Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Il Cosmos frena il Tre Fiori, Cailungo in dieci e superato da La Fiorita

In foto: (@FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 6 mar 2022 19:48 ~ ultimo agg. 19:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli ultimi due incontri della ventiquattresima giornata di Campionato Sammarinese 2021-22 sembrano certificare la corsa a due per lo scettro della regular season.

Alla vittoria d’anticipo del Tre Penne, infatti, risponde solo La Fiorita. Il Tre Fiori, di contro, dovrà anche guardarsi alle spalle dove Faetano e Pennarossa – distanti cinque punti – vogliono rientrare nella corsa al quarto posto, cui è iscritta d’ufficio anche la Virtus, attualmente titolare dell’ultima posizione valevole per l’accesso diretto alle fasi finali e con una partita in meno rispetto al Tre Fiori.

Secondo pareggio in due panchine al Tre Fiori per Gian Luca Borgagni, che resta invischiato nel reticolato tattico disegnato da Massimo Gori. Il suo Cosmos, a dispetto di una classifica a dir poco deficitaria e qualche assenza dovuta ad infortuni e squalifiche, fa partita pari e a viso aperto. Se questo permette agli avversari di costruire più di un’opportunità per segnare, lo stesso si può dire per i Gialloverdi. Il club di Serravalle, a dire il vero, ha l’occasione più ghiotta per sbloccare il risultato: al 19’, infatti, Villa assegna un penalty per un intervento di Davide Simoncini. Dal dischetto Ura apre il piattone, ma Aldo Simoncini intuisce e neutralizza. La giornata non esaltante del fratello Davide si mostra per quella che è poco dopo la mezz’ora, quando il capitano del Tre Fiori è costretto a dare forfait per infortunio. Nemmeno nella ripresa arriva il gol risolutore, nonostante spesso gli attacchi sfocino in dialoghi in area avversaria. Solo due volte l’attacco gialloblù è restato a secco in campionato: con Tre Penne e Folgore. Oggi anche il Cosmos, che tre dei suoi quattro punti in classifica li ha invece ottenuti passando proprio da pareggi senza reti, ha imbrigliato la seconda squadra più prolifica del torneo.

Risultato di cui può giovarsi anche La Fiorita, esattamente a metà strada tra il Tre Penne capolista ed il Tre Fiori terzo. I club di Montegiardino e Fiorentino hanno però disputato una partita in meno rispetto alla squadra di Ceci, cosa che al momento interessa solo a La Fiorita. Potenzialmente, infatti, il ritardo si registrerebbe su due lunghezze. Si consideri poi che i vicecampioni di San Marino possono contare anche sul miglior rendimento negli scontri diretti, in caso di arrivo alla pari. Restando sulla contingenza, oggi La Fiorita era chiamata ad affrontare una partita che solo sulla carta poteva sembrare semplice. Il Cailungo di Protti, infatti, arrivava al testacoda di classifica con una serie di quattro risultati positivi che hanno a tutti gli effetti rimesso in corsa i Rossoverdi in ottica dodicesimo posto. Anche la squadra di Borgo Maggiore può contare su una partita in più rispetto alla concorrenza, che oggi dista 7 punti, 6 considerando il San Giovanni che però avrà a disposizione gli stessi incontri dei cugini da qui alla fine. Partita tesa, come dimostrano i sette cartellini elevati da Vandi, quattro dei quali all’indirizzo di giocatori de La Fiorita. Quello più pesante, però, ha gli estremi anagrafici di Manuel Muccioli. Dopo aver chiuso il primo tempo sotto di un gol, quello arrivato alla mezz’ora e firmato da Guidi, il Cailungo si trova anche sotto di un uomo dal 54’. Nonostante le numerose assenze, in buona parte concentrate nel reparto offensivo dove mancano Urbinati, Benedetti ed Andrea Muccioli (autori a sei mani di 10 dei 18 gol segnati in campionato), il Cailungo ci prova fino alla fine. Ma alla fine, è La Fiorita a trovare la rete. A referto va Tommaso Zafferani, che sale a quota tre gol in stagione.

TRE FIORI
A. Simoncini, D. Simoncini (dal 37’ Censoni), De Lucia, Grani, D’Addario, Pracucci (dal 65’ Ciccione), Adami Martins, De Falco, Cuzzilla, Lentini, Rossi (dal 65’ Dolcini)
A disposizione: Teodorani, Corinti, Astolfi
Allenatore: Gian Luca Borgagni
COSMOS
Gregori, Cavalli, Comanducci, Sartini, Donati (dal 42’ A. Della Valle), Nanni, Gjorretaj, Venerucci, Zafferani, Ura (dal 75’ Ura), Stella
A disposizione: Batori, Zaghini, Cervellini, Celli
Allenatore: Massimo Gori
Arbitro: Nicola Villa
Assistenti: Alessandro Salvatori e Laura Cordani
Quarto ufficiale: Emiliano Albani
Ammoniti: D. Simoncini, Cavalli, Gjorretaj, De Lucia, A. Della Valle
Note: al 20’ Aldo Simoncini para un rigore ad Ura

CAILUNGO
Gallinetta (dal 75’ La Monaca), Ferrari (dall’84’ F. Vagnini), Iuzzolino, Lusini, Quaranta, Santucci, M. Muccioli,
Senja (dal 61’ Ricci), Marinaro (dall’84’ Conti), Morri, Liverani
A disposizione: K. Vagnini
Allenatore: Cristian Protti
LA FIORITA
Vivan, Zafferani, Santi, Di Maio, Grandoni, Errico, Zulli (dal 46’ Brighi), Lunadei, Pancotti, Guidi (dal 56’ Rinaldi), Gregori (dal 73’ Amati)
A disposizione: Venturini, Bonifazi, Hoxha, Loiodice
Allenatore: Angelo Lasagni (Oscar Lasagni squalificato)
Arbitro: Alessandro Vandi
Assistenti: Alfonso Gallo ed Alfonso Giannotti
Quarto ufficiale: Davide Borriello
Marcatori: 31’ Guidi, 90’+5’ Zafferani
Ammoniti: Di Maio, Senja, Guidi, Gallinetta, Zafferani, Brighi
Espulsi: Manuel Muccioli

FSGC | Ufficio Stampa