Indietro
sabato 12 giugno 2021
menu
Calcio Serie D

Sammaurese-Rimini, la vigilia di Alessandro Mastronicola

In foto: Alessandro Mastronicola
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 29 mag 2021 11:25 ~ ultimo agg. 30 mag 14:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


Il Rimini ha almeno tre buoni motivi per cercare di battere la Sammaurese nel recupero della 29a giornata (si gioca domenica alle 16:00 al “Macrelli”): vendicare la sconfitta dell’andata, gara giocata non molto tempo fa, il 7 aprile, e finita 2-0 per i giallorossi con reti di Yassey e Manuzzi (vedi notizia); porre fine al peggiore momento della stagione: appena tre punti nelle ultime sei partite; e rientrare in quella zona play off momentaneamente abbandonata.

In classifica le due squadre, partite con ambizioni diverse, sono distanziate di sole quattro lunghezze, 42 punti per i biancorossi, 38 per i giallorossi, reduci dal pareggio per 3-3 di mercoledì sul campo del Progresso.

In casa Rimini tornano a disposizione in difesa Canalicchio e Valeriani. Appiedato dal giudice sportivo Gomis (assente anche all’andata). Out anche l’infortunato Mengucci. Non convocati per scelta tecnica il difensore Pupeschi e gli attaccanti Ambrosini e Casolla.

La vigilia del tecnico del Rimini, Alessandro Mastronicola.

“Non è tanto vendicare la sconfitta dell’andata, è dare una sterzata a quest’ultimo nostro periodo – attacca Mastronicola -. Le vendette e le rivincite trovano il tempo che trovano, non è questo che conta domani. Domani conta fare una partita gagliarda, una partita di sostanza, una partita di orgoglio, se venisse il risultato pieno sarebbe ancora meglio”.

I tre punti sono quasi d’obbligo. “Erano indispensabili anche nelle partite che non siamo riusciti a vincere”.

Il “Macrelli” è un campo difficile. “Il campo è identico al “Romeo Neri”: stesse misure di lunghezza e di larghezza. Che la Sammaurese sia una squadra organizzata lo abbiamo già visto, io li conosco molto bene e so in modo particolare che sono organizzati e che danno il cento percento in ogni gara. Quindi le difficoltà sono queste, e vanno unite alle difficoltà che riscontriamo noi ogni domenica”.

È un Rimini che subisce sempre gol. “Statistiche e dati non mentono: noi subiamo gol perché li vogliamo subire, perché non facciamo niente per non subirli, non li subiamo perché gli altri sono più bravi di noi, ma perché non abbiamo voglia di uscire indenni dal campo, a volte c’è questa impressione. Si tratta di errori individuali che pesano sull’economia della squadra e che ci portiamo dietro ormai da tempo”.

Recuperati due uomini in difesa. “Anche quando mi sono mancati gli uomini non mi sono mai pianto addosso. Quando mancano mancano. Io ho una squadra: chi scende in campo è perché merita di scendere in campo e così ho fatto in tutte le partite finora. Non ho mai dato il contentino a nessuno e mai lo farò. Non ho disponibile Gomis perché è squalificato e Mengucci, che si è infortunato in allenamento: ha accusato una piccola distorsione alla caviglia. C’è qualche acciacco di troppo che non avrei voluto avere, ma ci sono. Valuteremo questi acciacchi”.

State visionando giocatori per la prossima stagione? “Di giocatori ne guardo abbastanza in settimana, non i nostri. Sui nostri ho le idee ben chiare, li conosco bene, li valuto settimana dopo settimana. La società non mi ha chiesto nulla in particolare. Valutiamo tutti insieme il futuro dei ragazzi. Credo che il direttore sportivo sia in gamba, che il presidente abbia imparato tante cose in quest’anno difficile per tutto. È chiaro che le valutazioni si faranno insieme eventualmente. Per quanto riguarda il materiale che abbiamo a disposizione credo di avere le idee abbastanza chiare”.

La Sammaurese aveva chiesto di posticipare la gara a mercoledì 2 giugno per avere la possibilità di fare entrare al “Macrelli” 250 spettatori. Perché avete rifiutato? “Anche questo è stato montato ad arte – risponde Mastronicola -. Abbiamo valutato tutto io e la società e abbiamo ritenuto opportuno giocare domani. L’unica cosa che non abbiamo guardato sono i tre giorni di riposo. Loro vogliono giocare di mercoledì e io voglio giocare di domenica, senza fare polemiche. Non credo che a noi tutti gli altri facciano gesti di cortesia, se possono metterci in difficoltà lo fanno senza problemi. Non dobbiamo fare le cose in cui non crediamo solo perché ci chiamiamo Rimini”.

Sta parlando con la società del suo futuro? “Io e il direttore parliamo ogni giorno, ne diciamo di cose ma sono cose nostre, che riguardano me e lui. Non credo che il futuro sia legato a questo periodo. Poi tutto può essere, ma io non ci credo”.

Chi giocherà al posto di Gomis a centrocampo? “C’è Pari, c’è Lugnan, c’è Aprea. Devo solo cercare di individuare la migliore soluzione. Soluzioni ce ne sono sempre, le abbiamo e cerchiamo di sfruttarle”.

LA CLASSIFICA DEL GIRONE D DI SERIE D

SAMMAURESE VS RIMINI, I CONVOCATI
Portieri: Adorni, Scotti
Difensori: Canalicchio, Giua, Manfroni, Nanni, Valeriani, Viti
Centrocampisti: Aprea, Ceccarelli, Lugnan, Pari, Ricciardi, Sambou, Simoncelli
Attaccanti: Arlotti, Battisti, Diop, Pecci, Vuthaj

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
FOTO