Indietro
lunedì 27 settembre 2021
menu
Calcio Femminile B

San Marino Academy: per la difesa c'è Antonella Marrone

In foto: (©SMAcademy)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 28 lug 2021 13:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La San Marino Academy annuncia l’arrivo di una nuova calciatrice: si tratta di Antonella Marrone, difensore
l’anno passato in forza alla Pink Bari – con tanto di fascia di capitano al braccio – e trasferitasi nei giorni scorsi sul Titano per affrontare il prossimo campionato di Serie B: “Per il mio approdo a San Marino è stata determinante la fase di colloquio preliminare. Ho fin da subito compreso la fiducia che la società ripone in me e non ho avuto esitazioni a sposare questo progetto”.

Il primo passo ora sarà quello di inserirsi in un gruppo fortemente rinnovato, affidato ad una nuova guida tecnica deputata anche a favorire l’amalgama in campo ed ancor prima nello spogliatoio: “Garantirò il massimo dell’impegno e sarò pronta ad ogni sacrificio per presentarmi nelle migliori condizioni ogni partita, con l’intento di fare nostri i tre punti in ogni occasione”.

Per chi ha giocato la stagione precedente nella massima serie, non può non essere presente la voglia di tornare a competere ai livelli più alti nel più breve tempo possibile: “Mi presenterò fin dal primo allenamento con la voglia di dare il mio contributo per permettere alla San Marino Academy di fare un campionato importante, di vertice. Mi auguro potremo toglierci tante soddisfazioni insieme, magari già in questa stagione”.

Esterno di fascia, indifferentemente difensivo o di spinta, Antonella Marrone determina già nei suoi modelli calcistici le proprie caratteristiche tecniche e l’attitudine in campo: “In campo femminile il mio riferimento è Alia Guagni, a livello maschile invece la stella polare è nientemeno che Cafù. Il mio ruolo preferito ed attuale è quello di terzino destro, nonostante talvolta abbia giocato anche da esterno alto e devo dire che non mi è dispiaciuto affatto. All’occorrenza mi sono disimpegnata anche al centro della difesa, giocando da centrale: benché non sia la mia naturale posizione in campo, mi sono trovata piuttosto bene anche in mezzo. Come interpreto il mio ruolo? Con corsa, forza e sacrificio”.

Insomma, determinazione, gamba e carica agonistica al servizio della San Marino Academy, a partire dai prossimi giorni. Una passione per il calcio che parte da lontano, ereditata come spesso accade tra le mura domestiche: “L’amore per questo sport mi è stata trasmessa da mio papà. Fin da bambina mi portava allo stadio ed al posto delle bambole il mio passatempo era la palla”.

Cosa aspettarsi dunque dalla stagione ormai alle porte? “Per quanto mi riguarda – garantisce Antonella – mi aspetto molto, partendo dal dare tutta me stessa tanto in allenamento quanto in partita. In termini di collettivo mi aspetto un grandissimo gruppo, unito e quadrato sia a livello di calciatrici che di staff. L’obiettivo è quello di fare tutti insieme un campionato sereno per tentare di centrare i nostri obiettivi”.

Un campionato che, notizia di ieri, vedrà rappresentate anche le isole: il Consiglio Federale italiano ha infatti accolto, ufficializzando la decisione con una nota pubblicata ieri sul sito ufficiale della FIGC, i ricorsi presentati da Palermo e Sassari Torres, approvando all’unanimità l’ammissione dei due club che completano il lotto di 14 società che prenderanno parte al prossimo campionato di Serie B.

Oltre alla Repubblica di San Marino, rappresentata dall’Academy, sono in totale 7 le regioni italiane coinvolte nel campionato cadetto: Lombardia (Brescia, Cortefranca, Pro Sesto, Riozzese/Como), Sicilia (Palermo), Emilia-Romagna (Cesena, Ravenna), Veneto (Chievo Verona Women, Cittadella), Friuli (Tavagnacco), Sardegna (Sassari Torres), Lazio (Roma Calcio Femminile) e Puglia (Pink Bari).

Ufficio Stampa San Marino Academy