Indietro
martedì 30 novembre 2021
menu
FSGC

Campionato Sammarinese: La Fiorita vola in solitaria

In foto: archivio (@FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 21 ott 2021 16:53 ~ ultimo agg. 17:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È La Fiorita a prendersi il big match col Tre Penne, facendosi bastare un’unica rete difesa in inferiorità numerica nell’ultima mezz’ora, doppia dal 78’. I vicecampioni di San Marino passano ad Acquaviva grazie all’acuto di Tommaso Guidi, che dieci minuti dal rientro in campo dopo una prima frazione senza reti. Questo anche per l’errore dal dischetto di Armando Amati, che al 18’ ha fallito un penalty concesso per il presunto fallo di Genestreti ai danni di Zulli. L’ex Rimini sceglie la battuta centrale che non sorprende Migani, bravo a respingere. Il gol partita arriva in contropiede: Righini perde palla sugli sviluppi di un corner, permettendo a Zulli di innescare la velocità di Zafferani, abile a premiare l’inserimento di Guidi che regge nel duello con Cesarini e sblocca l’incontro col mancino. Entra nel tabellino anche alla voce espulsi l’autore del gol che, già ammonito, viene punito per simulazione: questa la lettura dell’arbitro, ben posizionato, che estrae il secondo cartellino giallo all’indirizzo dell’attaccante. Non l’unica espulsione, visto che anche Tommaso Zafferani va incontro alla doppia ammonizione per un intervento in ritardo su Cauterucci. La formazione di Oscar Lasagni regge nel finale e si conferma capolista a punteggio pieno, con tre punti di vantaggio sulla coppia Domagnano-Tre Penne.

Alle spalle dei gialloblu vincono Folgore e Tre Fiori, che accorciano il ritardo rispetto alla quarta piazza. Lo fa in rimonta la squadra detentrice del titolo, che a Dogana va sotto al 12’. Cailungo in vantaggio con il colpo di testa di Andrea Muccioli, che sfrutta la gran giocata di Ferrari, capace di spezzare il raddoppio portato senza troppa convinzione da Brolli ed Hirsch per servire il compagno con l’esterno. È però l’altro Muccioli in campo, Manuel, a rendersi protagonista – suo malgrado – del pareggio di Falciano: retropassaggio che manda in porta Dormi, rapido nell’aggirare La Monaca (subentrato a Gallinetta, infortunato) e appoggiare in rete col destro. Nella ripresa il gol vittoria ad opera di Fedeli, a segno al 50’ con un tocco sottomisura su traversone di Brolli. Nel finale, espulso Manuel Mccioli per doppia ammonizione.

Primo successo in campionato per il Murata, capace di tenere a secco l’attacco della Libertas: a far saltare il banco è il sammarinese Marco Bernardi, che ad inizio ripresa capitalizza un’azione splendida. Il bianconeri – mercoledì in completo azzurro – muovono palla da destra sinistra, passando proprio dallo scarico di Bernardi per innescare Indelicato. Puntuale l’inserimento in corsia di Genghini che crossa basso sul primo palo, dove il velo di Tani coglie impreparata la difesa granata, ma non l’attaccante di Fabbri che segna il gol da tre punti con un mancino da breve distanza.

Balzo in avanti del Murata, che avvicina il Fiorentino. Curiosamente, i Bianconeri iniziano e finiscono la partita con gli stessi undici partenti. I rossoblu, ancora orfani di Ben Kacem, confermano le proprie difficoltà nel trovare un terminale offensivo alternativo e nello scontro con il Cosmos a brillare sono le difese. I gialloverdi, alla ricerca delle prime reti in campionato (dopo le due segnate col Tre Penne in Coppa Titano), ottengono così il primo risultato positivo e contestualmente il primo punto dell’anno. Alle loro spalle il Cailungo, ancora a secco di punti dopo cinque giornate.

Torna al successo il Tre Fiori, che infligge il primo dispiacere al Pennarossa. Al Federico Crescentini di Fiorentino, basta un minuto e poco più perché l’equilibrio vada in frantumi. Tanto basta a Mattia Lualdi per battere in bello stile Simone Benedettini. Il centrocampista rovescia, spalle alla porta, trovando l’angolino alla sinistra del portiere sugli sviluppi del piazzato di Grani. Il Pennarossa resta in partita e trova il pareggio a venti dalla fine sul corner di Michelotti: D’Addario non riesce a contenere Tomassini, che sbuca sul primo palo e batte Simoncini da breve distanza. A togliere le castagne dal fuoco agli uomini di Cecchetti è però Pollino, che segna partendo dalla panchina come in occasione della sconfitta con La Fiorita (1-2) dello scorso fine settimana. Merito anche di Zoumbare, che ruba palla a un distratto Raffelli per lanciare il compagno nello spazio: destro radente di prima intenzione che taglia fuori Semprini a vale tre punti per i gialloblu, cui è stato annullato una rete nel finale per il fallo in attacco di Zoumbare che ha reso vano il perfetto diagonale di De Lucia.

LA CLASSIFICA

LA FIORITA: Vivan, Miori, Di Maio (dal 46’ Sanchez), Brighi, Grandoni, Loiodice, Errico, Amati (dal 90’ Haddad), T. Zafferani, Zulli, Guidi. A disposizione: Venturini, Bonifazi, Sehail, Castellazzi, Lunadei. Allenatore: Oscar Lasagni.

