Indietro
mercoledì 10 agosto 2022
menu
Calcio Promozione

S. Ermete, prima vittoria di mister Righetti con gol ancora di Fuchi

In foto: Leonardo Fuchi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 10 nov 2021 15:51 ~ ultimo agg. 15:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel calcio non è scontato nulla, specie se si arriva da un cambio tecnico con una squadra unita al suo vecchio allenatore ma che malgrado tutto ha accettato la scelta societaria di sposare una nuova linea che ha portato già al debutto un successo contro un avversario ostico.

Uno degli eroi di giornata è stato Leonardo Fuchi, che per la seconda gara consecutiva è riuscito ad andare a bersaglio dopo che aveva trovato – seppure su rigore – il gol della bandiera con il Torconca: “Sono felice per la marcatura. Sono tornato a segnare su azione facendomi trovare pronto sugli sviluppi di un calcio d’angolo”.

Non era un momento facile per il S. Ermete, Gian Luca Righetti ha responsabilizzato maggiormente i propri uomini che hanno risposto presente. Sono aumentati i carichi di lavoro e proprio Fuchi non nasconde l’intensità e il dispendio di energie negli allenamenti che hanno portato alla sfida con lo Spontricciolo: “Il maggior carico di lavoro, si è fatto sentire nelle gambe anche domenica. Abbiamo fatto una mezzora da grande squadra, poi abbiamo avuto un calo fisico e mentale che ha permesso allo Spontricciolo di rendersi pericoloso. Non è facile metabolizzare subito i compiti e le idee che chiede la nuova guida tecnica, ma posso dire che dentro lo spogliatoio siamo tutti soddisfatti”.

Fuchi però non si nasconde: “Sono d’accordo, sposo pienamente le idee dei miei compagni, siamo un ottimo gruppo e possiamo fare meglio perché abbiamo le capacità e le potenzialità per esprimerci ai massimi livelli. Questa settimana stiamo continuando a lavorare sulla linea della precedente per trovare tutti la forma migliore”.

Domenica intanto, per il S. Ermete arriva il terzo derby in stagione, lo score non sorride ai verdi che ancora non hanno conosciuto nessun successo avendo perso quello con il Pietracuta e pareggiato con il Verucchio: “Col Novafeltria – prosegue Fuchi – è una partita molto sentita, da dentro o fuori per certi versi. Loro hanno un impianto e una tifoseria importante e una buona squadra. Noi dobbiamo sbloccarci nei derby ma soprattutto dare continuità alle prestazioni. Inutile negarlo, una vittoria, ci darebbe maggiore convinzione, ma stiamo lavorando per risolvere alcuni problemi. Come calciatori siamo dispiaciuti per non essere riusciti precedentemente a trovare quella continuità che oggi ci avrebbe visto protagonisti. Torconca, Gambettola, Pietracuta, Misano, sono squadre molto forti, però credo che a parte con il Torconca e nonostante le tante assenze in questo avvio, siamo arrivati a queste sfide senza sfigurare”.

Intanto sul finire della nostra intervista, il suono del campanello della sua abitazione ci porta indietro nel tempo, quando lo scorso anno conoscemmo Fuchi in versione corriere, un lavoro che lo vedeva correre ovunque senza mai fermarsi consegnando pacchi in ogni angolo, in questo caso, chiediamo a Fuchi scherzando, quale potrebbe essere il futuro del S. Ermete correndo da una parte all’altra consegnando al presidente Martino il pacchetto dei tre punti ogni lunedì… Fuchi sorride: “Sicuramente lontani” . Via di nuovo come il vento ma senza paura. Nel segno della continuità.