Indietro
sabato 22 gennaio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Futsal: il Fiorentino aggancia la Folgore, un punto per Tre Fiori e La Fiorita

In foto: @FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
ven 22 ott 2021 18:06 ~ ultimo agg. 18:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel recupero della gara rinviata per pioggia, il Fiorentino conquista tre punti che gli consentono di agganciare la Folgore in vetta al Gruppo A. Gli uomini di Michelotti, come i giallorossoneri, volano a punteggio pieno: dopo la vittoria di misura al debutto nel torneo, arriva per loro la seconda goleada consecutiva nello spazio di pochi giorni.

Travolto il San Giovanni, che prova ad aggrapparsi ancora una volta alla vena di Massimiliano Casali – per l’ex calciatore del Cailungo, cinquina lunedì e doppietta contro il Fiorentino – ma non basta per resistere allo strapotere dei campioni in carica. Fra gli otto gol complessivi di questi ultimi, spicca la seconda tripletta consecutiva di Elia Pasqualini (per lui hat-trick anche contro la Juvenes-Dogana), accompagnato nel tabellino da Esposito, Mattioli (doppietta) e Marino Giacobbi. Il San Giovanni aveva pareggiato i conti con Casali dopo il vantaggio lampo di Pasqualini, ex dell’incontro; il 23 rossonero si ripete anche nel cuore della ripresa dopo essere entrato, suo malgrado, nel lato sbagliato del tabellino per il 5-1 del Fiorentino. Nel finale, dopo l’8-2 di Giacobbi, Volpinari firma il terzo gol di serata del San Giovanni, non sufficiente per evitare una sconfitta che mantiene i rossoneri a quota 3 nel girone, con due gare alle spalle al pari di Domagnano e Juvenes-Dogana.

Nell’altro raggruppamento, è pareggio fra Tre Fiori e La Fiorita. Gara che si sblocca solo nella ripresa: l’ex Stolfi porta in vantaggio la banda di Montegiardino al 41’, ma dieci minuti dopo arriva l’1-1 avversario a firma di Zafferani. La gara resta in bilico fino alla fine, quando l’arbitro sancisce un pareggio vibrante ancorché nervoso. Oltre i titoli di coda, infatti, arriva anche un cartellino rosso, comminato a Gasperoni. Le due contendenti restano dunque appaiate in vetta, ora a quota 4, staccando il Pennarossa che rimane a 3.

Questo il quadro dei recuperi della 1a giornata di campionato:

LE CLASSIFICHE

Intanto, all’orizzonte si profila il 4° appuntamento del torneo. Con la Folgore a riposo, il Fiorentino vede da vicino la possibilità di issarsi in solitaria in vetta al Gruppo A. Per riuscirci, la banda di Michelotti deve continuare a fare quel che ha sempre fatto in campionato finora, ovvero vincere. La missione appare sulla carta non proibitiva, se è vero che di fronte ai rossoblù si parerà quel Cailungo che, dopo la vittoria inaugurale contro la Libertas, ha aperto una crisi di risultati che non ha risparmiato neppure il fronte della coppa. I rossoverdi dovranno gettare il proverbiale cuore oltre l’ostacolo per impensierire la formazione con lo Scudetto cucito sul petto. Si gioca a Dogana.

Sullo stesso campo, la gara precedente avrà visto all’opera Pennarossa e Faetano. Nella corta classifica del Gruppo B, i gialloblù, attualmente fanalino di coda in compagnia della Virtus, possono ragionevolmente aspirare ad un bel balzo in avanti, a patto di avere la meglio su una squadra che ha già conosciuto la vittoria (nel turno precedente contro la Virtus) e che lotta per la vetta con Tre Fiori e La Fiorita.

