Dogana è quasi fuori dai giochi. Murata e San Giovanni dovranno difendersi dal tentativo di rimonta del Cailungo, che vorrebbe tirare dentro anche Domagnano e Fiorentino – partendo da un potenziale successo sabato, a Dogana, contro i Rossoblù. Malandri dovrà fare a meno di Baizan, mentre l’omologo Protti deve rinunciare forzatamente al portiere titolare Gallinetta, oltre che a Liverani. Per tutti e tre è scattata la squalifica e dovranno accomodarsi in tribuna per spingere i compagni verso un risultato determinate. La sfida si disputerà all’Ezio Conti di Dogana, dove il Fiorentino potrà accontentarsi anche del pareggio. La filosofia di gioco e gli interpreti a disposizione di Malandri, però, sembrano sconsigliare una gara di attesa. Il Cailungo, distante quattro punti dal dodicesimo posto e sette dal nono – occupato proprio dal Fiorentino –, vincendo potrebbe lanciare una volata finale entusiasmante. E nell’infrasettimanale della prossima settimana, gli uomini di Protti incroceranno il Domagnano.

Naturalmente, a tifare Fiorentino saranno tutte le formazioni comprese tra le duellanti appena citate. A partire dallo stesso Domagnano, atteso dal confronto con la Folgore. Tanto è cambiato rispetto a metà settembre, quando le formazioni di Mancini e Lepri si affrontarono nella prima giornata di campionato. I Lupi allora vinsero di misura, grazie alla stoccata di Mattia Ceccaroli. Oggi la Folgore sembra essere tornata una squadra compatta e l’innesto di Docente ha dato peso ed esperienza ad un attacco già ricco di talento con Fedeli e Dormi. Fine settimana potenzialmente determinante per il rientro effettivo nella corsa al quarto posto dei detentori del titolo, visti gli impegni delle restanti quattro formazioni in gioco per lo stesso obiettivo.

Non sono meno intriganti le altre sfide in programma nel pomeriggio di sabato, potenzialmente determinanti per la corsa all’accesso diretto ai play-off. I vicecampioni di San Marino de La Fiorita incroceranno la Libertas al Crescentini di Fiorentino al netto di Loiodice, squalificato. Per i Granata si tratta forse l’ultima chiamata, o quasi, visto il ritardo di cinque punti dal quarto posto e le tre ulteriori formazioni che stanno nel mezzo.

Fondamentale per lo stesso traguardo, anche l’incontro programmato a Montecchio: Pennarossa e Faetano, infatti, si giocano le rispettive chance di approdo in Top Four – separate da appena quattro punti in classifica. Gli uomini di Andy Selva attualmente sono la quarta forza del campionato, grazie alla migliore differenza reti negli scontri diretti con la Virtus – appaiata a quota 40 ed attesa dal confronto con la capolista Tre Penne. Occasione potenziale che i ragazzi di Girolomoni intendono sfruttare per rimettere nel mirino chi li precede. Va da sé che un’eventuale sconfitta porterebbe i gialloblù a scivolare a -7 dalla quota play-off, tagliando quasi sicuramente fuori Palazzi.

Si diceva di Virtus-Tre Penne. Bizzotto sfiderà il suo recente passato con l’obiettivo di incamerare punti importanti per mantenere inalterate le ambizioni di accesso diretto ai play-off dei Neroverdi. Non dovesse essere così, sarà comunque importante chiudere nella posizione di classifica più alta possibile, per godere dei privilegi in termini di sorteggio e seeding – utile in caso di parità nelle doppie sfide di post-season. Al momento, ci sono cinque squadre raggruppate in altrettanti punti, a concorrere per il quarto posto.

Attende solo la matematica certezza dei play-off il Tre Penne, che poi dovrà solo preoccuparsi di mantenere intatto il suo primato fino all’ultima giornata – nella quale peraltro gli uomini di Ceci riposeranno. Se infatti arrivare primi o secondi in regular season non garantisce vantaggi ulteriori in termini di superamento del turno in caso di reiterata parità nella fase ad eliminazione diretta, potrebbe essere determinante in sede di accoppiamenti e destinazione nel main draw che si formerà all’altezza dei quarti. Intanto, il club di Città con una vittoria sarebbe certo dei play-off e pressoché sicuro anche di chiudere in una delle due posizioni di testa.