TRE PENNE: Migani, Sartori (dal 67’ P. Semprini), Vandi, Cesarini (dall’85’ Cibelli), Lombardi, Genestreti (dal 75’ Cauterucci), Ceccaroli, Righini (dal 75’ M. Semprini), Chiurato, Gai, Badalassi. A disposizione: Zambetti, Zonzini, G. Zafferani. Allenatore: Stefano Ceci.

Arbitro: Giacomo Cenci.
Assistenti: Salvatore Tuttifrutti e Laura Cordani.
Quarto ufficiale: Luca Zani.

Marcatore: 55’ Guidi.

Ammoniti: Cesarini, Zafferani, Guidi, Gai, Chiurato, Ceccaroli, P. Semprini, Vivan, Badalassi.

Espulsi: Guidi (doppia ammonizione), T. Zafferani (doppia ammonizione).


CAILUNGO: Gallinetta (dal 27’ La Monaca), Ricci, Grieco, Iuzzolino, Ferrari, L. Cecchetti (dall’85’ Senja), Diallo (dall’85’ M. Cecchetti), M. Muccioli, A. Muccioli (dal 46’ Urbinati), Santucci, Morri (dal 62’ Benedetti). A disposizione: Vagnini, Marinaro. Allenatore: Cristian Protti.

FOLGORE: Bicchiarelli, Brolli, Arrigoni, Piscaglia, Bonini (dal 74’ Francioni), Hirsch (dal 57’ Garcia), Spighi, Golinucci, Sottile, Fedeli, Dormi. A disposizione: Gueye, Sabbadini, Aluigi, Giardi, Pilotto. Allenatore: Omar Lepri.

Arbitro: Outail Kaddoudi.
Assistenti: Gianmarco Ercolani ed Andrea Depaoli.
Quarto ufficiale: Nicola Villa.

Marcatori: 12’ A. Muccioli, 35’ Dormi, 50’ Fedeli.

Ammoniti: M. Muccioli, Spighi, Grieco, Golinucci.

Espulso: M. Muccioli (doppia ammonizione).


MURATA: Benedettini, Valentini, Genghini, Diedhiou, Fall, Babbini, Tani, Cangini, Comuniello, Indelicato, Bernardi. A disposizione: Castelgrande, Vitaioli, Nanni, Carlini, Alberigi, Casadei, Babboni. Allenatore: Achille Fabbri.

LIBERTAS: Gentilini, Moretti, Pesaresi, Barretta, Ndao, Morelli (dall’85’ Kuqi), Cuomo, Berretti, Giovagnoli (dall’85’ Basile), Aruci, Olcese. A disposizione: Zavoli, Galesi, A. Gasperoni, Fraternali, Alvarez. Allenatore: Gabriele Cardini.

Arbitro: Marco Avoni.
Assistenti: Alessandro Salvatori ed Andrea Guidi.
Quarto ufficiale: Alessandro Vandi.

Marcatore: 47’ Bernardi.

Ammoniti: Ndao, Tani, Babbini, Aruci, Benedettini, Moretti.


TRE FIORI: A. Simoncini, D. Simoncini, De Lucia, Grani (dall’80’ Giampetruzzi), Adami Martins, Pracucci (dal 60’ D’Addario), Dolcini, Cuzzilla, Lualdi (dal 65’ Pollino), Zoumbare, Gjurchinoski. A disposizione: Castagnoli, Della Valle, Astolfi, Ciccione. Allenatore: Matteo Cecchetti.

PENNAROSSA: Semprini, Baldani, Martin, Tomassini, Raffelli (dall’85’ Cola), Conti (dal 60’ Tamburini), Michelotti, Zago, Sebastiani (dall’85’ Rastelli), Tiboni, Halilaj. A disposizione: Marconi, Mariotti. Allenatore: Andy Selva.

Arbitro: Antonio Ucini.
Assistenti: Laurentiu Ilie ed Alfonso Gallo.
Quarto ufficiale: Mattia Andruccioli.

Marcatori: 2’ Lualdi, 69’ Tomassini, 83’ Pollino.

Ammoniti: Tomassini, Halilaj, Pracucci, Sebastiani, Tiboni, Pollino.


FIORENTINO: Bianchi, Paglialonga, Baizan, Calzolari, Molinari, Colagiovanni, Ghamdaoui (dal 64’ Becchimanzi), Mastrota (dall’85’ Borgagni), Jaupi (dal 64’ Perlaza), Michelotti, Abouzziane. A disposizione: Berardi, Terenzi, Muccioli, Colonna. Allenatore: Enrico Malandri.

COSMOS: Gegori, Pari (dal 57’ Ura), Celli (dal 57’ Donati), Zaghini, Sartini, Venerucci, Braghiroli, Valentini, Stella, Solazzo, Neri (dal 73’ Della Valle). A disposizione: Batori, Fortunato, Cervellini, Bartolucci. Allenatore: Alessandro Fabbri.

Arbitro: Elison Luci.
Assistenti: Alfonso Giannotti e Carmine Nuzzo.
Quarto ufficiale: Davide Borriello.

Ammonito: Sartini.

FSGC | Ufficio Stampa