Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
FSGC

Nazionale di San Marino, presentato il CT Costantini: "Un sogno che si avvera"

In foto: Un momento della conferenza stampa (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 22 dic 2021 19:50 ~ ultimo agg. 19:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per l’esordio sul campo, anche su quello di allenamento, bisognerà attendere il 2022. Ma a ragione si può affermare che sia partita oggi l’avventura di Fabrizio Costantini quale nuovo Commissario Tecnico della Nazionale maggiore di San Marino.

Affiancato al desk dal Presidente e dal Segretario Generale della FSGC, il tecnico sammarinese è stato presentato questo pomeriggio in forma ufficiale alla Sala Conferenze della Casa del Calcio. Alla presenza della stampa, oltre a raccontare le proprie sensazioni e ad incassare gli auguri dei vertici federali, il neo CT ha presentato l’elenco – non ancora del tutto completo – dello staff che lo affiancherà nella nuova avventura, che a livello di impegni ufficiali partirà il 25 marzo con l’amichevole contro la Lettonia.

Ad aprire l’incontro con i giornalisti, il Presidente Marco Tura: “Fabrizio Costantini tocca questo traguardo dopo un percorso progettato cinque anni fa. Da allora il mister ha conseguito risultati brillanti, sia a Coverciano sia nel cammino delle qualificazioni europee Under 21. Risultati da intendersi in termini di sviluppo del calcio sammarinese e giovanile in particolare. Un ruolo fondamentale in questa crescita lo ha rivestito il rapporto intessuto con il Professor Franco Varrella e con il Coordinatore dell’area tecnica Daniele Arrigoni. Mi sia anzi consentito approfittare di questo spazio per rivolgere un sentito ringraziamento al Professor Varrella per il lavoro svolto ne corso del proprio mandato, che ha portato in dote una sensibile crescita di noi tutti a livello tecnico e umano. Una crescita che ha toccato da vicino in particolare mister Costantini, la cui nomina a CT è stata ispirata non certo dalla sua cittadinanza ma dalle qualità da lui dimostrate in questi anni. Ora tocca a lui: da parte mia e di tutta la FSGC l’augurio di un buon lavoro, al mister come al suo staff.”

Staff che è stato al centro delle riflessioni del CT in questi ultimi giorni e con il quale Fabrizio Costantini sceglie di inaugurare il proprio intervento dal desk: “Prima di tutto vorrei dire questo: ho richiesto che lo staff sia allargato in modo da poter visionare da vicino e in maniera costante i giocatori durante l’anno, anche quando sono impegnati con i club. Tutto questo dovrà passare da una stretta collaborazione con le società, che è un altro punto per me fondamentale.

Quanto al nuovo staff, inizio dal Collaboratore Tecnico che sarà Achille Fabbri: una persona che conosco bene per aver condiviso con lui alcune esperienze, e che stimo sia per le doti umane sia per le grandissime competenze. Federico Gasperoni sarà il preparatore dei portieri. A San Marino lui non ha bisogno di presentazioni: è stato per anni il portiere della Nazionale ed è un ragazzo su cui ho potuto contare tante volte in passato, quando mi ha dato una mano anche ai tempi dell’Under 21. Pertanto conosco la sua bravura e la sua affidabilità. Poi sarà con me Michele Liverani in veste di preparatore atletico: ormai io e lui ci conosciamo da una vita; è stato con me sia con la Rappresentativa sammarinese in Coppa delle Regioni sia in Under 21 e di lui posso dire che, pur non essendo sammarinese, è uno dei più grandi tifosi di San Marino. È una persona eccezionale dotata di quella grinta e quella voglia di vincere che spesso fanno la differenza. Infine due conferme: quella di Matteo Turroni quale Match Analyst e quella di Simone Bacciocchi come Team Manager. Simone ha sempre risposto presente, in passato, ogni volta che ho avuto bisogno di lui e di lui noi tutti conosciamo l’abnegazione e la professionalità che ha dimostrato in dosi copiose negli anni della sua militanza con la Nazionale. Per il discorso dello staff medico, invece, sono in corso ulteriori valutazioni con il Consiglio Federale. Se diventare il Commissario Tecnico sia per me un sogno che si avvera? Certamente sì.”

FSGC | Ufficio Stampa