Indietro
mercoledì 10 agosto 2022
menu
FSGC

U21: la Nazionale torna allo Stadium per l’inedita sfida ad Israele

In foto: (©FSGC/Pruccoli)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 10 nov 2021 19:30 ~ ultimo agg. 22:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Nazionale Under 21 ritrova il San Marino Stadium a distanza di due mesi dall’ultima volta. Nel mezzo, due impegni esterni che hanno palesato la volontà dei Titani, in questo biennio, di essere più presenti negli ultimi trenta metri avversari, anche a costo di assumersi qualche rischio. Volontà che sarà messa in campo anche domani, in occasione dell’inedita sfida ad Israele. Lo assicurano ad una voce il CT Costantini ed Andrea Tani, ben consapevoli, comunque, della forza dell’avversario.

“Il gruppo sta abbastanza bene e fortunatamente abbiamo recuperato qualche elemento rispetto alle due trasferte di ottobre – esordisce il Commissario Tecnico -. Domani ce la metteremo tutta, sapendo che sarà una gara dura. Il principio che ci ha guidato in queste prime quattro uscite è quello di provare a giocare la palla con coraggio, buttandola via il meno possibile. In Lettonia abbiamo giocato e abbiamo preso due gol in contropiede. Sappiamo che è un rischio, questo, e dovremo migliorare nelle cosiddette transizioni negative. Ma lì e in Polonia siamo migliorati come presenza nella tre quarti avversaria. Lo dimostrano le quattro conclusioni in porta nel primo tempo a Kielce. Poi subentra la stanchezza e da quel punto di vista ancora paghiamo. Ma la strada è quella.”

Così anche Tani, alla prima convocazione ufficiale con la Nazionale Under 21. “Sono felice e orgoglioso di questa prima convocazione – fa sapere il centrocampista classe 2000 –. Ho trovato un gruppo accogliente e consolidato, composto da persone speciali. Ci presentiamo all’appuntamento di domani molto carichi. Veniamo da due risultati che non sono lo specchio fedele delle prestazioni offerte. Sappiamo di aver giocato bene e vogliamo confermarci anche domani, continuando nella nostra ricerca del gol.”

Israele si presenta a San Marino da vice capolista del girone. Ha perso solo con la Germania; in una gara, peraltro, dove i tedeschi erano sotto per 2-1 fino all’89’. “Israele è una squadra molto fisica. L’abbiamo studiata e abbiamo visto che ha grandi qualità – afferma il CT -. Non a caso è seconda nel girone e stava vincendo in casa della Germania fino a pochi minuti dalla fine. Corrono molto, sia in avanti che all’indietro, e fanno della prestanza fisica e atletica le loro doti maggiori. Noi in quello un po’ paghiamo dazio. Ma ritengo di avere un gruppo veramente di livello. Abbiamo tanti 2002 che giocano con disinvoltura, e dei 2000 che possono trasmettere loro l’esperienza accumulata nel ciclo passato. Sono molto contento dei ragazzi che alleno.”

Niente giri di parole per Tani a proposito degli avversari di domani: “Nel calcio contano i risultati, e i risultati dicono che Israele è la seconda squadra del girone. Ha fatto una partita clamorosa in casa della Germania, ed è certamente l’avversario più ostico del girone assieme ai tedeschi, che affronteremo martedì prossimo. Abbiamo davanti un dittico niente male, e già da domani daremo il massimo. È nostro dovere crederci e provarci sempre. Anche se sulla carta partiamo come sfavoriti, non significa che non dobbiamo provare a giocarcela con tutti.”

Questa la lista definitiva dei convocati di Fabrizio Costantini, nella quale si contano le prime volte di Tani e di Zannoni:

San Marino-Israele avrà inizio alle 19:00; sarà possibile acquistare i tagliandi allo stadio a partire dalle 17:45.

FSGC | Ufficio Stampa