Indietro
venerdì 27 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Prato-Rimini 0-1: cronaca, tabellino, video e gallery

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 30 gen 2022 11:10 ~ ultimo agg. 31 gen 19:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

PRATO-RIMINI 0-1

All’ultimo respiro. E per questo ancora più preziosa. Il Rimini centra una vittoria fondamentale quanto complicata a Prato, rovinando ai toscani la festa per il ritorno al “Lungobisenzio”. Fondamentale perché era importante fare tre punti dopo il blitz nella tana del Lentigione di sette giorni fa e per rispondere al Ravenna, portatosi momentaneamente a -2 dopo il successo nell’anticipo di sabato con il Real Forte Querceta; complicata perché, come aveva pronosticato mister Gaburro alla vigilia, il Prato è tutt’altra squadra rispetto a quella “sbarazzina” che aveva subito tre gol al “Neri” alla prima giornata. La cura Favarin funziona (al di là del K.O. odierno con la capolista) ed i biancazzurri sono ora una squadra arcigna, alla quale è difficile fare gol. I romagnoli ci sono riusciti al 92′ grazie a un’invenzione di Gabbianelli e alla freddezza di Ferrara, entrato al 36′ della ripresa al posto di Piscitella, fino a quel momento tra i migliori in campo. L’azzardo del tecnico di privarsi del suo “sforna cross” è stato ripagato. Una vittoria da capolista, da squadra che ha pazienza e sa attendere il momento buono, anche se questo arriva dopo la segnalazione dei minuti di recupero. Un ulteriore messaggio a chi insegue. Dopo tre trasferte di fila, mercoledì si torna al “Romeo Neri”, avversario la Bagnolese, che all’andata costrinse Tanasa e compagni a rincorrere per tutto il match per poi pareggiare 2-2.

IL TABELLINO
PRATO: 1 Pagnini, 3 Sciannamè, 5 Bajic, 11 Maione (37′ st 10 Tomaselli), 13 Romiti, 14 Angeli, 20 Aleksic (20′ st 99 Gessi), 23 Nicoli (32′ st 8 Palermo), 24 Soldani, 44 Ba (45′ st 15 Cestaro), 98 Muteba (15′ st 26 Noferi). A disp.: 37 Romboli, 4 Sottili, 16 Boganini, 28 Tavanti. All. Favarin.

RIMINI: 1 Marietta, 3 Haveri, 4 Tanasa, 5 Carboni, 6 Panelli, 10 Gabbianelli, 11 Piscitella (36′ st 17 Ferrara), 18 Lo Duca (18′ st 2 Deratti), 26 Greselin (45′ st 8 Pari), 30 Andreis (26′ st 24 Pecci), 32 Germinale (18′ st 9 Mencagli). A disp.: 22 Piretro, 16 Isaia, 28 Cuccato, 31 Pietrangeli. All. Gaburro.

ARBITRO: Mauro Gangi di Enna.
ASSISTENTI: Giuseppe Cucinotta di Brescia e Salvatore Gambino di Nocera Inferiore.

RETE: 47′ st Ferrara.

AMMONITI: Gabbianelli, Panelli, Andreis, Ba, Ferrara, Pecci, Gessi.

NOTE. Corner: 3-4.

I RISULTATI DELLA 20a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
È la terza trasferta consecutiva di questo avvio di 2022 per la capolista Rimini, che torna in Toscana per far visita al Prato, una delle grandi deluse di questo campionato. I biancoazzurri in classifica hanno 23 punti, praticamente la metà dei biancorossi (che hanno girato a quota 45).

In casa romagnola assenti gli acciaccati Tonelli e Kamara, Tomassini non è salito sul pullman a causa di un virus intestinale. Lo Duca rientra dalla squalifica e parte titolare. Al centro della difesa Panelli e Carboni. A centrocampo torna dal primo minuto Andreis. Al centro dell’attacco c’è Germinale.

La partita. Si gioca. Prima fase di studio, con le due squadre che si fronteggiano sulla mediana.
Al quarto d’ora il primo angolo della partita, è per i romagnoli. Nulla di fatto.
Al 17′ Gabbianelli da calcio da fermo dalla trequarti trova in area Germinale, la cui girata sorvola il legno alto.
Al 19′ Gabbianelli finisce a terra in area. Per l’arbitro è simulazione. Giallo per il numero 10 biancorosso.
Al 21′ Andreis per Gabbianelli, che calcia dal limite dell’area, Pagnini si lascia sfuggire il pallone, poi lo recupera prima che varchi la linea di porta.
Sulla ripartenza dei padroni di casa Maione conclude da dentro l’area, Marietta fa buona guardia e respinge.
Al 26′ il Rimini batte il secondo corner.
Al 27′ cross di Lo Duca, Greselin di testa spedisce a lato. Alle sue spalle c’era il compagno di squadra Piscitella libero.
Alla mezzora Gabbianelli va al tiro dal limite dell’area, Pagnini neutralizza in tuffo.
Al 31′ altro episodio da moviola nell’area del Prato: Haveri per Germinale, che finisce a terra. Per il direttore di gara si può proseguire.
Al 32′ la conclusione di Tanasa da fuori area è deviata in angolo da un difensore.
Dalla bandierina Gabbianelli per l’incornata di Carboni, la sfera sorvola la traversa.
Al 36′ conclusione debole di Aleksic, ordinaria amministrazione per Marietta, che blocca.
Al 38′ Germinale avanza e va alla battuta, un difensore ribatte.
Al 43′ ammonito Panelli che, diffidato, salterà la partita di mercoledì con la Bagnolese.
Al 46′ il traversone basso di Haveri percorre tutta l’area senza che nessun giocatore biancorosso possa arrivarci. C’è una deviazione in angolo, ma non c’è tempo per la battuta. Si va all’intervallo sullo 0-0. Predominio territoriale del Rimini, che non è però riuscito a sbloccarla.

Si gioca la ripresa. Al 12′ grande iniziativa a sinistra di Piscitella, pallone in mezzo, Germinale è anticipato da un difensore.
Nello stesso minuto, dall’altra parte del campo, bordata di Bajic dalla distanza, il pallone sfila a lato.
Al 18′ doppio cambio per mister Gaburro: fuori Lo Duca e Germinale, dentro Deratti e Mencagli.
Al 26′ il tecnico del Rimini si gioca anche la carta Pecci, in campo al posto di Andreis.
Alla mezzora Piscitella si libera bene a sinistra, cross per il colpo di testa di Mencagli, Pagnini blocca.
Al 35′ altro traversone di Piscitella a centro area, questa volta l’incornata è di Greselin, l’estremo dei toscani para.
Al 36′ fuori Piscitella, dentro Ferrara. Al 45′ dentro anche Pari per Greselin.
Al 47′ il Rimini passa: pallone filtrante di Gabbianelli per Ferrara, che supera Pagnini. 1-0 per i biancorossi.
Al 50′ conclusione da fuori area di Palermo, Marietta alza oltre la traversa. Angolo per i locali.
Dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio. Il Rimini viola il “Lungobisenzio”: 0-1 e risponde così alla vittoria di sabato del Ravenna sul Real Forte Querceta. I ragazzi di Gaburro salgono a quota 48 e mantengono cinque punti di vantaggio sui bizantini.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI FRANCESCO PANCARI

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO

VOTA IL GOL PIÙ BELLO DEL GIRONE D’ANDATA DEL RIMINI