Il match inaugurale di Fiorentino vedrà opposte Libertas e Domagnano. I granata vengono dalla goleada incassata contro la Folgore, ma in precedenza avevano proposto una buona prova contro i campioni del Fiorentino, pur senza il conforto del risultato. Tutto ciò, sommato al k.o. nel derby con il Cailungo, rende i ragazzi di Penserini ancora alla ricerca dei primissimi punti nel torneo. Dall’altra parte ci sarà un Domagnano molto ben riposato, dato che i Lupi, reduci dal turno di riposo, non scendono in campo dal 14 ottobre. L’idea di mister Mussoni non può che essere quella di dare seguito alle due vittorie inanellate negli ultimi due impegni, uno in campionato e uno in coppa, per tenere il passo con chi, come Fiorentino e Folgore, viaggia a marce alte e sembra avere poche intenzioni di rallentare.

Sullo stesso campo, farà seguito il confronto fra La Fiorita e Virtus. I gialloblù, falcidiati dalle assenze, si sono detti soddisfatti del pareggio con il Tre Fiori ma vorranno ritrovare subito il feeling con la vittoria, anche perché in palio c’è la vetta del girone. Sull’altro fronte, una squadra reduce dalla sconfitta pirotecnica con il Pennarossa (4-5 il risultato) e attualmente domiciliata nei bassifondi di un girone che, come si ricordava poco sopra, è estremamente corto e offre dunque ampie possibilità di riscatto e risalita ad ogni tornata.

Infine il programma del campo di Acquaviva, con il Tre Fiori che vuole tornare alla vittoria ma dovrà farlo senza Gasperoni, espulso nel tumultuoso finale di gara contro La Fiorita. Davanti, un Cosmos reduce da due pareggi ricchi di gol e posizionato nell’anticamera della zona play-off, con il mirino puntato su tutte le posizioni superiori compresa la vetta occupata dalla coppia Fiorita-Tre Fiori. Difficile che l’idea di piazzare una vittoria-sorpasso di tale prestigio non solletichi i pensieri della banda di Canducci. Per contro, gli uomini di Fiorentino non disdegnerebbero un successo che possa fare anche un po’ di selezione nella zona calda del raggruppamento.

Sfida tutta da vivere così come quella che andrà in scena subito dopo. Di fronte, due formazioni divise da tre punti in classifica: la Juvenes-Dogana, ancora ferma al palo dopo due uscite, cerca
un successo che possa ridarle linfa e soprattutto farle abbandonare la zona meno riscaldata dal sole, rilanciandosi per obiettivi più ambiziosi; il San Giovanni ha invece l’imperativo di lasciarsi subito alle spalle il pesante k.o. con il Fiorentino e ritrovare le sensazioni – affatto lontane nel tempo – del nitido successo ottenuto contro il Cailungo. Per adesso la classifica premia gli uomini di Gualtieri, a parità di partite giocate.

Ecco il programma della 4a giornata di campionato:

SAN GIOVANNI
D. Agostini, Busignani, Camilloni, Capicchioni, Casali, Macina, Pierini, Schiano, Volpinari, Giusti, Nicolini
Allenatore: Davide Gualtieri
FIORENTINO
Gasperoni, Esposito, Gabrieli, Mattioli, Maiani, Righi, Moretti, Pasqualini, D. Giacobbi, M. Giacobbi, Contato,
Toccaceli
Allenatore: Matteo Michelotti
Arbitro 1: Andrea Clementi
Arbitro 2: Cristian Tonelli
Marcatori: 4’, 32’ e 36’ Pasqualini, 7’ e 39’ Casali, 8’ Esposito, 13’ e 15’ Mattioli, 26’ aut. Casali, 57’ M.
Giacobbi, 58’ Volpinari

TRE FIORI
Lonfernini, Sabatino, Cupi, Boschi, Gasperoni, Crescentini, Verri, Cappelli, Simoncini, Zafferani, Cevoli,
Pelliccioni, A. Casadei
Allenatore: Alex Bugli
LA FIORITA
Zanotti, Paoletti, Zanfino, Gennari, Stolfi, Bollini, Gualandi, P. Casadei, Fabbri, Marchetti
Allenatore: Leonardo Palermino
Arbitro 1: Cristian Tonelli
Arbitro 2: Andrea Clementi
Ammoniti: Gennari
Espulsi: Gasperoni (rosso diretto)
Marcatori: 41’ Stolfi, 51’ Zafferani

FSGC | Ufficio Stampa