Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Basket Serie D

I Dolphins corsari nella tana della capolista Giardini Margherita (68-75)

In foto: I Dolphins Riccione festeggiano il successo nella tana della capolista Giardini Margherita
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 27 feb 2022 11:23 ~ ultimo agg. 28 feb 15:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

GIARDINI MARGHERITA BOLOGNA-DOLPHINS RICCIONE 68-75

IL TABELLINO
RICCIONE: Amadori 7, Migani, Renzi 2, Gobbi, Bomba 21, Solazzi 16, Calegari, Sabbioni 20, Gardini 9. All. Ferro.

ARBITRI: Bertolini e Aguzzoli di Reggio Emilia.

Parziali: 22-15, 35-40, 54-52.

CRONACA E COMMENTO
Colpo grosso del Basket Riccione. Contro ogni pronostico, i Dolphins sbancano infatti il parquet della palestra Moratello di Bologna (68-75), tana dei Giardini Margherita capolista solitaria del girone C di serie D Regionale, in precedenza sconfitta soltanto due volte in campionato.

Dopo il ko casalingo dello scorso week-end contro Imola, il morale dei ragazzi di coach Ferro non era certamente dei migliori ma forse proprio il fatto di non aver nulla da perdere al cospetto della “regina” del girone, ha contribuito a tirare fuori dal cilindro una delle migliori prestazioni della stagione. A dire il vero la gara era cominciata come da previsioni, con i Giardini Margherita in palla dalla distanza e Riccione che fatica a trovare la via del canestro. Morale della favola, alla prima sirena si va sul 22-15 per i padroni di casa. Ma è nel secondo periodo che i Dolphins svoltano.

Trascinati da un super Matteo Bomba (21 punti e 10 rimbalzi), i biancazzurri cominciano a dettare legge sotto i tabelloni, stringono le maglie difensive e confezionano un eccezionale parziale di 13- 25 che ribalta punteggio e sensazioni all’intervallo lungo (35-40). La capolista non ci sta e reagisce da par suo al rientro dagli spogliatoi, il parziale del terzo quarto dice 19-12 e Bologna si presenta davanti all’ultimo e decisivo periodo (54-52). Stavolta però Riccione cambia il finale ergendo a protagonisti anche un ritrovato Brandon Solazzi (16 punti e 5 rimbalzi) e un devastante Sabbioni sotto canestro (altra doppia doppia con 20 punti e 11 rimbalzi). L’ultimo parziale dice +9 per la Ferro-band (14-23) e questo è il sorpasso decisivo che consegna ai biancazzurri un referto rosa (68-75) più pesante del solito, perché oltre ai due punti in classifica, per i Dolphins torna la convinzione di potersela giocare alla pari contro qualsiasi avversario.

E domenica 6 marzo (ore 18) grande appuntamento al PalaNicoletti, dove andrà in scena il derby con il Basket 2005 Cesena.