Indietro
lunedì 14 giugno 2021
menu
Calcio Femminile A

San Marino Academy: a Bari con metà destino nelle mani

In foto: (©SMAcademy/Pruccoli)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 15 mag 2021 15:56 ~ ultimo agg. 18:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Bari per giocarsi le ultime chances di salvezza. Forse non le ultimissime, ma questo dipenderà anche da altri. Le Titane si apprestano a vivere l’ultima trasferta dell’anno con la consapevolezza il loro destino sarà fatalmente legato al risultato di Hellas Verona-Napoli, gara che si giocherà in contemporanea con quella dello stadio Antonio Antonucci e che potrebbe già stabilire le sorti della corsa salvezza con un turno di anticipo. Se infatti le partenopee manterranno almeno il +3 sulle Titane, spingeranno ufficialmente queste ultime in Serie B in virtù degli scontri diretti. Dunque la vittoria potrebbe non garantire alle ragazze di Alain Conte il prolungamento della lotta per la permanenza in Serie A. Ma è un requisito indispensabile per poterci almeno sperare.

Ne è consapevole Alessia Venturini, pilastro della difesa biancoazzurra, tornata a disposizione dopo un serio infortunio all’occhio che sembrava averne compromesso la stagione. “Domani non avremo nulla da perdere, e quindi dobbiamo giocare dando tutto, senza calcoli – afferma la 15 titana –. C’è solo un risultato da inseguire, ed è la vittoria.”

Vittoria che in casa titana manca da un girone esatto. L’ultimo hurrà, infatti, fu al San Marino Stadium proprio contro la Pink Bari. Finì 4-2 con tripletta di Raffella Barbieri. “La scorsa settimana siamo tornate al gol dopo una lunga astinenza e questo ci ha dato un po’ di morale – spiega Venturini –. Abbiamo perso, ma ora abbiamo anche qualche buona sensazione in più da cui ripartire. Dobbiamo essere più brave a costruire occasioni, perché è inevitabile: se non si fa gol, non si vince.”

Il Bari ultimo in classifica e già retrocesso giocherà soprattutto per l’orgoglio. Certo, le pugliesi avranno la mente più sgombra rispetto alle ospiti, che dovranno essere brave a rimanere concentrate sulla propria gara senza che i pensieri fuggano verso Verona. “È normale che la gara del Napoli un po’ ci condizioni, ma dovremo rimanere focalizzate sulla nostra partita pensando a vincere. Poi, a giochi fatti, vedremo che sarà successo a Verona e tireremo le somme.”

Come detto, per Alessia sembrava che la stagione si dovesse chiudere anzitempo. Sarebbe stata una tegola pesantissima per la San Marino Academy, che da quattro stagioni ormai affida stabilmente le chiavi della propria difesa alla giocatrice originaria di Mantova: “Dopo l’infortunio all’occhio che sembrava dovesse tenermi fuori fino alla fine della stagione, ho fatto un recupero record. Certo, è stato difficile ritrovare le condizioni fisiche e atletiche di prima. Mi ci sono volute un paio di settimane buone. Ma volevo fortemente tornare per onorare questa stagione. È stata difficile, certo, ma bisogna comunque lottare fino alla fine. Per me poi è la quarta in Serie A dopo le esperienze con Mozzecane e San Zaccaria, e sentivo il dovere di dare il mio contributo e mettere a disposizione la mia esperienza fino all’ultimo secondo utile. Anche se devo dire che questa Serie A è di un livello molto più alto rispetto a quella di allora.”

Si gioca allo Stadio Antonio Antonucci di Bitetto, in provincia di Bari. Fischio d’inizio alle 15:00. Diretta su TimVision.

Ufficio Stampa San Marino Academy