A riposo il Cosmos, i cugini della Juvenes-Dogana vanno a caccia del tutto per tutto nello scontro diretto col San Giovanni che si disputerà domenica a Fiorentino. Il ritardo di dieci punti dal quart’ultimo posto può scoraggiare, così come l’assenza per due turni di Muccioli. Un successo sul San Giovanni però, potrebbe riaprire ogni scenario – specie se il Tre Fiori dovesse battere il Murata. Va infine tenuto in considerazione che i Bianconeri osserveranno il turno di riposo alla penultima di campionato e che in calendario ci sono almeno altri quattro scontri diretti tra le formazioni che precedono la squadra di Amati.

Il Tre Fiori vuole approfittare degli impegni complicati delle immediate inseguitrici e scavare un solco rispetto al quinto posto – mettendo così una serie ipoteca sull’accesso ai play-off. Dovessero riuscirci domenica a Montecchio, congelerebbero a 24 punti la classifica del Murata – unica squadra a riposare da qui alla fine, tra quelle coinvolte nella corsa al turno preliminare. Con loro, al quart’ultimo posto anche il San Giovanni che però gode di una miglior differenza reti generale rispetto ai ragazzi di Achille Fabbri – contro cui sono maturati due pareggi nei precedenti di campionato. Insomma, tanti responsi sono ancora pendenti e rischieranno di esserlo almeno per una settimana ancora, per un finale avvincente ed emozionante di stagione regolare.

Questo il quadro del recupero della 16a giornata di campionato:

Intanto, la Federcalcio ha ufficializzato anche le date delle fasi finali di Campionato Sammarinese e Coppa Titano. Si partirà con la coppa, che svilupperà semifinali e finale nello spazio di una settimana: il 24 e 27 aprile si disputeranno andata e ritorno delle semifinali, mentre il trofeo sarà assegnato sabato 30 aprile, con calcio di inizio alle ore 20:45. Vale la pena ricordare che in Coppa Titano, a differenza di quanto potrebbe accadere nella post-season di campionato, in caso di parità di reti segnate e subite al termine dei tempi regolamentari della gara di ritorno, si procederà con due tempi supplementari ed eventuali calci di rigore.

Condizione che, ad onor del vero, è prevista solo ed esclusivamente per finale scudetto e finale per il terzo posto, nei play-off di campionato. Termineranno sicuramente dopo 180’ di gioco, spalmati in gare di andata e ritorno, invece, i turni precedenti. Si inizierà i prossimi 3 e 5 maggio, con il turno preliminare dei play-off che interesserà le squadre che avranno chiuso la regular season tra il quinto ed il dodicesimo posto in classifica. L’abbinamento sarà automatico, sviluppando i binomi agli estremi del gruppo considerato (5° contro 12°) e restringendo proporzionalmente la distanza in classifica delle duellanti, fino ad avvicendare ottava e nona classificate. In caso di parità di reti segnate e subite nelle due sfide, sarà in questo caso la squadra con il miglior piazzamento di regular season a superare il turno.

Condizione che permarrà anche nei quarti di finale (11-15 maggio) e nelle semifinali (18-22 maggio), quando saranno entrate in gioco anche le quattro migliori squadre di regular season. Anche in questo caso, l’abbinamento sarà automatico: il regolamento prevede infatti che la miglior squadra della stagione regolare affronti, tra le quattro approdate ai play-off dal turno preliminare, quella con la posizione d’ingresso più bassa. E così via fino a formare il quadro dei quarti di finale, organizzati sulla base di un tabellone tennistico dove prima e quarta (oggi Tre Penne e Pennarossa, per semplificare il concetto), condividerebbero la stessa parte di tabellone. La finale-scudetto è programmata per giovedì 26 maggio 2022, alle ore 20:45.

FSGC | Ufficio Stampa