Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara, Scardovi: "Tornare in campo è una vittoria per tutti. Vogliamo stare in alto"

In foto: Massimo Scardovi, allenatore del Gabicce Gradara
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 29 giu 2021 09:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“La cosa più importante dopo un anno e mezzo di stop del campionato è poter ricominciare a giocare e questa volta finire la stagione. Per tutti questa sarebbe la vittoria più bella, poi sarà il campo come sempre ad esprimere i suoi verdetti”. Così il tecnico del Gabicce Gradara, Massimo Scardovi, col quale facciamo il punto della situazione in casa del club.

Mister Scardovi, che stagione vi aspetta?
“Ci sarà comprensibilmente qualche interrogativo in più per tutti. Se l’estate scorsa, per quanto ci riguarda, ad esempio, si ricominciava dallo stop della stagione precedente a fine marzo al terzo posto e con la finale di Coppa Italia alle porte, quest’anno si riparte da zero. Ci vorrà un po’ di tempo per rimettere in moto gli ingranaggi dopo un anno e mezzo di inattività, ma non ho dubbi che lo faremo al meglio col lavoro di un gruppo affiatato, che ha qualità e voglia di fare e di una società che ci supporta nel migliore dei modi. Sotto questo profilo sono ottimista e certo di poterci togliere delle soddisfazioni”.

Cosa cercate sul mercato?
“Abbiamo perso il difensore Fulvi per motivi di studio, cerchiamo due pedine in questo reparto, una delle quali sicuramente under mancino; per l’altro valuteremo. Poi un attaccante di valore per il quale è al lavoro il nostro direttore sportivo Gabriele Magi da affiancare a Cinotti e Vegliò in modo da avere un’ arma in più da sfruttare. Per il resto, l’ossatura è rimasta la stessa delle due precedenti stagioni: abbiamo sostituito il portiere Celato e il centrocampista Bastianoni con due pedine molto referenziate ed esperte anche della categoria superiore come il portiere Azzolini e il centrocampista Serafini”.

Quale obiettivo avete?
“L’anno scorso ci davano tra i favoriti, quest’anno per quello che ho detto prima tutte le squadre dovranno in fretta prendere misure alla stagione fermo restando che Osimana, Filottranese, Montecchio, Moie saranno di sicuro competitive alla nostra stessa maniera. Il nostro primo obiettivo sono i playoff”.

Il modulo quale sarà?
“In generale giocheremo col 4-3-3 o in alternativa col 4-3-1-2 e in questo caso il trequartista potrebbe essere Cinotti, ma la cosa essenziale è saper sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori. Abbiamo un pacchetto di under affidabile, che garantiscono la possibilità di avere alternative da utilizzare in ogni zona del campo”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO