Indietro
giovedì 19 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Tre Fiori-La Fiorita per lo sprint play-off: Virtus diretta interessata

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 4 feb 2022 12:41 ~ ultimo agg. 13:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con la Folgore ai box per il turno di riposo e lo scontro diretto Tre Fiori-La Fiorita a catalizzare l’interesse della diciannovesima giornata di campionato, Tre Penne e Virtus si augurano di mettere in cantiere punti importanti in ottica post-season. Così come la Libertas, reduce dalla sconfitta alla prima uscita dell’anno solare e intenzionata a non perdere ulteriore terreno nella corsa ai play-off che si annuncia agguerrita.

Quattro gli anticipi calendarizzati per domani pomeriggio, uno dei quali con calcio d’inizio alle ore 18:00. Si tratta di Fiorentino-Murata, due squadre che devono invertire una tendenza che non le hai mai viste vincenti nelle ultime quattro giornate. Solo sconfitte per i rossoblù nel periodo considerato, tenuto conto che, ad eccezione del Domagnano affrontato la settimana scorsa, gli uomini di Malandri hanno in precedenza incrociato tre delle prime quattro della classifica. Per il Murata, che in generale non vince da due mesi e mezzo, il pareggio agguantato al 90’+5’ nel derby col Tre Penne può fungere da propulsore. Non sarà della partita Marco Bernardi, squalificato per somma di ammonizioni.

Va peggio al Tre Penne, che dovrà fare a meno di due importanti giocatori come Ceccaroli e Badalassi, espulsi proprio nella stracittadina del Castello di Città. Stefano Ceci, che sta recuperando Pieri dopo il grave infortunio di inizio stagione, dovrà trovare soluzioni alla sua manovra offensiva nell’affrontare un Cailungo reduce dal prezioso pareggio contro il Pennarossa. Costato a Diallo un turno di squalifica per doppia ammonizione. In quello che, classifica alla mano, si configura come un testa-coda, entrambe vanno alla ricerca di punti pesanti per i rispettivi obiettivi.

Insieme a Cailungo-Tre Penne, che si disputerà domani (sabato) a Fiorentino (15:00), si giocheranno contemporaneamente anche Faetano-Cosmos e Tre Fiori-La Fiorita. Quest’ultimo, in programma a Montecchio, è di certo il match più accattivante del fine settimana. Appaiate al secondo posto, con sette punti di ritardo dal Tre Penne ed una partita da recuperare rispetto alla capolista, si giocano di fatto il ruolo di prima inseguitrice. L’incontro è carico di significati, dettati anche dal rendimento delle due squadre: il secondo miglior attacco (Tre Fiori), affronta la migliore difesa (La Fiorita). Due modi diversi di arrivare al successo che, dopo tredici partite disputate, ha garantito lo stesso prodotto: 28 punti, benché il Tre Fiori abbia perso due partite in più de La Fiorita che – di par suo – ha inanellato quattro pareggi.

Muovendoci nella colonna di destra della classifica, il Faetano affronterà a Domagnano il Cosmos. Il ritorno in panchina di Gori sembra aver portato in dote un cambio di atteggiamento tra le file gialloverdi, ora però tutto questo deve essere tradotto in punti. Ancora a secco di vittorie, il club di Serravalle sconta ora un ritardo di dieci punti dal dodicesimo posto – l’ultimo utile per accedere al Turno Preliminare dei Play-off. Insomma, vincere è un imperativo, anche se il Faetano ha dato dimostrazione di solidità: una sola sconfitta nelle ultime cinque uscite, dove ai pareggi di valore imposti a Virtus e La Fiorita, i ragazzi di Girolomoni hanno abbinato anche i successi su Juvenes-Dogana e Murata.

Proprio la Juvenes-Dogana è una delle formazioni che scenderanno in campo domenica. Attesi dal Pennarossa a Montecchio (ore 15:00), gli uomini di Amati vogliono invertire un trend che fa della società di Serravalle la peggiore per rendimento nelle ultime cinque partite. Un solo punto ottenuto dai Biancorossoazzurri, peraltro contro il Cosmos prima di Natale. A fronte di un calendario non particolarmente clemente nello scorcio descritto, Baldini e compagni devono recuperare un ritardo di sei punti rispetto al Fiorentino – oggi dodicesimo. Di fronte si troveranno un Pennarossa agguerrito ed altrettanto bramoso di vittorie: a Chiesanuova non si vince da ottobre e per come è maturato il recente pareggio col Cailungo, c’è da giurare che Selva abbia caricato a dovere la squadra in vista dell’impegno di domenica che potrebbe riportare i suoi a ridosso delle primissime posizioni.

Poco più su troviamo il San Giovanni, prossimo al derby del Castello di Borgo Maggiore con la Libertas. Entrambe al limitare della zona Turno Preliminare, si augurano chi di confermarla e chi di abbandonarla. Infatti, i granata vogliono approfittare del turno di riposo della Folgore per tentare di avvicinare le prime quattro posizioni, detto che una tra Tre Fiori e La Fiorita – se non entrambe – qualche punto lo perderà. Di contro, il San Giovanni non vuole farsi risucchiare nel terzetto di coda che non avrà chance in post-season.

Che è poi l’imperativo del Domagnano, partito tanto bene in stagione per quanto è andato peggiorando il 2021 dei Lupi. Inaugurato con una vittoria, i ragazzi di Mancini si augurano che il nuovo anno possa riservare loro importanti soddisfazioni. La sfida di domenica con la Virtus (Fiorentino, ore 15:00) sarà in tal senso un ottimo indicatore. I Neroverdi sono la quarta forza del torneo e nonostante un attacco composto da giocatori di qualità, garantita da Apezteguia, Sorrentino e Angeli, i gol faticano ad arrivare. Solo quattro squadre hanno segnato meno e in questo, oltre che in numerose assenze, si spiegano i recenti pareggi a reti inviolate con Cailungo e Faetano. La fase difensiva è però una garanzia per Bizzotto, che può godere del miglior passivo del campionato con soli otto gol subiti in tredici partite – al pari de La Fiorita.

Questo il quadro della 19a giornata di campionato:

CLASSIFICA GIRONE UNICO

FSGC | Ufficio Stampa